Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 548 msec - Sono state trovate 13786 voci

La ricerca è stata rilevata in 48186 forme, per un totale di 34359 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
48090 96 48186 forme
34304 55 34359 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 1° Ed. .
TEGNENTE.
Apri Voce completa

pag.875



1) id: 32ce0d2652924cd692d941f65b6f7183)
Esempio: Firenz. Rim. in burla. Oh che buona calcina, Bianca come farína, E più tegnente, che la gelatina.
2) Dizion. 1° Ed. .
CACIO
Apri Voce completa

pag.139



1) id: a9458baf6044408ca6aa06d5a0642f7a)
Esempio: Firenz. rime. Pare a giacere un cacio raviggiuólo.


2) id: 356a7799131d4cb9904d7d1992b7b471)
Definiz: E Mangiare il cacio nella trappola, che è, quando uno fa un delitto in luogo, dove è non può sfuggirne la punizione, tolta la metafora dal topo.


3) id: 872349d3e04b41a38fb489c8751a9090)
Definiz: Abbiamo in proverbio. Confessare il cacio, che è dir la cosa come ella sta, tolta la metaf. da' fanciulli, che quando l'hanno imbolato, si fa lor confessar, per paura.
3) Dizion. 1° Ed. .
BURLA
Apri Voce completa

pag.137

4) Dizion. 1° Ed. .
CIMATORE
Apri Voce completa

pag.182



1) id: 100ed8e68e5f49fcbdfc1ecb78c853d7)
Definiz: Il Ber. Rim. disse, in ischerzo.


2) id: 797aed3f0de54aa2a08228776f57b7e4)
Esempio: Ber. Rim. Figliuol d'un cimator di pani lini.
5) Dizion. 1° Ed. .
ARZANA
Apri Voce completa

pag.81



1) id: 17e12891b1b344f8abd5db2ea3a40494)
Esempio: Bern. rim. Stiamo in una contrada, e in un rio, Presso alla Trinità, e all'arsenale.
6) Dizion. 1° Ed. .
INTRISO
Apri Voce completa

pag.461



1) id: 75d7e1031a0844369f7391a8f87385b5)
Esempio: Firenz. Asin. d'oro. E voltava lo 'ntriso per lo mortaio.
7) Dizion. 1° Ed. .
BUONDATO.
Apri Voce completa

pag.136



1) id: 43afebf91bfb444ba2aa7dd933620bb7)
Esempio: Firenz. Rim. Tu può pensar, ch'e' sia meglio umbuondato. Qui è avverbio, e val lo stesso, che assai.
8) Dizion. 1° Ed. .
INFUSO
Apri Voce completa

pag.443



1) id: 5c983f86f7bc4f199186e52beec62b28)
Esempio: Petr. cap. 5. Alla qual d'una, in mezzo Lete infusa, Catena di diamanti.
9) Dizion. 1° Ed. .
RAMMENTARE.
Apri Voce completa

pag.683



1) id: 52aea730776c46289f0d3b8c693cb7c3)
Definiz: In attivo signif. ridurre alla memoria.


2) id: 5e2e7e74800748729712f5efbfe14229)
Esempio: E Petr. Son. 48. rammenta lor, com'oggi fosti in croce.
10) Dizion. 1° Ed. .
SUSTANZIALMENTE.
Apri Voce completa

pag.869



1) id: d8f1d773cdd249e8b55e712667b9c528)
Definiz: Essenzialmente, in quanto appartiene alla sustanzia.


2) id: 0ebbc1e6793f4b10ad811fa7d7e48403)
Esempio: E Passav. car. 100. L'atto della confessione sustanzialmente ci dimostra in ciò, che dicono, che è un manifestare, ec.


3) id: 73a3ea59b8ce4c109e286639785cbe58)
Esempio: Pass. Non può adunque il Diavolo mutare una cosa in un'altra sustanzialmente.
11) Dizion. 1° Ed. .
MACCO
Apri Voce completa

pag.496



1) id: 496d552f16914d78828134d8b0147b84)
Esempio: Casa Rim. in burla. Chi non ha in capo del cervello a macco, vada a sentir lodar le mele cotte.


