Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 457 msec - Sono state trovate 7045 voci

La ricerca è stata rilevata in 20301 forme, per un totale di 13254 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
20296 5 20301 forme
13251 3 13254 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 1° Ed. .
MERTATAMENTE
Apri Voce completa

pag.523



1) id: 09bce62312dd4142a66bc0e2eec1cfe5)
Esempio: Rim. ant. P. N. Stava, com'huom dottoso, Da che mertatamente non serve a chi l'ha onrato.
81) Dizion. 1° Ed. .
ABBRANCARE
Apri Voce completa

pag.6



1) id: 2cf465d0a98d4947865894d16e1e2615)
Esempio: Rim. ant. P. N. Guid. G. Dalle Colonne. E lo disio, ch'io ho, lo cuor m'abbranca.
82) Dizion. 1° Ed. .
FALSIA.
Apri Voce completa

pag.327



1) id: 6ea000b62b0e4d0cadf220fd6adbc4ed)
Esempio: Rim. ant. P. N. E del secol ritrasse, Che loro è di bruttezza, e di falsía.
83) Dizion. 1° Ed. .
INTENZA
Apri Voce completa

pag.456



1) id: 18ce81e8d2a249b699b331ead3c852cc)
Esempio: Rim. ant. P. N. Guardate a Pisa, ch'ha in se conoscenza, Che tenne intenza d'orgogliosa gente.
84) Dizion. 1° Ed. .
SOVROFFESA
Apri Voce completa

pag.824



1) id: 2db65be681e04e08971a1529fd84cc79)
Esempio: Rim. ant. P. N. Tanto m'ha fatto morte sovroffesa, E come che furato m'ha lo core.
85) Dizion. 1° Ed. .
RIPRESA
Apri Voce completa

pag.722



1) id: b4c8cd33ed3b4eb581af742fa0c05b61)
Esempio: Rim. ant. P. N. Per vostro pregio crescere, e innanti ire Sanza ripresa d'alcuno falso errore.
86) Dizion. 1° Ed. .
TENZA.
Apri Voce completa

pag.881



1) id: 6b190014cb544e85a2f7e806bb289919)
Esempio: Rim. ant. P. N. Novella canzon prega Quella, che senza tenza, Tutt'or sagenza di gentil costume.
87) Dizion. 1° Ed. .
MANCHEZZA
Apri Voce completa

pag.503



1) id: a3ba98234687462d8625046ea3d70ecc)
Esempio: Rim. ant. P. N. Che tanto par che sia In voi piena piacenza, Ch'all'altre da manchezza.
88) Dizion. 1° Ed. .
UGNIMENTO
Apri Voce completa

pag.936



1) id: 08ae8722496e48989b941e612322d249)
Esempio: Pist. S. Ant. P. N. E sarà più utile per l'anima sua questo ugnimento.
89) Dizion. 1° Ed. .
AULIMENTO
Apri Voce completa

pag.97



1) id: f40225607ef94dae8b166f437ec4ad6d)
Esempio: Rim. ant. P. N. Mess. Rinaldo d'Aquino. Confortami d'amare, L'aulimento de' fiori, E 'l canto degli augelli.


2) id: 5adf2929029043cc86683b5c08087095)
Esempio: N. ant. 8. 3. Il fummo non si può ritenere, che torna ad aulimento, e non ha sustanza, ne proprietade.
90) Dizion. 1° Ed. .
TRASCUTANZA
Apri Voce completa

pag.900



1) id: 67493fc9668643398300d49b7d7387fb)
Esempio: Rim. ant. P. N. E d'ogni altra intendenza, Esser voglio lontano, E farmene servaggio, Averla in trascutanza.
91) Dizion. 1° Ed. .
TROVATO.
Apri Voce completa

pag.911



1) id: 1a5c6c35be1146419b00404d0996b722)
Esempio: Rim. ant. P. N. Che fan sì dolci, e belli, e divisati, Lor trovati a provagione, ec.
92) Dizion. 1° Ed. .
RISTAURO, e RESTAURO
Apri Voce completa

pag.725



1) id: 60bd06aca6534d2083a33f7c54d3498d)
Esempio: rim. ant. P. N. A voi s'inchina Vostro servente, e spero Ristauro aver da voi, Donna valente.
93) Dizion. 1° Ed. .
DIFFIDARE
Apri Voce completa

pag.262



1) id: d8a8252a1b2243bba2e322b8eff65501)
Esempio: Rim. ant. P. N. M. Rainaldo d'Aquino. Non vivo in disperanza, Ancorchè mi diffidi La vostra disdegnanza.
94) Dizion. 1° Ed. .
VERDORE
Apri Voce completa

pag.930



1) id: cc936042b4534227bcc05dde693b29aa)
Esempio: Rim. ant. P. N. Membrando, che lo fresco verdóre, Per fina gioia mi diè 'l primo fiore.
95) Dizion. 1° Ed. .
VANTAMENTO
Apri Voce completa

pag.919



1) id: 14af8ae7726d4a0aae6eab45377b4ee3)
Esempio: Lib. Sagram. P. N. Il peccato del vantamento.
96) Dizion. 1° Ed. .
N
Apri Voce completa

pag.550



2) id: cef19c83306349d2b5dfc15274575671)
Definiz: lettera di suono simile alla M. Laquale si raddoppia, come l'altre consonanti, dove è mestiere, come PANNO, CENNO, ec. Posta dopo la G, perde una gran parte del suo suono, e quasi un'altra lettera ne diventa, e ciò addivien sempre nel mezzo della parola, e nella sillaba stessa: come AGNELLO. Può forse talora avvenir ciò, in principio di parola, ma molto di rado, e forse una volta, o due solamente, come GNAFFE, GNAU. Riceve dopo di se delle consonanti il C, D, F, G, S, T, V, Z, nel mezzo della parola, ma in diversa sillaba, e mantiene lo 'ntero suono: come BANCO, BENDA, ENFIATO, VANGELO, MENSA, VENTO, CONVITO, STANZA. Ammette avanti di se, in mezzo della parola, e in diversa sillaba, La R e S, come ARNIE, DISNEBBIARE, quantunque la S non si trovi mai in mezzo di parola, se non ne' verbi composti, con la preposizione DIS, ma nel principio più spesso, come SNODARE. E sempre si pronunzia la S, come avanti la N, nel suono più sottile, quale nella voce confusa, come si dice nella lettera S.
97) Dizion. 1° Ed. .
AMISTANZA
Apri Voce completa

pag.50 in realt 48



1) id: b041ce58b9a34842baa0538d02ec8585)
Esempio: Rim. ant. P. N. Re Enzo. Che io per amistanza rinnovassi, l'amoroso diletto, ch'io lasciai, Perchè aveva dottanza.
98) Dizion. 1° Ed. .
ADDOTRINATO
Apri Voce completa

pag.21



1) id: 40a04c3ab84640b2bc8fe10144147609)
Esempio: Rim. ant. P. N. Inghilfredi. Io veo salir lo non saggio in montanza, E sovrastar li savi addottrinati.
99) Dizion. 1° Ed. .
TINTO
Apri Voce completa

pag.887



1) id: c5529dd82fa040c68772cd9a794c16f9)
Esempio: Rim. ant. P. N. Che tutte gioie di beltate ha vinto, Sì come grana avanza ogni altro tinto.