Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 334 msec - Sono state trovate 9171 voci

La ricerca è stata rilevata in 26751 forme, per un totale di 17577 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
26744 7 26751 forme
17573 4 17577 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
160) Dizion. 1° Ed. .
FAVOLATORE
Apri Voce completa

pag.336



1) id: 7c1a3f7552164310b4c8ad417cf89bbf)
Esempio: N. ant. n. 30. 1. Il favolatore cominciò a dire una favola d'un villano.
161) Dizion. 1° Ed. .
FIEVOLEZZA
Apri Voce completa

pag.347



1) id: 87609d22deb34bb1b46ba28a4724f7ec)
Esempio: N. ant. n. 42. Alcuno de' savi riputava movimento di umori, alcuni fievolezza d'animo.
162) Dizion. 1° Ed. .
DISGOMBRARE
Apri Voce completa

pag.284



1) id: 1d8bda20799b441c939f69b95a9aef66)
Esempio: N. ant. n. 76. 2. Comandolli, che disgombrasse il paese, sotto pena della persona.
163) Dizion. 1° Ed. .
GUADAGNO
Apri Voce completa

pag.405



1) id: c214fd8407f4457e8fc9ef1e32b6a883)
Esempio: M. Pier da Reggio P. Innanzi danno, che mal guadagno.


2) id: a43f83a69bb94b55ae74f502eb412502)
Esempio: Bocc. Intr. n. 16. E, servendo in tal servigio, se molte volte col guadagno, perdevano.
164) Dizion. 1° Ed. .
ALTÍRE.
Apri Voce completa

pag.44



1) id: 24b3ff8bf0654098accef67260c6844e)
Esempio: Rim. ant. P. N. Guid. G. Già per voi lo mio core, Altisce in tal lucóre, che si ralluma, sì come Salamandra in foco vive.
165) Dizion. 1° Ed. .
SPOLPARE
Apri Voce completa

pag.837



1) id: 394ea0a9c2f044aea5a7586c060e3966)
Esempio: Rim. ant. La fantasia la qual mi spolpa, e snerva.
166) Dizion. 1° Ed. .
MENA
Apri Voce completa

pag.520



1) id: 10b99e41d85945988644f66b5865d756)
Esempio: Rim. ant. E sono in tali mene, ch'io dico, ec.
167) Dizion. 1° Ed. .
SOVRABBONDOSO
Apri Voce completa

pag.824



1) id: 5545182ad991403a96fcdc05eadfce23)
Esempio: Rim. ant. Dan. Maian. Non si poria tanto è sovrabbondosa.
168) Dizion. 1° Ed. .
STRACCO
Apri Voce completa

pag.854



1) id: 3db5d0598bfb489483cc53bdb45a1db3)
Esempio: Rim. ant. Aut. incer. Io così lasso innamorato, e stracco.
169) Dizion. 1° Ed. .
INCOVERCHIARE
Apri Voce completa

pag.433



1) id: 95774b3b0f0f4be2be92f48ada11f93f)
Esempio: Guid. G. Rim. ant. L'ardir del cuore asconde, ed incoverchia.
170) Dizion. 1° Ed. .
FOLLEGGIARE
Apri Voce completa

pag.355



1) id: 8a3149693c414f09b9a5be1e2a573612)
Esempio: M. Cino Rim. Dunque al mio folleggiare, Piacciavi perdonare.


2) id: 95749efe717c454d8d800b9693c23dd2)
Esempio: Liv. M. Mise a fine la guerra, la qual facea tutto 'l popolo folleggiare [cioè infuriare, e romoreggiare]
171) Dizion. 1° Ed. .
STORNARE
Apri Voce completa

pag.852



1) id: e0858df59b504881b77c8f7017db58ef)
Esempio: M. Cino rim. Perocchè forza di seguir lo storna.


2) id: c58a6141824449dab23c5b54dd3ccf05)
Esempio: N. ant. 51. 7. Almeno non se ne parta, se altramenti non la puote stornare.
172) Dizion. 1° Ed. .
BOMBANZA
Apri Voce completa

pag.127



1) id: c2d9480e080f4950a1fff384be8d8e72)
Esempio: Rim. ant. Fr. Guitt. Lo meo coraggio di buona speranza, Che 'n tale stato di bombanza sento.


2) id: 95044fde6ae44c3eb31cad5425f0362b)
Esempio: E Rim. ant. Fr. Guitt. di sotto. Di bombanza, e di gioia sollazzare.
173) Dizion. 1° Ed. .
MERCE, e MERCEDE
Apri Voce completa

pag.523



1) id: 0bbba8cad42045d59387497ee15f107d)
Esempio: M. Cino. Rim. ant. Che ben faria mercè chi m'uccidesse [cioè cosa meritoria, e degna di premio]


2) id: 0e0a733c232646fb9ca5a37dc3f01bae)
Esempio: N. ant. 81. 3. Nol seppi tanto pregar d'amore, ch'egli avesse di me mercede.


3) id: f655e87ad3a7439c9971f62ad8de6b4f)
Esempio: Boc. n. 19. 21. Tutta spaventata disse. Mercè per Dio, anzi che tu m'uccida.


4) id: 5ca880b6dba94eb597e337edb886d6dc)
Esempio: M. V. 9. 24. Avendo provato, che 'l perder lo stato con andare all'altrui mercede.


5) id: c9ba9c70ce3046f9b74dbe3e770083c6)
Esempio: Bocc. n. 72. 14. Dice il Sere, che gran mercè, e che voi gli rendiate il tabarro.


6) id: 780a4342c1f34ec4bc5aab78010d9e7a)
Esempio: Bocc. n. 90. 11. Tu se povero, ma egli sarebbe mercè, che tu fossi molto più [cioè meriteresti]


7) id: 82e8ad7cae5549a7b8a6c33509245fd1)
Esempio: Boc. n. 15. 12. Dove io, la buona mercè d'Iddio, e non tua, fratel mio dolce, ti veggio.
174) Dizion. 1° Ed. .
MALINANZA
Apri Voce completa

pag.503



1) id: 099b257393e241b7949843153443f1bd)
Esempio: Rim. ant. M. Cino. E di me fatta fonte di martiri, Di malinanza, e di tristizia loco.
175) Dizion. 1° Ed. .
AUMILIARE
Apri Voce completa

pag.97



1) id: 106231d4a557493780d5dcd8a190edd3)
Esempio: N. ant. 19. 7. Allora il Re s'aumiliò, e disse.
176) Dizion. 1° Ed. .
CERTANAMENTE
Apri Voce completa

pag.172



1) id: 67b20dda0bad4262b8ed87e9fccd33b7)
Esempio: N. ant. 10. 1. Io veggo segni, ch'elli morrae certanamente.
177) Dizion. 1° Ed. .
LARGHISSIMAMENTE
Apri Voce completa

pag.473



1) id: 3d34385a05ba4e28b697a1aaddd1def4)
Esempio: N. ant. 3. 1. Donava larghissimamente sopra gli altri signori.
178) Dizion. 1° Ed. .
IMPEROCCHE
Apri Voce completa

pag.418



1) id: e58e3fa03cc94b5aaceab1c54395df0f)
Esempio: N. ant. 54. 5. Imperocchè era diversa cosa a vedere.
179) Dizion. 1° Ed. .
OMORE
Apri Voce completa

pag.570



1) id: 524aa2462e70442c81ff72fd23258fea)
Esempio: N. ant. 4. 3. Alcuno de' savj riputava movimento d'umori.