Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 497 msec - Sono state trovate 9857 voci

La ricerca è stata rilevata in 34482 forme, per un totale di 24598 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
34409 73 34482 forme
24552 46 24598 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
260) Dizion. 1° Ed. .
GUARNACCA
Apri Voce completa

pag.407



1) id: c495dc98d99c4a3aac43e0e7298f7b34)
Definiz: Vesta lunga, che si porta di sopra, forse zimárra. Lat. toga.


2) id: 94f1d4eee9944119865c1e91307af4b0)
Esempio: Bocc. n. 19. 16. A suo agio, una borsa, e una guarnacca d'un suo forziere trasse.


3) id: 953e9ec4453e4997933cd59b3ecf74f1)
Esempio: E Bocc. nov. 67. 14. Mettendoti indosso una delle guarnacche mie, e in capo un velo.


4) id: 02632d66a755468d96496d36cc032cb4)
Esempio: E Bocc. nov. 75. 3. Gli vedesse il vaio tutto affumicato in capo, ec. e più lunga la gonnella, che la guarnacca.
261) Dizion. 1° Ed. .
ALLINGUATO
Apri Voce completa

pag.40



1) id: d2d489b8501d4edf89589e28add72f8c)
Esempio: Mor. S. Greg. l'huomo allinguato non sarà diritto sopra la terra.
262) Dizion. 1° Ed. .
VIZIOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.946



1) id: 4a6b7e3b40f7432a925c9b0c7a219584)
Esempio: Bocc. lett. Quelli viziosamente vivendo, ec.
263) Dizion. 1° Ed. .
LIBRO
Apri Voce completa

pag.485



1) id: 4f6a07e1cdaf422488298a8623607d82)
Esempio: Bocc. tit. Il libro chiamato Decameron.


2) id: 6289f189f7ae49f1a238745fb3dded40)
Esempio: Dan. Inf. c. 5. Galeotto fu il libro, e chi lo scrisse.
264) Dizion. 1° Ed. .
RICREAZIONE
Apri Voce completa

pag.704



1) id: 8f3b59b062904faf8e4941f02ac3eb48)
Esempio: Bocc. lett. In luogo di ricreazione.
265) Dizion. 1° Ed. .
INTRAMENDUE
Apri Voce completa

pag.459



1) id: 15025511b1b54428ab44c48b3a142315)
Esempio: Bocc. Filostr. Intramendue in camera n'andaro.
266) Dizion. 1° Ed. .
RICOMINCIARE
Apri Voce completa

pag.703



1) id: 560bfd4d0b4f43b4b66581907789a890)
Esempio: Bocc. nov. 73. 21. Buffalmacco ricominciò.


2) id: a248e986ca1c4f00a146e5ef04aeaa90)
Esempio: Dan. Purg. c. 1. Agli occhi miei ricominciò il diletto.
267) Dizion. 1° Ed. .
IMPENSIERITO
Apri Voce completa

pag.418



1) id: 721b4f01bcec47f9983bfe693cb7742b)
Esempio: But. Questo domanda, perchè Dante era impensieríto di quel tristo annunzio.
268) Dizion. 1° Ed. .
DIMOSTRATIVAMENTE
Apri Voce completa

pag.270



1) id: 6a309db3f1214c15a6fbb560521f43d6)
Esempio: Com. Purg. 13. Dimostrativamente risponde Dante, quasi a dito mostrando Vergilio.
269) Dizion. 1° Ed. .
ACQUATTARE
Apri Voce completa

pag.17



1) id: 5cf254ccd28d41719776c91be1a7738b)
Esempio: Com. Inf. 21. Qui richiama Virgilio Dante acquattato, secondo 'l comandamento.


2) id: 0aea2a49af5d46cf917ef3e3b6dbfee9)
Esempio: Dan. Inf. c. 21. Acciocch'e' non si paia, Che tu sij, mi disse giù t'acquatta.
270) Dizion. 1° Ed. .
ROBBIO
Apri Voce completa

pag.732



1) id: 96cf3d9fab2c4d1abb5532a4cb311394)
Definiz: Da rubeus: rosso, voce usata una volta da Dante. Lat. rubeus.


2) id: 3b4668c8acd14a6586526de0b4e81af1)
Esempio: Dan. Par. 14. Che con tanto lucóre, e tanto robbi M'apparvero splendor.
271) Dizion. 1° Ed. .
GIURARE
Apri Voce completa

pag.391



1) id: ec087d89332d499f9a18a1def00afd30)
Esempio: Bocc. n. 1. 7. Tante quistioni malvagiamente vincea, a quante a giurare di dire il vero, sopra la sua fede, era chiamato.


