Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 349 msec - Sono state trovate 5007 voci

La ricerca è stata rilevata in 11884 forme, per un totale di 6875 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
11878 6 11884 forme
6871 4 6875 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
220) Dizion. 1° Ed. .
DISBARATTARE
Apri Voce completa

pag.277



1) id: 610076f78c504f28949c9f348d5f6c52)
Definiz: sbaragliare, sbarattare. Lat. infugam conijcere. Liv. dice praecipitare.


2) id: 37e07a220eff41f98de4c63f0927e3c1)
Esempio: Liv. M. Assaliro i nemici per sì gran forza, ch'a una spronata gli disbarattaro.
221) Dizion. 1° Ed. .
INTENDEVOLMENTE
Apri Voce completa

pag.456



1) id: 0f5c2336271740b9beef120b030045c5)
Esempio: Liv. M. Conciossiecosach'egli eleggessero la gente più intendevolmente.


2) id: 2f50d4053dcf4c6dafa8bd5f3963b576)
Esempio: E Liv. dec. 3. In questo debba mettere ciascuno intendevolmente il suo cuore, e 'l suo pensiero [cioè attentamente]
222) Dizion. 1° Ed. .
INTRADIMENTICARE
Apri Voce completa

pag.459



1) id: 4b59e9862e424dd3b1c6a01102ae2a03)
Esempio: Liv. M. La Plebe potrebbe intradimenticare i Tribuni.
223) Dizion. 1° Ed. .
GRAVOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.401



1) id: 1fe6b83a7a1b4152b95d26e18b68e8bf)
Esempio: Liv. M. La quale sì gravosamente fue ingannata.
224) Dizion. 1° Ed. .
RIFINIRE
Apri Voce completa

pag.706



1) id: c189446e764d4c67993ed37b066d1d30)
Esempio: Liv. M. I Sabini non rifiniano di richiedere.
225) Dizion. 1° Ed. .
ECCETTARE.
Apri Voce completa

pag.311



1) id: fb26943ea5ca4ae1b8920e5d81de114d)
Esempio: Liv. M. E tu solo ne sia eccettato.
226) Dizion. 1° Ed. .
BENVOGLIENZA.
Apri Voce completa

pag.119



1) id: eb015718ff3442f394d23178aeb92a1b)
Esempio: Liv. M. Voleva acquistare la benvoglienza degli estrani.
227) Dizion. 1° Ed. .
SCAGLIONE
Apri Voce completa

pag.755



1) id: 360d0b55e33f4655846f156aaac48b27)
Esempio: Liv. M. Elli cade giù per gli scaglioni.


2) id: 81874a764e8c415783c3fcee20d01e42)
Esempio: Cr. 9. 1. 3. Appresso hanno gli scaglioni, e appresso a questo hanno i mascellari.
228) Dizion. 1° Ed. .
ALLEGGIARE
Apri Voce completa

pag.40



1) id: ccafeb621dbe434098121da5e5e49925)
Esempio: Liv. M. perocch'elli avea alleggiata l'onta della sconfitta.


2) id: b633f0c6dfc542209d2e5734b73c760f)
Esempio: E Liv. M. altrove. Questo incarico mise egli sopra i ricchi, e n'alleggiò i poveri.
229) Dizion. 1° Ed. .
ORDINATORE
Apri Voce completa

pag.576



1) id: e678d0d2344d45acaf2dfad299fa3c09)
Esempio: Salust. Iug. R. Operoso, e ordinatore di tradimenti.
230) Dizion. 1° Ed. .
DISFIDARE
Apri Voce completa

pag.283



1) id: 0f473ebf40bf416089c4bfaaddad5541)
Esempio: Salust. Iug. R. Onde disfidandosi della vecchia oste.
231) Dizion. 1° Ed. .
DIBRUCIARE
Apri Voce completa

pag.259



1) id: b4f4e58582554fa49fb15a5183d24885)
Esempio: Liv. d. 1. E feciono gran danno intorno al fiume d'Aniene, ardendo, e dibruciando il paese.
232) Dizion. 1° Ed. .
FEMMINEVOLMENTE, FEMMINILMENTE
Apri Voce completa

pag.338



1) id: ea85a6bc6c134ae2b432506fe8b3edf6)
Esempio: Amm. ant. Da riprendere è il riso, sed egli è troppo, se è garzonevolmente sparto, e femminevolmente dimostro. Testo. B. R.
233) Dizion. 1° Ed. .
GIACENTE
Apri Voce completa

pag.384



1) id: eedcc3dbcf504b4d99072b143cb4d3d4)
Esempio: Liv. dec. 3. Sperarono il fine del lor cammino ne' campi giacenti, tra 'l Tevere, e le mura Romane: cioè poste, e situate.


2) id: 1b5a26a3f137408c95edc94b61802a81)
Esempio: E Liv. M. Assalirono le tende de' Romani, che erano poste in giacente piano [cioè basso, e come noi diremmo, che cova]
234) Dizion. 1° Ed. .
ARRICCIARE
Apri Voce completa

pag.78



1) id: 759096d86b51418183153dc3a296b97e)
Esempio: Liv. dec. 3. Perocch'egli avieno speranza, che l'oste de' Romani si dovesse arricciare contro ad Appio, come altra volta fece contro a Fabio.
235) Dizion. 1° Ed. .
ACCENDITRICE
Apri Voce completa

pag.10



1) id: 5eb5d8575ab34aa798188e83a9525447)
Esempio: Liv. dec. 3. E questo giovane, sì come una furia, e una faccelina accenditrice di questa guerra, ho in odio, e in abbominazione.
236) Dizion. 1° Ed. .
BELLETTA
Apri Voce completa

pag.117



1) id: ee3b7eebb0a345ab9b990068692753f6)
Esempio: Liv. dec. 3. l'acqua era molto bassa, e la belletta, che riteneva insieme, con altre cose minute, le quali correvano giù per l'acqua.


2) id: d7162710000345cc84c284d618efb906)
Esempio: Cr. 1. 8. 10. Se, bollíta in vasel di rame, non lascia ne' fondo rena, o belletta, sarà buona.
237) Dizion. 1° Ed. .
AGGRANCHIARE
Apri Voce completa

pag.31



1) id: 4842b56321b6403882d0259f3a5e3bfd)
Esempio: Liv. dec. 3. Vanne tosto, e dì, che essi sì cavino il segno, se per paura son loro aggranchiate le mani a divellerlo.
238) Dizion. 1° Ed. .
ANTICAMERA
Apri Voce completa

pag.60



1) id: 05f23992f79a4e73b0abd126ef8cb845)
Esempio: Liv. dec. 1. E trovarono Lucrezia, non certo in sollazzo, o ballería, sí come egli aveano trovato l'altre nuore del Re, anzi la trovarono nell'anticamera sua, che vegghiava con le sue cameriere.
239) Dizion. 1° Ed. .
DEPRIMERE
Apri Voce completa

pag.254



1) id: 15102f546d7d4416a2e57d27ce0563b8)
Esempio: Liv. d. 1. La forza, e la ragione del maestrato, il quale portava, aveva depressa, e scalpitata.