Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 561 msec - Sono state trovate 16754 voci

La ricerca è stata rilevata in 68713 forme, per un totale di 51924 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
68612 101 68713 forme
51858 66 51924 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 1° Ed. .
VANTAGIONE
Apri Voce completa

pag.919



1) id: 1a4e96fcf2be4cc0944bdc0e0ebbb049)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Lo secondo è vantagione, cioè a lodarsi d'alcuna cosa.


2) id: c29b005cfedd45ba8951195ae807e091)
Esempio: E Fior. di Vir. A. M. appresso. Salamone disse del vizio della vantagione. Lasciati lodare ad altra lingua, e non alla tua.
2) Dizion. 1° Ed. .
UMILTA.
Apri Voce completa

pag.947



1) id: 8da750231fc84b2984f1875937b9b8d5)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Umiltà, secondo Origéne, si è raffrenar l'altezza dell'animo.


2) id: 4b2dcd491f33489eb8e8958f614c01c7)
Esempio: Dan. Purg. 10. Mentre io mi dilettava di guardare Le immagini di tante umilitadi.


3) id: 441e0c3d32924566aa72d2b15eb5f061)
Esempio: Cavalc. fr. ling. E però dice Santo Agostino, che più piace a Dio l'umiltà nelle male opere, che la superbia nelle buone.


4) id: d818240882c24d8bac90dbc0b0e3c4c8)
Esempio: Com. Umiltade, secondo che descrive Agost. è una volontaria inclinazion di mente.
3) Dizion. 1° Ed. .
MATTIA
Apri Voce completa

pag.515



1) id: 43479c95e9ab4683b8cdc0746f189a9e)
Esempio: Fior. vir. A. M. Mattía è vizio contradio alla virtù della prudenzia.


2) id: e8741606687e495a9781e7a89838c676)
Esempio: Fr. Giord. S. Questa è una mattía a dicere, o a credere.


3) id: 1a19f48920c048adb0c3af6b01761712)
Esempio: Amm. Ant. Anche bellezza spesso è segno di mattía, e superbia: di rado s'accozzano insieme bellezza con senno.
4) Dizion. 1° Ed. .
SCARPIONE
Apri Voce completa

pag.757



1) id: 60612f0bd283420081934cddf7c9cf53)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Lo Scarpione lusinga con la faccia, e con la coda morde.


2) id: 3d235604ec9d476e8b08f7edafdd18b8)
Definiz: ¶ Per una spezie di pesce.


3) id: 3e403d119291424b9092b8d89425a0f8)
Esempio: Tes. Br. 4. 1. Scarpione è appellata una generazion di pesce, li quali si mangiano altrui le mani.
5) Dizion. 1° Ed. .
MODERANZA
Apri Voce completa

pag.534



1) id: 48bc4b7140f9455e897ed4433f2f7379)
Esempio: Fior. Vir. Puossi appropriare la virtù della moderanza all'Ermellino.
6) Dizion. 1° Ed. .
SUBBISSAMENTO.
Apri Voce completa

pag.860



1) id: 96436b092e004f408c3b288d5c3d5d5e)
Esempio: Fior. vir. A. Mon. Nel romor del subbissamento, la donna di Lotto, ec. diventò una statua di marmo.
7) Dizion. 1° Ed. .
MAGNANIMITA
Apri Voce completa

pag.499



1) id: eabcffb450314099bd47d47ef8936ebb)
Esempio: Fior di Vir. A. Mon. Magnanimità si è attendere a belle, e ad alte, e valorose, e virtudiose cose.


2) id: 4a85e78252164670805270b44d75ab20)
Esempio: Tes. Br. 6. 20. La vera magnanimità si è solamente nelle cose, per lequali si serve a Domenedio glorioso, ec. dunque magnanimitade si è ornamento, e corona di tutte le virtudi.


3) id: d2de861917964d16bd28c38f603f9134)
Esempio: Albert. cap. 6. La magnanimità è ragionevole, e spontano cominciamento di far le cose malagevoli.


4) id: 1027c48d991f4f96b93785575c90e151)
Esempio: Sen. Pist. Ivi sarebbe provedenza, e nobilezza, e l'alta magnanimitade, che di queste virtudi rampolla.


5) id: 0a54d016bc44421b9d7260683e772e1a)
Esempio: Bocc. n. 77. 41. Non se tu di quelle, in cui la magnanimità debba i suoi effetti mostrare.
8) Dizion. 1° Ed. .
STRAFORMARE
Apri Voce completa

pag.854



1) id: 2e9413b447954bc3881861373f5eac4a)
Esempio: Fior. Vir. Straformandosi in atti, in modi, e in costumi.
9) Dizion. 1° Ed. .
DISCORDIA
Apri Voce completa

pag.379 [279]



1) id: 87d51be031fc4fa2823808d7291a965e)
Esempio: Fior. vir. A. Mon. Discordia si è ne' cuori di coloro, che non vogliono l'uno quel che l'altro.


2) id: a1983e0c4d924b7d813ad157435a4b61)
Esempio: Maestruz. E la discordia peccato mortale? Quando alcuno scientemente, e con intenzione discorda dal bene di Dio, e del prossimo, nel quale e' dee consentire.
10) Dizion. 1° Ed. .
IMPRIMAMENTE
Apri Voce completa

pag.423



1) id: 45111ad8bfdc4e8b8fcf9a5282b8c398)
Esempio: Fior. vir. Ag. Mon. Imprimamente dee huomo amare Iddio sopra tutto, e poi dee amar se stesso.
11) Dizion. 1° Ed. .
STRAFORMAGIONE
Apri Voce completa

pag.854



1) id: 1405f38c7074460eac7f80e82b5a0747)
Esempio: Fior. vir. Amore non è altro, che straformagion nella cosa amata.
12) Dizion. 1° Ed. .
TARLO.
Apri Voce completa

pag.873



1) id: c54d71a550a44542b6b8309689ec6aaf)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Sì come il tarlo consuma il legno, ec. così consuma la 'nvidia il corpo dell'huomo.