2) id: e8577db33c9b4ee78e5c056b9c916299)
Esempio: E Bocc. g. 6. p. 5. Alla fe di Cristo, che debbo sapere quello, che io mi dico, quando io giuro.


3) id: dbac43cd0ba0461f85f1c0e3cc75fae6)
Esempio: Dan. Par. 24. Dì, chi ti assicura, Che quell'opere fosser quel medesmo, Che vuol provarsi, non altri il ti giura.


4) id: 074051a289b243afa91d1df95f006161)
Esempio: E Dan. Inf. 13. Per le nuove radici d'esto legno Vi giuro, che giammai non roppi fede Al mio Signor.
272) Dizion. 1° Ed. .
CASAMENTO
Apri Voce completa

pag.161



1) id: f8470b083bbe478894da5f9a9c3cc40e)
Esempio: Bocc. n. 85. 3. Tra l'altre sue posessioni una bella n'ebbe in Cameráta, sopra la quale fece fare un'orrevole, e bello casamento.
273) Dizion. 1° Ed. .
DISTRIGNERE
Apri Voce completa

pag.294



1) id: feedcf2f934f4c4fa50d354c9af1ac70)
Esempio: Dan. Inf. c. 19. Ne si stancò d'avermi a se distretto, Si men portò sopra 'l fondo del varco.


2) id: f36ed1dcc2ad4a7691e4d3bb47b153b3)
Esempio: Petr. canz. 18. 4. Già di voi non mi doglio, Occhi, sopra 'l mortal corso sereni, Ne di lui, ch'a tal nodo mi distrigne.
274) Dizion. 1° Ed. .
DELIRO
Apri Voce completa

pag.253



1) id: c729a18651ae44758c80d7dfdae52ca5)
Esempio: Dan. Par. c. 1. Gli occhi drizzò ver me con quel sembiante, Che madre fa sopra 'l figliuol delíro.
275) Dizion. 1° Ed. .
CALDERONE
Apri Voce completa

pag.141



1) id: 450a43114f234f90967697455af0b2ae)
Esempio: Bocc. n. 60. 10. E senza riguardare a un suo cappuccio, sopra 'l quale era tanto untúme, che avrebbe condíto il calderón d'Altopascio.
276) Dizion. 1° Ed. .
CAPPUCCIO
Apri Voce completa

pag.154



1) id: 5368c09c03f342ba81e8c38361c2e90e)
Esempio: Bocc. n. 66. 10. E senza riguardare a un suo cappuccio, sopra 'l quale era tanto untume, che avrebbe condito il calderon d'Altopascio.


2) id: dca7adb75f344033b12d48d80fd19a1a)
Esempio: Dan. Inf. c. 23. Egli avean cappe, con cappucci bassi, Dinanzi agli occhi.


3) id: ed6cd8714fa8498596829b627b8e13bd)
Esempio: E Dan. Par. 29. E, pur che ben si rida, Gonfia 'l cappuccio, e più non si richiede.


4) id: 71678bd7360140ae8535c1528960ef8f)
Esempio: Bocc. n. 65. 10. Messasi prestamente una delle robe del prete, e un Cappuccio grande a gote, come noi veggiamo, che i preti fanno. Oggi sì chiama, gufo, se è di pelle di vai.
277) Dizion. 1° Ed. .
UNTUME
Apri Voce completa

pag.949



1) id: 204df989e81e434f98ec0e736841586a)
Esempio: Bocc. nov. 60. Senza riguardare a un suo cappuccio, Sopra 'l quale era tanto untume, che avrebbe condíto il calderon d'Altopascio [cioè sucidúme]
278) Dizion. 1° Ed. .
TRASTORNARE
Apri Voce completa

pag.903



1) id: 390508855446479fa76b3dcb426f3467)
Esempio: Lib. Astrol. Poni il grado, che tu vuoli trastornare sopra l'armilla dell'Orizzone, e qual grado accadrae sopra l'Orizzone, esso sarae il grado, che volevi sapere.
279) Dizion. 1° Ed. .
AVVISAMENTO
Apri Voce completa

pag.302, in realt 102



1) id: cc4952cda25843f2945bc41eaf40dcb2)
Esempio: Lib. dicer. Per ira, più che per avvisamento, corsono sopra i Romani.