Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 737 msec - Sono state trovate 14531 voci

La ricerca è stata rilevata in 48177 forme, per un totale di 33619 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
48107 70 48177 forme
33576 43 33619 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 1° Ed. .
APPADILGIONATO APPADIGLIONATO
Apri Voce completa

pag.63



1) id: fa3637305ae6463ab6efd126057fa4e1)
Esempio: Fior. d'Ital. veduti gli figliuoli d'Israelle, cosí appadiglionati, e attrabaccati, ec. disse.
81) Dizion. 1° Ed. .
DIBARBICARE
Apri Voce completa

pag.259



1) id: 1347ecd374a74683bee147ac728fdd24)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Questo popolo ci dibarbicherà, come il bue dibarbica l'erba.
82) Dizion. 1° Ed. .
SINISCALCO
Apri Voce completa

pag.802



1) id: 6c06228bf795402f8ffb4ea2471e856e)
Esempio: Fior. vir. A. Mon. Al siniscalco della magione si conosce il Signore.
83) Dizion. 1° Ed. .
FUGGIASCO
Apri Voce completa

pag.369



1) id: d1210e446e724ef68a99225df06ce209)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Con questa manderò oggi allo inferno Enea fuggiasco d'Asia.


2) id: 9d3116ae0bf8421995e59f952f636cc1)
Definiz: Star fuggiasco, di chi, per qualche timore non s'appalesa, che anche diciamo Stare sfuggiasco
84) Dizion. 1° Ed. .
STIPULARE
Apri Voce completa

pag.848



1) id: c1d1d12f43304bfaa9b4cd3b2ce68c07)
Esempio: M. V. 3. 59. Avvegnachè ci si stipulasse pena fior. 200000. d'oro.
85) Dizion. 1° Ed. .
GONNA.
Apri Voce completa

pag.395



1) id: 371273008a67484d89d38aabfc057f7d)
Esempio: E Petr. canz. 27. Erba, e fior, che la gonna Leggiadra ricoperse.


2) id: cd2b4096fd614618aa6a19a831e73715)
Esempio: Dan. Par. 26. E come al lume acuto si dissonna Per lo spirto visivo, che ricorre, Allo splendor, che va di gonna in gonna [cioè di pannicolo in pannicolo dell'occhio]


3) id: cdb856c8a479478bb575c33adbc1c524)
Esempio: E Petr. canz. 4. 2. Infino all'or, percossa di suo strale, Non essermi passato oltre la gonna.
86) Dizion. 1° Ed. .
MATTIA
Apri Voce completa

pag.515



1) id: 43479c95e9ab4683b8cdc0746f189a9e)
Esempio: Fior. vir. A. M. Mattía è vizio contradio alla virtù della prudenzia.


2) id: 1a19f48920c048adb0c3af6b01761712)
Esempio: Amm. Ant. Anche bellezza spesso è segno di mattía, e superbia: di rado s'accozzano insieme bellezza con senno.
87) Dizion. 1° Ed. .
COMPENSAGIONE
Apri Voce completa

pag.199



1) id: e4512fac5f934878b8eca0fc2d4cfe61)
Esempio: M. V. 4. 70. Io reputo essere stata degna compensagione, avendosi fatta ignoranza compensata, con prezzo di cento migliaia di fior. d'oro.
88) Dizion. 1° Ed. .
RESTO.
Apri Voce completa

pag.696



1) id: a643664960264263b3bc35c724b16ed6)
Esempio: G. V. 11. 90. 8. Avendo ad avere di resto dal nostro Comune, alla fine della guerra intorno di 25000. fior. d'oro.


2) id: 8dda2af59fa8476eabc7fc68ac72d2cd)
Esempio: E G. V. lib. 12. 48. 1. Domandando M. Mastino tra di resto, e d'ammenda più di 130000. fior. d'oro.
89) Dizion. 1° Ed. .
FODERATURA
Apri Voce completa

pag.351



1) id: 5c14d405d0ec44998a85fe740f276d1f)
Esempio: Quad. Cont. Disse, che ne dava sol. 14. a fior. d'oro per una foderatura di cappuccio di vaio, per la moglie d'Andrea.
90) Dizion. 1° Ed. .
DONO
Apri Voce completa

pag.304



1) id: f2463d0f7e65407da1dea7ba0fe960bf)
Esempio: M. V. 9. 20. Dando loro di censo ogni anno fior. 4000. d'oro, e a tutta l'oste in dono tre di vettovaglia.
91) Dizion. 1° Ed. .
PANATTIERE
Apri Voce completa

pag.588



1) id: 99f741b947e148e1bc69e6a20be72b5f)
Esempio: Sen. Pist. Il panattier mio non avea fior di pane, ma e' n'aveva il Castaldo, e 'l lavoratore.


2) id: 1b73455cf5ee4248990cf043213f5bf8)
Esempio: ESen. Pist. appresso. Io mi tacerò della turba de' panattieri, e di coloro, che ministrano, e de' Siniscalchi.
92) Dizion. 1° Ed. .
BARBATICO.
Apri Voce completa

pag.110



1) id: 110637c74e13475a96fb1cde3dbf5db7)
Esempio: Fior. di Vir. l'huomo, che in pace si trae sicura la vita, mai non può avere poco barbatico.
93) Dizion. 1° Ed. .
DISCORDIA
Apri Voce completa

pag.379 [279]



1) id: 87d51be031fc4fa2823808d7291a965e)
Esempio: Fior. vir. A. Mon. Discordia si è ne' cuori di coloro, che non vogliono l'uno quel che l'altro.