2) id: 174486141b894c888d68e556ed3327d1)
Definiz: ¶ In proverbio diciamo l'amor del tarlo, di chi ama sol per suo utile. Lat. ut lupus agnos, ut lupus ovem.
13) Dizion. 1° Ed. .
IMBENDARE
Apri Voce completa

pag.415



1) id: 6a1863a48dde4b5e95d29cc8300dac8a)
Esempio: Fior. di Vir. E giunselo a tanto, ch'ella lo fece vestire, e imbendare, a modo d'una femmina.


2) id: 76fc310c32044b739c797bfe8f89c328)
Esempio: Lib. mott. Imbendossi, e misesi in quella parte del letto: venendo M. Guido cercando il capo, parveli donna.


3) id: edb9b5d7b1b141f494b6e5991ecf49c6)
Esempio: Bocc. Sopra Dan. E fu tanto vago di lei, ch'ella lo 'mbendava, e facevalo filare.
14) Dizion. 1° Ed. .
GALLO
Apri Voce completa

pag.376



1) id: 6e689a22e3a64be796d5b4985a1f92fd)
Esempio: Fior. di vir. A. Mon. Puotesi appropriare l'allegrezza nel gallo, ilquale s'allegra, e canta, secondo l'ore del dì, e della notte.


2) id: 31672ab785824108a5dfa11f191d34ac)
Definiz: E da GALLO GALLATO, a uovo di gallina calcata da gallo.


3) id: 01852807dc8948c7b9be7b00a6b755b9)
Definiz: Diciamo in proverbio. Più bugiardo, ch'un gallo: perocchè la notte e' canta, senza distinzione, a ogni ora. Orazio disse, in simil proposito. Parthis mendacior.


4) id: a252c275198d41398b8ada2e2e9e3ebb)
Esempio: Dan. Purg. c. 8. Non le farà sì bella sepoltura, la vipera, che 'l Melase accampa, Come avria fatto il Gallo di Gallura. Qui è posto per impresa di famiglia.


5) id: 2e3b9191b0a546b5931a5edbbf55e5a7)
Esempio: Tes. Br. 5. 40. Gallo è un'uccello dimestico, ilquale abita, e vive con le persone, e, per la sua boce, puote l'huomo conoscere qual'ora, ch'è di dì, e di notte, ed eziandio lo mutamento del tempo.
15) Dizion. 1° Ed. .
RICUCITURA
Apri Voce completa

pag.706



1) id: a84d3f3de8554f42aab36471e7655ae8)
Esempio: Fior. Vir. Così è ricucitura gentile, come fanno alla verdura della selva.
16) Dizion. 1° Ed. .
SUPERBIOSO.
Apri Voce completa

pag.865



1) id: 3564a4d10e6449a8b82a8fceb2722e03)
Esempio: Fior. virt. A. Mon. Dice Aristotile: tutti i vecchi naturalmente sono superbiosi.
17) Dizion. 1° Ed. .
PRODIGALITA
Apri Voce completa

pag.653



1) id: b0a81f6817a943ae8a53907dfe80fbda)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Prodigalità è a spendere quello, che non è da spendere, e non avere alcun modo nelle sue spese.


2) id: e77095ec3c164fdabed8ace6d840311d)
Esempio: Tes. Br. 7. 82. Di volontà nascono cattive allegrezze, molte parole, vanti di parole, fornichería, prodigalità.


3) id: cd50242e305f4285a2eef4de98e45ba6)
Definiz: ¶ In significato di prodigalità, diciamo anche scialacquo, e scialacquío.
18) Dizion. 1° Ed. .
PAGANO
Apri Voce completa

pag.584



1) id: 9fabd8c6855844ca9b4a15d4afd56a88)
Esempio: Fior. Vir. A. M. Gli avari si posson propriamente appellar pagáni, gli quali adorano gl'Idoli d'oro, e d'ariento.


2) id: 13391af54e1340f0bdabd7e9f999e1b4)
Esempio: Vit. S. Girol. Poi, da quell'ora avanti, si diede con tanto studio a leggere le divine scritture, che mai libri di pagáni non aveva tanto studiato.


3) id: 55ae470d4715496abf12822d3e641425)
Esempio: Com. Inf. c. 7. Elli è padre di Dite, cioè padre delle ricchezze appo i pagáni.
19) Dizion. 1° Ed. .
CIMBOTTOLO
Apri Voce completa

pag.182



1) id: 558320f775634760931f2d25cef92ee3)
Esempio: Fior. Vir. A. M. Gli prese lo piede, e fecelo cadére un gran cimbóttolo in sur'un gran sasso.


2) id: 119b1510507d46218760be8f60ff53f8)
Esempio: Lorenz. Med. canz. E le mani a me non porgi Ch'io non caggia più cimbottoli.
20) Dizion. 1° Ed. .
TIRANNO
Apri Voce completa

pag.887



1) id: 5079ebbef85f4f93864fe9932500a7a1)
Esempio: Fior. vir. Agn. M. I tiranni amano il lor proprio bene, e lo Re ama il ben comune.


2) id: aa8ac7b35c27406589571c672a0c319e)
Esempio: Petr. canz. 48. 4. Di mia salute non questo tiranno, Che del mio mal si pasce, e del mio danno.