Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 747 msec - Sono state trovate 9378 voci

La ricerca è stata rilevata in 31965 forme, per un totale di 22575 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
31930 35 31965 forme
22552 23 22575 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
140) Dizion. 1° Ed. .
QUALE.
Apri Voce completa

pag.669



1) id: 9c41163e84f647aab1874b9fbdf62bbc)
Esempio: Petr. canz. 29. 1. Piacemi almen, che i miei sospir sien quali.
141) Dizion. 1° Ed. .
SCEMPIO
Apri Voce completa

pag.760



1) id: 0668ed8b7152492d98288425a81df44b)
Esempio: Petr. canz. 4. 1. Benchè 'l mio crudo scempio Sia scritto altrove.
142) Dizion. 1° Ed. .
ALBERGARE
Apri Voce completa

pag.36



1) id: 6bb81616ac954a179802d4acf5dc3953)
Esempio: Petr. can. 37. 1. Ne tanti augelli albergan per li boschi.


2) id: a7590aac951448b581e5e88d22d0939a)
Esempio: E Petr. canz. 3. 1. A qualunque animale alberga in terra.


3) id: 14d2774132154dcbbfcebe81af79e4e2)
Esempio: E Petr. canz. 11. 1. Spirto gentil, che quelle membra reggi, Dentro alle quai, peregrínando, alberga, Un Signor.


4) id: 70f4cc8d22c44692b2bd00eb035b5018)
Esempio: E Petr. canz. 8. 7. Ove alberga onestate, e cortesia.


5) id: 829b9480c3f74485a91d88bdd8dc4b60)
Esempio: E Petr. Son. 9. Ad albergar col Tauro si ritorna.


6) id: 9fbd7b89c43f4c35af065904be61f5a0)
Esempio: E Petr. canz. 5. 8. Che non pur sotto bende alberga Amore.
143) Dizion. 1° Ed. .
ORA
Apri Voce completa

pag.575



1) id: 65cd78ad7ffd4a8480e93a42cd45c7eb)
Esempio: Petr. Son. 1. Ma ben veggio or, sì come al popol tutto.


2) id: 6a6032b07d07420bb660b19be5a1663c)
Esempio: E Petr. canz. 5. 5. Dunque ora è 'l tempo da ritrarre il collo.


3) id: 765abebd6c184d5a9c2ab479fa7aa8a0)
Esempio: Dan. Inf. c. 2. Tu m'hai con disiderio il cuor disposto Sì, al venir, con le parole tue, ch'io son tornato nel primo proposto, Or va, ch'un sol volere, è d'amendue.
144) Dizion. 1° Ed. .
DA
Apri Voce completa

pag.246



1) id: a61a3e33914640fc9436357702bd5c39)
Esempio: Petr. Son. 1. Quando era in parte altr'huom da quel ch'io sono.
145) Dizion. 1° Ed. .
QUANDO.
Apri Voce completa

pag.670



1) id: 4ecd4eeb131f4c14b315de94453531be)
Esempio: Petr. Son. 1. Quando era in parte altr'huom da quel ch'io sono.
146) Dizion. 1° Ed. .
DIRITTO
Apri Voce completa

pag.274



1) id: 80ac048ef0024f0ea09f82c76db5aba4)
Esempio: Petr. cap. 1. Onde è ben dritto, S'e' vinse 'l Mondo, e altri ha vinto lui.


2) id: 578c1704affd40aab8ea07ff86ab799f)
Esempio: Petr. Son. 174. E pria che rendi Suo dritto al Mar, fisso u' si mostri, attendi.


3) id: 08420df87eca460897074f45ae109334)
Esempio: N. ant. 67. 1. Messer, fammi diritto di quelli, che a torto m'hanno morto lo mio figliuolo.


4) id: 22043cec3bb9476fb1c01a9814ccaf17)
Esempio: G. V. 6. 60. 1. Che a perpetuo i Fiorentini fossero franchi in Pisa, senza pagare niuna gabella, o diritto di loro mercatantia.
147) Dizion. 1° Ed. .
SIGNORILE
Apri Voce completa

pag.800



1) id: d8a01a4c3e0643e3a6306c9e62c7ba0d)
Esempio: Petr. cap. 1. Quel che in sì signorile, e sì superba Vista vien prima è Cesar.
148) Dizion. 1° Ed. .
VANO
Apri Voce completa

pag.918



1) id: 12ceeb9df58e4000ae5ebac8418d4ff2)
Esempio: Pet. cap. 1. Fatto Signore, e Dio da gente vana.


