Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 458 msec - Sono state trovate 6384 voci

La ricerca è stata rilevata in 16195 forme, per un totale di 9803 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
16169 26 16195 forme
9785 18 9803 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 1° Ed. .
MUGGINE
Apri Voce completa

pag.546



1) id: 1ebb1c3e828d4c949b45350429dd4548)
Esempio: Fr. Giord. P. I pesci mondi erano tutti quegli che hanno scaglie, come múggini, ec.
81) Dizion. 1° Ed. .
TORTORE
Apri Voce completa

pag.894



1) id: aa5e570a07354a9190ed1b81af7fc633)
Esempio: Fr. Giord. P. Gli uccelli mondi, sono colombi, tortori, polli, starne, tordi, e cotali uccelli.


2) id: 823739d0f8924aaa9559b797743708a0)
Esempio: E Fr. Giord. P. appresso. In capo di quaranta dì, quando venne al tempio, offerse due tortori, ch'era l'offerta de' meni possenti.
82) Dizion. 1° Ed. .
PALA
Apri Voce completa

pag.586



1) id: 15dad9caba664555a2d6b031ae260d79)
Esempio: Fr. Giord. D. Tien la pala in mano, e spazza il granaio.
83) Dizion. 1° Ed. .
COLMO
Apri Voce completa

pag.193



1) id: 0741460c2d2d4e33a9577341a65d0f81)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Sempre le misure di Dio son colme, e traboccanti.


2) id: 124a585593d6467c9c4e1a67e92a3112)
Esempio: G. V. 12. 12. 1. La misura dello staio, ove si facea al colmo, si recò a raso.
84) Dizion. 1° Ed. .
LANCIUOLA
Apri Voce completa

pag.471



1) id: 5479133f620d483cb5ca9d723c3aac45)
Esempio: Fr. Giord. S. Un ferro medicinale, cioè una lanciuóla da trar sangue.
85) Dizion. 1° Ed. .
GEMMA
Apri Voce completa

pag.380



1) id: b8547ed1101e4fd8bdeec5bfa7b1b178)
Esempio: Fr. Giord. D. La seconda, che ti dae la gemma della pazienza.
86) Dizion. 1° Ed. .
SUONO.
Apri Voce completa

pag.865



1) id: afa39e687ef643f79d505b120a416fcd)
Esempio: Fr. Giord. S. Gli huomini nelle battaglie si usano romori, e suonora.


2) id: 10899bd8a6c84b04a4f6e30193f76dae)
Esempio: Bocc. g. 2. f. 7. Piu danze si fecero, e sonarono diversi suoni.


3) id: 30a16a3c430e4d4a8bfc64069e40f694)
Esempio: G. V. 8. 82. 2. Mostrando di scender l'alpi, e di veníre alla Città di Firenze, dando suono, che li dovea esser data la Terra.
87) Dizion. 1° Ed. .
TREBBIA
Apri Voce completa

pag.904



1) id: e8e28142059845a6bdb8bd62c5ca65b5)
Esempio: Fr. Giord. S. Le tribolazioni sono trebbie d'Iddio a trebbiar le genti.
88) Dizion. 1° Ed. .
ASCE, e ASCIA
Apri Voce completa

pag.81



1) id: 173ec7278a174b91b511ada49cbbc30b)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Sì come altresì del maestro, che taglia con l'asce.
89) Dizion. 1° Ed. .
VENDICO
Apri Voce completa

pag.927



1) id: 12f260f339e645b28e7430e819364d2a)
Esempio: Fr. Giord. S. Ma non però se ne tien pagato, ne vendico.
90) Dizion. 1° Ed. .
COTIDIANAMENTE
Apri Voce completa

pag.235



1) id: 97ed4cdc76374169afec2de44ed7a294)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Il quale cotidianamente ne combatte, e ne tiene assediati.
91) Dizion. 1° Ed. .
FORNICAZIONE
Apri Voce completa

pag.358



1) id: 0a757abfec934631bc1243f58050dec1)
Esempio: Fr. Giord. S. Come s'egli avesse fatto un micidio, o una fornicazione.


2) id: 9ebc84115e734906a83bf20c880d8997)
Esempio: G. V. 4. 15. 1. Per loro peccata di fornicazioni, e di simoníe.
92) Dizion. 1° Ed. .
RINGENERARE
Apri Voce completa

pag.717



1) id: cda3f3636f094390b2e1e43bf2164ca1)
Esempio: Fr. Giord. S. Fece Mondo novello, spense gl'Idoli, e ringenerollo di nuovo.
93) Dizion. 1° Ed. .
TENEBRIA.
Apri Voce completa

pag.879



1) id: e587c9b5e67843d592f6a9868e7a7d23)
Esempio: Fr. Giord. S. Quelli, che non ci vengono, rimangono in molta tenebría.
94) Dizion. 1° Ed. .
BELARE
Apri Voce completa

pag.117



1) id: 8fce4b2348f94b1596543f3654b3a1a1)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Parea, che ruggisse come Lione, e belasse come pecora.
95) Dizion. 1° Ed. .
MAISEMPRE
Apri Voce completa

pag.501



1) id: 8757b34e55404c7ab8f5495bbcc0e384)
Esempio: Fr. Giord. S. Si si fa promettere di maisempre combattere co' nemici.
96) Dizion. 1° Ed. .
MATTIA
Apri Voce completa

pag.515



1) id: e8741606687e495a9781e7a89838c676)
Esempio: Fr. Giord. S. Questa è una mattía a dicere, o a credere.
97) Dizion. 1° Ed. .
ROMPERE
Apri Voce completa

pag.734



1) id: 66d25c8d22d042f89c87095867a9e79d)
Esempio: Fr. Giord. P. Ma duramente, chiamandola cane, ed ella incontanente lo 'ntese, e non si ruppe.


2) id: 946ec2417aa24bc5bd8651aa50d1e720)
Esempio: G. V. 9. 346. 2. Sopravvegnendo l'altro aguato, fu rotto, sconfitto, e preso.


3) id: 6dcae1bc892641d59f0b1f3096c4a527)
Esempio: G. V. 7. 3. 2. Buono studio fa prod'huomo, e rompe rea ventura.


4) id: bdea5a3ffa7743c78035c22f5b3bb946)
Esempio: G. V. 9. 215. 1. Per non romper pace agli Aretini. Lat. pacem dirimere.


5) id: ab865ed382b743689f7a48cd974fcb00)
Esempio: E G. V. lib. 10. 108. 4. Furono caporali con loro, a rompere il popol di Pisa.
98) Dizion. 1° Ed. .
QUATRIDUANO.
Apri Voce completa

pag.671



1) id: d8a3f780e29a4ffb8669707fbe6efc4d)
Esempio: Fr. Giord. P. A risuscitare un cotal peccatore quatriduano, è quasi impossibile, ed è grande miracolo d'Iddio.


2) id: c5dd81479d7c47d7b2813b68810e20aa)
Esempio: E Fr. Giord. P. di sotto. Ma dalla sua parte era quatriduano.
99) Dizion. 1° Ed. .
CANESTRO
Apri Voce completa

pag.149



1) id: c1a1825b4b874751aec1f714cd60b1be)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Perchè talotta gli presenti un canestro d'uve, e di fichi.