Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 379 msec - Sono state trovate 432 voci

La ricerca è stata rilevata in 8721 forme, per un totale di 8288 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
8708 13 8721 forme
8275 13 8288 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
180) Dizion. 1° Ed. .
DIFICARE
Apri Voce completa

pag.262



1) id: 35b5247d4b0b4e55867d4c1501d28b7b)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Altri sono, Che voglion sapere per altrui ammaestrare, e dificare.
181) Dizion. 1° Ed. .
SPARPAGLIARE
Apri Voce completa

pag.827



1) id: a75b65e2fe3b4ccaaf2c39005077d953)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Andiamo addosso a' Troiani, li quali ci spaventano, e sparpagliano.
182) Dizion. 1° Ed. .
POLITICO
Apri Voce completa

pag.634



1) id: a10957d5128a4e0484b70609b2647e18)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Huomo cui, e da cui procedette in Italia vita politica.
183) Dizion. 1° Ed. .
APPOGGIATOIO
Apri Voce completa

pag.65



1) id: e236f7733d79456986915f16652e2dce)
Esempio: Fr. G. D. E anche la canna così debole, e aóperasi per appoggiatoio.
184) Dizion. 1° Ed. .
FASTIDIUME
Apri Voce completa

pag.333



1) id: 5037d770a3ec42d5adacb1e87770b552)
Esempio: Fr. Giord. D. Or non dovremmo disiderar d'uscire di questo fastidiume del Mondo?
185) Dizion. 1° Ed. .
SCOLPITURA
Apri Voce completa

pag.765



1) id: df5c009d061c42349f8bf696e4a55958)
Esempio: D. Gio. Cell. Come la scolpitura del Re, che dà forma alla moneta.
186) Dizion. 1° Ed. .
CORRENTEMENTE
Apri Voce completa

pag.228



1) id: 25b09656a5c64d5ca04eee2077dc2253)
Esempio: Liv. d. 3. Servilio il Consolo gli cacciò il più correntemente, ch'egli potette.
187) Dizion. 1° Ed. .
INTIGNERE
Apri Voce completa

pag.459



1) id: 61fca88f52a8469a86c0d039c7eeb885)
Esempio: Vit. Cr. D. Colui, che intigne meco la mano nel catino, mi tradirrà.
188) Dizion. 1° Ed. .
SINAGOGA
Apri Voce completa

pag.801



1) id: a3a72f8fd1f948b6a0ce720abae29f3a)
Esempio: Serm. S. Agost. D. Guastator della sinagoga loro, e edificator delle chiese cattoliche.
189) Dizion. 1° Ed. .
VENTOSO
Apri Voce completa

pag.927



1) id: 65865c2eaf8040feb57aa3389803493a)
Esempio: Serm. S. Agost. D. Il legúme non mi piace, che son cosa ventosa.
190) Dizion. 1° Ed. .
PECCATUZZO
Apri Voce completa

pag.603



1) id: 2702ce866ac949d9ac32814ad3956ad6)
Esempio: Fr. Giord. D. Non è nullo peccatuzzo veniale, quantunque sia piccolo, che, ec.
191) Dizion. 1° Ed. .
RIGUADAGNARE
Apri Voce completa

pag.710



1) id: 8d16dc6fc15c4ac1a04c4c84dbeade26)
Esempio: Ser. S. Agost. D. Dagli il bacio dell'amore, e avrai riguadagnato il fratello.
192) Dizion. 1° Ed. .
RINGAGLIARDIRE
Apri Voce completa

pag.717



1) id: 74093d18ee4b4132b5bfd77b0ad829e0)
Esempio: Fior. Ital. D. Le forze del corpo ringagliardiscono, per abbondanza delle cose terrene.
193) Dizion. 1° Ed. .
RUBICONDO
Apri Voce completa

pag.738



1) id: ca3cf6947bc34221a2ba8d783b6a163f)
Esempio: Vit. Cr. D. Salvalo adunque Signor glorioso, bellissimo, e rubicondo, splendiente, e allegro.
194) Dizion. 1° Ed. .
LUSSURIARE
Apri Voce completa

pag.495



1) id: 83bdaf883038427289edff7ba70993c8)
Esempio: Fr. Giord. D. Mangiando, e bevendo, lussuriando, non sanno che sia altro bene.
195) Dizion. 1° Ed. .
BENVOGLIENTE
Apri Voce completa

pag.119



1) id: 7500c0052723486fabb86f668c90ad7a)
Esempio: Liv. M. Per sembianti d'altrui uficio, si sforzò d' amici, e di benvoglienti.
196) Dizion. 1° Ed. .
SCALFITTURA
Apri Voce completa

pag.755



1) id: 5df72a0b3d254d95abf0c905cffdde77)
Esempio: Vit. Cr. D. E aggiungono lividori sopra lividori, e una scalfittura sopra l'altra.
197) Dizion. 1° Ed. .
SCANSARE
Apri Voce completa

pag.757



1) id: 4def0deaa204472c88eb4c1fcebc1401)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Io non voglio, che nullo Italiano si scansi per noi.
198) Dizion. 1° Ed. .
IMBANDIGIONE
Apri Voce completa

pag.414



1) id: c86f820d5c5b41baa4df570c051af31a)
Esempio: Fr. Giord. D. E mandavagli da mangiare fine carne, e pesce, e molta imbandigione.
199) Dizion. 1° Ed. .
CARNEFICE
Apri Voce completa

pag.159



1) id: 833d76bc262d4605a83d285c4fedb1ac)
Esempio: Vit. Sant. Margh. D. Liberami delle man di questo carnefice, e delli miei nimici.