2) id: 188278bc01c343a7897608842525248d)
Esempio: Petr. Son. 1. Tra le vane speranze, e 'l van dolore [cioè falso]


3) id: 7862e78b532d4f079f3430f6a4a8e388)
Esempio: E Petr. Son. 205. Misero e pien di pensier vani, e sciocchi.


4) id: 06fd83b217be4999b491b8369857fef2)
Esempio: G. V. 5. 21. 1. Ma loro intendimento tosto venne vano.
149) Dizion. 1° Ed. .
PERCHE
Apri Voce completa

pag.609



1) id: 1551f27804fa435995646d2baaf4afdc)
Esempio: Petr. canz. 18. 1. Perchè la vita è breve, E lo 'ngegno paventa.
150) Dizion. 1° Ed. .
PIGRO
Apri Voce completa

pag.628



1) id: db717ec1ddec416ebe960629caf31ed5)
Esempio: Petr. canz. 18. 1. Pigro da se, ma il gran piacer lo sprona.
151) Dizion. 1° Ed. .
TORNARE.
Apri Voce completa

pag.890



1) id: 6330f95dad944303b5414aadcd5b36dc)
Esempio: Petr. canz. 3. 1. Qual torna a casa, e qual s'annida in selve.


2) id: fc257156135a4ac58ca9244b92acc95e)
Esempio: E Petr. Son. 205. Torna tu là, ch'io d'esser sol m'appago.


3) id: 9f47a5ae3f8a4164b727513e7574784f)
Esempio: Petr. canz. 30. 3. Poichè a me torno, trovo il petto molle Della pietate.


4) id: e145a91857ba45749e7e822d806d3c62)
Esempio: Petr. Son. 21. E se tornando all'amorosa vita, Per farvi al bel disio volger le spalle.


5) id: 0533a09fcff743bf83dd67a1ed8be9d8)
Esempio: Bocc. nov. 15. 1. M'hanno alla memoria tornata una novella.


6) id: f7bedc4f61574a5cbcc34970ee356bd9)
Esempio: E Bocc. nov. 86. 1. M'ha nella memoria tornata una novella.


7) id: d5977c81da20455f9c222c2467e074a4)
Esempio: Filoc. lib. 1. 194. Vedi Mi mosse a far quel, che oramai non può tornare addietro: ed è proverbio, gr. τό γεγονὸς οῦκ ενδέγεται ἐνδέχεται μὴ γενέσθαι. I latini dicono factum infectum fieri non potest.


8) id: c6b9e9bd9d294a7998cc8444c5720553)
Esempio: E Bocc. canz. 6. Di tornar bella, qual fu mia usanza.
152) Dizion. 1° Ed. .
CASA
Apri Voce completa

pag.161



1) id: 2fb4b62f4dc34d9d8e6b679b12131e25)
Esempio: Petr. canz. 3. 1. Qual torna a casa, e qual s'annida in selva.
153) Dizion. 1° Ed. .
ANNIDARE
Apri Voce completa

pag.59



1) id: 57d218b339af41bab39932c479fb17b7)
Esempio: Petr. canz. 3. 1. Qual torna a casa, e qual s'annida in selva.


2) id: 38136a2f526a4d8897423e11e3f99ca7)
Esempio: Petr. canz. 22. 6. E vo contando gli anni, e taccio, e grido, E 'n bel ramo m'annido.


3) id: a1f96fa2b3b04fd9a726454da4d79888)
Esempio: E Dan. Inf. c. 11. Onde nel cerchio secondo s'annida.


4) id: 25aa177fd2a44485b7fdc305d1cea4d3)
Esempio: Dan. Purg. c. 7. Prima, che 'l poco sole omai s'annidi.
154) Dizion. 1° Ed. .
VERGINE
Apri Voce completa

pag.930



1) id: 249e6dbe9737499eb5f1b0e58943d40f)
Esempio: Petr. canz. 49. 1. Vergine bella, che di Sol vestita, Coronata di stelle.