2) id: 1e27387385e0438197d12d228ddb0a1f)
Definiz: E Smaccare, e fare uno smacco a uno, vale scoprirgli i suoi difetti, e, per lo più, in presenza sua.


3) id: bd4178bd73b24118b7563834a9c432fd)
Definiz: E A macca, senza costo, come in una cena, Uscire a macca, che anche diciam Passar per bardottò. Lat. Asymbolum comedere.
12) Dizion. 1° Ed. .
PENSIERO
Apri Voce completa

pag.608



1) id: b2b04c20aa7b4911bcb9a2f5c724deb7)
Esempio: Petr. cap. 5. Pensier canuti in giovenile etate.


2) id: 5e15c1ddbf424397b67b8a7c7f0efb3b)
Esempio: E Dan. Par. 28. Prima che l'abbia in vista, ed in pensiero.


3) id: 63d6c9c0f9f846eeafa6bbd207c25a72)
Esempio: E Bocc. proem. n. 7. De' quali modi ciascuno ha forza di trarre, o in tutto o in parte l'animo a se, e dal noioso pensier rimuoverlo.


4) id: bf6ef0ded14042b5b8be434a5b79cef7)
Esempio: E Petr. stanz. 7. L'amoroso pensiero, Ch'alberga dentro in voi mi si discuopre.


5) id: 9a27a97011974ce4b60acb2d08e3009f)
Esempio: E Bocc. proem. n. 6. Volendo, e non volendo, in una medesima ora, seco rivolgendo diversi pensieri.


6) id: 5e1a842cfefe4945a29cfca1ed87c8d6)
Esempio: Dan. Purg. c. 5. Che sempre l'huomo in cui pensier rampolla, Sovra pensier da se dilunga 'l segno.


7) id: 8b19b12fbb2f4fcfa8abf9a76e82e1e7)
Definiz: ¶ Diciamo in proverbio Niun pensier non pagò mai debito, e vale, che per affliggersi non si ripara al male.


8) id: 617ed8b9eb6a49d297411e6195ef9911)
Esempio: Bocc. Introd. n. 49. Nel quale ogni pensiero stea di doversi a lietamente viver disporre [cioè cura, e diligenzia]
13) Dizion. 1° Ed. .
FRASTENERE
Apri Voce completa

pag.364



1) id: 696de8fbecd64015a589bd028fc55029)
Esempio: Rim. ant. P. N. Fui miso in giuoco, e frastenuto in pianto.
14) Dizion. 1° Ed. .
IN
Apri Voce completa

pag.423



2) id: 8e9904b4a5244b6d9f5f71295ee078d7)
Definiz: Mettere in capo, tenere in capo, e portare in capo, diciam tutto di.


3) id: 21c7eab0e15940b08c49c30d8e193530)
Definiz: In quel mezzo tempo, cioè intanto, in quel mentre.


4) id: cb5ae0ad0edf44cba66745d84756eb4b)
Definiz: In vece di PER.


5) id: 28f77ef2b33a40469b9012d0e77ff7ce)
Definiz: ¶ Per CONTRA, alla latina.


6) id: 466e078844fb47a5b384fbe076d2a20d)
Esempio: Petr. Son. 197. Aiace in molti, e poi in se stesso forte.


7) id: 6a47244ebd544e4286b319283ba1e3ea)
Definiz: In vece di SU, o SOPRA.


8) id: 36ad5df6b95945a78ca9d9153b1bc9d7)
Esempio: Esempio del Compilatore In quattro anni, cioè in ispazio, o termine di quattro anni.


9) id: 59ad909398ba46709b68f3304a225bc2)
Esempio: E Petr. Son. 10. Gloriosa colonna, in cui s'appoggia.


10) id: 9f9f725d2dbd434a8a213bd1118770d7)
Definiz: Da una volta in su, cioè più d'una volta, e in questo significato ha bisogno del SU, o del LA avverbj.


11) id: a010730633164e7a8a9798f709e7aa72)
Esempio: Tavol. rit. E allora gli gittò il braccio in collo.


12) id: 2ee32760e67544cd827fef3ea28a4b0f)
Esempio: Petr. canz. 3. 1. A qualunque animale alberga in terra.


