Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 328 msec - Sono state trovate 9171 voci

La ricerca è stata rilevata in 26751 forme, per un totale di 17577 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
26744 7 26751 forme
17573 4 17577 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 1° Ed. .
INCRESCENZA
Apri Voce completa

pag.433



1) id: 0b79955a2ca84d8da0317432d868d9f2)
Esempio: Rim. An. P. N. Non mi vien mai increscenza Penare lungamente per suo amore.
121) Dizion. 1° Ed. .
M
Apri Voce completa

pag.496



2) id: 02114fcb1fc04871a4e949d4c8306aca)
Definiz: lettera, sorella della N, prendendosi in cambio di essa, seguitandone B, o P, per miglior pronunzia, come LEMBO, EMPIO. Delle consonanti, nel mezzo della parola, ma in diversa sillaba, riceve dopo di se, il B, e 'l P, come GREMBO, AMPIO. Consente similmente in mezzo di parola, e in diversa sillaba, la L, R, S, come ALMA, ORMA, RISMA, quantunque la S si truovi di rado nel mezzo della parola, e sarà, per lo più, ne' verbi composti, con la preposizione DIS, come DISMETTERE: ma nel principio è più frequente, come SMANIA, SMARRITO. Profferiscesi la S, innanzi alla M, nel secondo modo, cioè, con sottil suono, e rimesso, come nella voce ROSA, conforme a quello, che si dice nella lettera S. Raddoppiasi nel mezzo della parola, quando egli occorre, come FEMMINA, MAMMA, ec.
122) Dizion. 1° Ed. .
ADONARE
Apri Voce completa

pag.21



1) id: 21e2675da7df4064abe89c1996636241)
Esempio: Fra. Guitt. Rim. ant. P. N. Ben m'avería per servidore avuto, Se non fosse di fraude Adonata di quello gran dolzore.
123) Dizion. 1° Ed. .
TRECCARE
Apri Voce completa

pag.904



1) id: 720e199308b74bbeb135125dc186dbe8)
Esempio: Rim. ant. P. N. E maggiormente ornato, e prode fatto, Chi me' sa di baratto, Treccando, e gabbando ad ogni mano.
124) Dizion. 1° Ed. .
ABBELLARE.
Apri Voce completa

pag.4



1) id: da8cf85b7dff40e3b15bddd22e492fe6)
Esempio: Rim. ant. P. N. Pena d'amore passa tutte ambasce, E però signoreggia, e addolora, E nasce di piacer sol ch'egli abbella.
125) Dizion. 1° Ed. .
FALLIMENTO
Apri Voce completa

pag.327



1) id: 8ee3ca5eb07a467ca2cdcc615c97175c)
Esempio: Rim. ant. P. N. Re Enzo. Per lealtà convien che si mantenga, E per bel servimento, Fuora di fallimento, fino amore.
126) Dizion. 1° Ed. .
STRAMALVAGIO
Apri Voce completa

pag.854



1) id: 07e44826596544f282ce74920c55156b)
Esempio: Rim. ant. P. N. Bene è malvagio chi servigio obblia, E bene stramalvagio, e sconoscente, Chi gran rispetto mette in obblianza.
127) Dizion. 1° Ed. .
GRANARE
Apri Voce completa

pag.398



1) id: 6831bbfe2e49448caaa9f7854a1e18ef)
Esempio: Rim. ant. P. N. Vivo in fuoco amoroso, E non faccio, ch'io dica, Lo mio lavoro spica, e non mi grana.
128) Dizion. 1° Ed. .
LUCORE
Apri Voce completa

pag.490



1) id: 43ad78e5f65a467bb2b3a9dd14ed53bf)
Esempio: Rim. ant. P. N. Guid. G. Già per cui lo mio core Altisce in tal lucóre, che si ralluma, come, ec.
129) Dizion. 1° Ed. .
ASSICURANZA
Apri Voce completa

pag.87



1) id: a1056547125c461ca9b4f312c372c97e)
Esempio: Rime ant. P. N. Notar Iacomo. Però talor la troppa assicuranza, Oblia conoscenza, e onoranza.
130) Dizion. 1° Ed. .
TRIBUNALE
Apri Voce completa

pag.908



1) id: 6911713becbd4e83b5309e6e97cbc511)
Esempio: Rim. ant. Mess. Cino. Al tribunal dell'alta imperadrice.
131) Dizion. 1° Ed. .
INFARETRATO
Apri Voce completa

pag.439



1) id: 9d35cbbf9eac4f67bb849fa27d5fec83)
Esempio: Rim. ant. Lapo Gianni. Amore infaretrato, come arciero.
132) Dizion. 1° Ed. .
DIRANCARE
Apri Voce completa

pag.271



1) id: 0d84b06d4db142ea9ab49ea4f82e3bdf)
Esempio: Rim. ant. P. N. M. Raimondo Rinaldo d'Aquino. La figura piacente, lo core mi diranca: Quando voi tegno mente, lo spirito mi manca, e torna in ghiaccio.
133) Dizion. 1° Ed. .
CADUNO
Apri Voce completa

pag.140



1) id: 97b7e811fe9a4a0d99249b1ec47bfb7b)
Esempio: N. ant. 39. 2. caduna avea uno mazzetto.
134) Dizion. 1° Ed. .
COTESTUI
Apri Voce completa

pag.235



1) id: c4e4dfa25fe845cbae664ede69d74b10)
Esempio: N. ant. 45. 1. Perchè battete voi cotestoro?
135) Dizion. 1° Ed. .
VOI
Apri Voce completa

pag.950



1) id: ef1ba0c492cd4e6e890840200c9faee3)
Esempio: N. ant. 45. 1. Perchè battete voi cotestoro?
136) Dizion. 1° Ed. .
ATTALENTARE
Apri Voce completa

pag.89



1) id: f54d904edb334432b3ab6cf7501b44af)
Esempio: Rim. ant. P. N. Mess. Rinaldo d'Aquino. Ne mica mi spaventa L'amoroso volere Di ciò, che m'attalenta, Ch'io non lo posso avere.
137) Dizion. 1° Ed. .
SUPERBIOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.865



1) id: f614736e7d4942559e3044b321c37b77)
Esempio: Fior. Ital. P. N. E con lui superbiosamente disputato.
138) Dizion. 1° Ed. .
ABBOMINABILE
Apri Voce completa

pag.4



1) id: 1c71a6f95e284116bb1e506bda2909b4)
Esempio: Virg. Eneid. P. N. Al postutto abbominabile cosa è.


2) id: b9fb9b1a943747bc9cf084865504a40f)
Esempio: Liv. M. La notte dappresso non ebbono niente più di riposo, ne d'agiamento, ch'elli aveano avuto il giorno, il quale fu tanto spaventevole, e abbominabole. ¶ Usavano gli antichi nelle parole di simil terminazione, nella penultima sillaba, di mettere indifferentemente, la lettera O, od I, come, MOBOLE e MOBILE, DEBOLE e DEBILE, UTOLE e UTILE.
139) Dizion. 1° Ed. .
DISBRIGARE
Apri Voce completa

pag.277



1) id: 5242972a0d064b00a0e34ed4962967a9)
Esempio: Vit. Cr. P. N. hae a disbrigare questa quistione.