2) id: a1983e0c4d924b7d813ad157435a4b61)
Esempio: Maestruz. E la discordia peccato mortale? Quando alcuno scientemente, e con intenzione discorda dal bene di Dio, e del prossimo, nel quale e' dee consentire.
94) Dizion. 1° Ed. .
ERRAMENTO
Apri Voce completa

pag.318



1) id: 35bf42f287604f2e99a63bca2392853f)
Esempio: Fior. d'Ital. D. S'egli è erramento di via, o venti contrarj, che v'hanno fatti capitare in queste contrade.
95) Dizion. 1° Ed. .
DI
Apri Voce completa

pag.257



2) id: b2c8ff8afabd476b90363c2f26510380)
Esempio: G. V. 9. 309. 1. Fuggíti in una casa di verso il borgo di Bruggia.


3) id: 519cc19c314647ce82e3f53f3a4ab220)
Esempio: Bocc. proem. 5. In cambio di ciò, ch'io ricevetti.


4) id: 96f096f486924d288f096a8648ca8aa5)
Esempio: Bocc. proem. n. 8. Intendo di raccontare cento novelle.


5) id: a55e4086628a4495b483f7e9b380bcac)
Esempio: Dan. Par. 17. A molti fia savor di forte agrume.


6) id: d34d0c9cd8a94287baeb8ee8fa58a865)
Esempio: Bocc. n. 40. 12. La qual tornò, e disse di sì. E in questi due ultimi esempli, la DI puó aver forza di CHE. E nell'ultimo del Bocc. può anche esser particella riempitiva.


7) id: 727f481b29b24b479e38717fef82fd19)
Esempio: E Bocc. Introd. n. 3. Al numero pervenuti di mille trecentoquarantotto.


8) id: 4344019070124e84ae082abe36d9d752)
Esempio: E Bocc. nov. 15. 2. Il cui nome era Andreuccio di Pietro [cioè figliuol di Pietro] modo comune a noi, e a' Greci. Flos. 54.


9) id: 874537a0f51f4a5e83000df41db3f6ba)
Esempio: G. V. 3. 1. 5. Non peró che fosse della grandezza di prima.
96) Dizion. 1° Ed. .
DI
Apri Voce completa

pag.257



2) id: ec8acc17bee04f628fe04d93e545019f)
Definiz: segno di particolareggiamento, e vale alcuni, o alquanti.


3) id: 208d7d9a117f4abdbb303f27b2854d78)
Esempio: Bocc. n. 34. 4. E misesi sù di valent'huomini.


4) id: d94aab9dd0404506a8a92ac31949d33e)
Esempio: E Bocc. g. 3. f. 7. Ed ebbervi di quelli, che intender vollono alla Melanese.
97) Dizion. 1° Ed. .
DI
Apri Voce completa

pag.257



2) id: 0f3281da9d4141b9bc7ce98fde8a2d8f)
Definiz: in vece di A segno del terzo caso.


3) id: d4e181fe67814895bb52526adbef3de6)
Esempio: Bocc. 46. 2. Ischia è un'isola, assai vicina di Napoli.


4) id: 6b8d4b8306254188bc627a40ce38e488)
Esempio: Liv. M. Gli sbanditi, e servi, intorno di 1500. huomini.


5) id: 7325814a8b2f4125a2d0f0a8814fd69b)
Esempio: Bocc. Introd. n. 13. E i più di tali servigi non usati.


6) id: 5b5e6caa4ac7478f8e149fce5cc3f2ec)
Esempio: E Bocc. nov. 100. 6. Io ho trovato una giovane, secondo il cuor mio, assai presso di quì.
98) Dizion. 1° Ed. .
DI
Apri Voce completa

pag.257



2) id: 87fe803bc5e746c2bdc7c62f4b8d9634)
Esempio: Bocc. n. 18. 15. Rispose, ch'era di Piccardía.


3) id: 70876bd224a94e4cbe9d1c47b521dc70)
Esempio: Bocc. introd. n. 19. Di questa vita, senza testimonio, trapassavano.


4) id: 174c8fbc33ff4c0e864ffef075c67877)
Definiz: proposizione, che propriamente significa moto di luogo. Lat. ex, è, de.


5) id: 2ffb2ed998a741bfaee83891abf1e294)
Esempio: E Dan. Purg. c. 1. Lo Duca mio allor mi diè di piglio.


6) id: b4f9f6c737414e88b5eb922905856b18)
Esempio: Dan. Par. 17. E poscia per lo Ciel di lume in lume Ho io appreso.


7) id: 2689fa8414a845428abd9b90219b6528)
Esempio: E Bocc. nov. 17. 35. appressandosi, di giorno in giorno più alla guerra, le cose, ec.


8) id: 495ad68ff591441d99dc60860018085e)
Esempio: E Dan. Par. can. 3. E così le fu tolta Di capo l'ombra delle sacre bende.
99) Dizion. 1° Ed. .
DI
Apri Voce completa

pag.257



2) id: 80ce63b2b4734c8cb0e0c7fd061f16ee)
Definiz: in vece di DA, o CON.


3) id: 2a5a2aa77f6343e9964b4889abbc465d)
Esempio: E Bocc. n. 39. 6. Passato di quella lancia, cadde.


4) id: 62dc9092bf004569a215e6db844ecf6d)
Esempio: Boc. n. 60. 21. Chiunque di questi carboni è tocco, ec.