13) id: 7b9ff09d36244ea58c5474efea9bf393)
Esempio: Bocc. n. 32. 25. E messogli una catena in gola.


14) id: afffe12a984342e5a6360cca4f7416fc)
Esempio: Petr. Son. 9. In me movendo de' begli occhii rai.


15) id: c26aa61c256b473ead7b90a09d1a5ff5)
Esempio: Cavalc. med. cuor. La quale se lo voleva adottare in figliuolo.


16) id: 5104bab166f04361b334e7cbfcd84f4f)
Esempio: E Bocc. nov. 41. 4. Con un suo bastone in collo


17) id: f8540216065e4d449c04b9cba94ede06)
Esempio: Dan. Inf. c. 13. Fanno lamenti in su gli alberi strani.


18) id: 90937bb380dd40d2930c6d1e5b62b8ec)
Esempio: Dan. Inf. c. 25. Spirto non vidi in Dio tanto superbo.


19) id: 7cf6c19020574720af7ba6686787c499)
Esempio: E Bocc. nov. 98. 37. acconsentire in mio nome [cioè per me]


20) id: 330051a9f22d435daae86b8de12da013)
Esempio: Bocc. n. 16. 12. La quale in quel mezzo tempo era tornata.


21) id: 020190ebb68b4ac4b89e2392669089e6)
Esempio: Bocc. n. 57. 11. E gittatogli il braccio in collo, amorosamente il baciò.


22) id: 1475429ea4f2417ea04cfd173fc0c9a0)
Esempio: Dan. Inf. c. 13. Quelle fiere selvagge, che in odio hanno [cioè a noia]


23) id: 86f4f6863c1f46d5912b7ac879504f46)
Esempio: E Bocc. nov. 1. 8. E così in contrario le taverne, ec. visitava volentieri.


24) id: e52c90e870174e37bcb20e8be472fe95)
Esempio: Bocc. Introd. n. 5. Cominciò i suoi dolorosi effetti, in miracolosa maniera, a dimostrare.


25) id: dbe3d331753c42d4a034adff366e51b8)
Esempio: Bocc. n. 100. 24. metti in ordine quello, che da far c'è [cioè a ordine]


26) id: 0880952619714ae7baa056d25fcea571)
Esempio: Bocc. n. 17. 4. In forse quattr'anni avvenne, ec. di far nuove nozze, da nove volte.


27) id: 5fa27dd7af87410e9f6447406867bbba)
Esempio: Bocc. n. 7. 5. Cominciò, in acconcio de' fatti suoi, a dire questa novella [cioè per acconcio]


28) id: f0a616556caf4e1e999274ad801a25ce)
Esempio: Boc. n. 69. 30. Come che molto meglio sarebbe dar con essa in capo a Nicostrato [cioè sopra 'l capo]
15) Dizion. 1° Ed. .
IN
Apri Voce completa

pag.423



2) id: f0a296abe31b4453a301cede1c3d52f8)
Definiz: ¶ Si pone ancora avanti agli avverbi, come IN QUA, IN LA, IN GIU, IN SU, IN BASSO, IN ALTO.


3) id: 1b3f5420049c425991e73ff7ea5b8c68)
Esempio: Bocc. Introd. n. 46. Usciti della Città si misero in via.


4) id: 56e1b6e17b254e3ead5c463b23e99603)
Esempio: Bocc. n. 1. 11. Andava di giorno in giorno di male in peggio.


5) id: d380fe4ddb514fa6ba222545201bd1be)
Esempio: E Bocc. nov. 73. 13. Cominciarono ad andare in giù, della pietra cercando.


6) id: 6d922ebee1f64334bd18884598eab63f)
Definiz: ¶ Talora il denota, ma è più propria de' latini, come inobbedienza, insufficienza, inabilità, inquietare, perchè noi in quella vece ci serviamo della DIS, della S, e tal volta della MIS. come DISASPRIRE, SVELENIRE MISFATTO. E appo di noi ha la IN anche diversi significati, come.


7) id: 635af9fb144041299233babf3fe1bd03)
Esempio: Dan. Purg. c. 8. Tacito poscia riguardare in sue.


8) id: c85ef948c04b4304b1978ca66d40aea4)
Esempio: Dan. Inf. c. 32. Ch'io vidi due ghiacciati in una buca.


9) id: 7253661008374cfa88153297774c45f4)
Esempio: Petr. canz. 8. 1. Or vien mancando, e troppo in lei m'attempo.


10) id: ef9280a63b6249fdae5ab2a1c2a3e58c)
Esempio: Dan. Purg. c. 4. Ch'al sommo pinge noi di collo in collo.


11) id: d1ad52c7e0204042be302fc3ad136665)
Esempio: Bocc. n. 17. 50. Con lei in un lettuccio assai piccolo si dormiva.


12) id: 5eeb9ab3742c45258d21d5a69806c797)
Esempio: E Dan. Inf. c. 1. Guardai in alto, e vidi le sue spalle.


13) id: 0356e832857744e6935ba55bb1fe5fe3)
Definiz: In composizione con le consonanti L. M. R. La N. si converte in esse seguenti, come INLECITO ILLECITO, INMOBILE IMMOBILE, INRAZIONALE IRRAZIONALE: con l'altre consonanti, e con le vocali, si sta ferma, e avanti al B. e al P. si converte in M. secondo l'uso comune.


14) id: 767dd39841df4b1b8db37436a1b11fbd)
Esempio: E Dan. Purg. can. 14. Di corno in corno, e tra la cima, e 'l basso.


15) id: b37cdaef7af047f2999dcc06bb469e1c)
Esempio: Bocc. n. 90. 3. Cominciò a portar mercatantia in quà, e 'n là, per le fiere di Puglia.


16) id: ed7c0732607e4363850ff50cdce30f30)
Definiz: Preposizione. S'aggiugne a' verbi, che significhin moto, e stato, e aggiunta a' verbi di stato, significa internità. Lat. in.


17) id: 1c58b56af9204a228fc6aa60e1447b0a)
Definiz: ¶ Talora in composizione non denota senso contrario dal primitivo, come, INASPRIRE, INCRUDELIRE, INVELENIRE, INCIPRIGNIRE, INALBERARE, INARBORARE, INARIDIRE, INVECCHIARE, INCORARE, INNANIMIRE, e simili.
16) Dizion. 1° Ed. .
RAMELLA.
Apri Voce completa

pag.682



1) id: bdc218088c684643b6b6bd497bd37602)
Esempio: Rim. ant. P. N. Vedeva augelli posare in ramelle.
17) Dizion. 1° Ed. .
ALLA
Apri Voce completa

pag.37



2) id: daaac3e28a464c9495a8618e01290934)
Definiz: nome d'una misura d'Inghilterra, ch'è due braccia alla Fiorentina.


3) id: 55e03477349845d08676165861f69f26)
Esempio: Quader. Cont. E dee dare, ec. fior. 3. d'oro in mezzo, per sette alle di saia d'Irlanda, per una sua guarnacca.


4) id: 53f262793d0945a690c431a7a4796a7c)
Esempio: Dan. Inf. c. 31. E venimmo ad Antéo, che ben cinque alle, Senza la testa uscia fuor della grotta.
18) Dizion. 1° Ed. .
ORRIBILMENTE
Apri Voce completa

pag.579



1) id: 8a2b74df7bd84ba69aa4cee6af3a7b86)
Esempio: Petr. cap. 8. In mezzo 'l fuoco orribilmente voto.


2) id: 036713a94f1645a79117e78f3584407c)
Esempio: Bocc. Introd. n. 5. Quasi nel principio della Primavera, ec. orribilmente cominciò i suoi dolorosi effetti.
19) Dizion. 1° Ed. .
ASCENDERE
Apri Voce completa

pag.81



1) id: 162148cb0d70454bae0c19bdda248f77)
Esempio: Petr. cap. 1. E così n'ascendemmo in loco aprico.
20) Dizion. 1° Ed. .
DRAPPELLETTO
Apri Voce completa

pag.294 [306]



1) id: 28fe7055b17f4eeaa0e66a4d78d80c79)
Esempio: Petr. cap. 6. In un bel drappelletto ivan ristrette.