2) id: e7de174183c04ca78235b35496bb919f)
Esempio: Bocc. n. 1. Io son vergine, com'io uscì del corpo della mamma mia.
155) Dizion. 1° Ed. .
EMPIREO
Apri Voce completa

pag.315



1) id: 8ceb0a4dc35c4b2ebc05912c44daf7cb)
Esempio: Petr. canz. 47. 1. Dal sereno, Cielo empireo, e di quelle Sante parti.


2) id: 23aba28090b449b996e1e4faa3efdbd0)
Esempio: Passav. c. 209. La superbia nacque in quello altissimo luogo del Cielo empireo.
156) Dizion. 1° Ed. .
TENERE.
Apri Voce completa

pag.879



1) id: 72cf23add8b841e2b1214aa181507eb2)
Esempio: Petr. canz. 4. 1. Che tien di me quel d'entro, ed'io la scorza.


2) id: 1488f66521e3462ab0086b965ad7cbae)
Esempio: Petr. Son. 26. Che 'l sonno tenea chiusa, e 'l dolor molle.


3) id: 365bf149662944fbaac446a48cea3b8a)
Esempio: E Petr. canz. 5. 5. E che 'l nobile ingegno, che dal Cielo, Per grazia tien dell'immortale Apollo.


4) id: 216b7840b072455388008c05da764fc6)
Esempio: N. ant. 21. 1. La podestà ne tenne consiglio.


5) id: 12cd0fb583d94b3eab07f55316c86972)
Esempio: G. V. 165. 1. Quei della torre si tennero alquantí dì.


6) id: 4009306d9c2043a89a8f99aade4b6ebe)
Esempio: N. ant. 53. 1. Quelli gli tenne dietro, per lo prezzo.


7) id: f5e653ba502245798ed1eef8a5686944)
Esempio: G. V. 9. 71. 1. Avea tenuto a battesimo il detto Re.


8) id: 2f2dd97d5529470cbcfbb6290617b511)
Esempio: Bocc. nov. 1. 18. Tenendo quello, che tu aver non dovresti? [cioè usurpandoti, appropriandoti]


9) id: ac898d980d424f41af1834c5f6a76526)
Esempio: G. V. 4. 36. 1. E Monte di croce si tenea per loro, e guerreggiava.


10) id: 2a402a2030394bca96e8ad93685f0ac5)
Esempio: Bocc. nov. 1. 27. Poichè Ser Ciappelletto, piagnendo, ebbe, ec. Tenuto il frate così sospeso.


11) id: 7e96c203c67e4ff880573301e556f857)
Esempio: Nov. ant. 5. 1. Tenne una gran Corte, e festa, dove furono tutti i gentil'huomini del paese.


12) id: da58b1b0afde40c2877731188cef29ec)
Esempio: G. V. 5. 2. 1. Riconoscendosi fedele di Santa Chiesa, e che l'Isola di Cicilia tenea da lei.


13) id: ba0022cf695840e09b39a9a09fe7e571)
Esempio: G. V. 6. 60. 1. I Pisani terrebbono il peso, e misura da' Fiorentini, e una lega di moneta.


14) id: 384da86afe6e492d8e13136053906e06)
Esempio: Cr. 1. 4. 14. L'acque, che tengon ferro, ec. Quelle, che tengon rame sono utili alla corruzion della complessione.


15) id: 62664324014049d9a26ffda69ab08f06)
Esempio: Passav. c. 72. Gli tenne celatamente dietro.


16) id: f20ebc40676c48df9b4dc12d808aa85b)
Esempio: Dan. Inf. c. 21. Sì ch'io temetti non tenesser patto.


17) id: 461fa3b9d1344aa1a9613ee28ffe5b05)
Esempio: Bocc. g. 2. p. 3. Se io ho ben riguardato alle maniere da Pampinea tenute.


18) id: f29b24c90ca34a5cb9441e6563d7f07e)
Esempio: Bocc. nov. 69. 20. Se tu il terrai guari in bocca, egli ti guasterà quegli, che son dallato.
157) Dizion. 1° Ed. .
ATTEMPARE
Apri Voce completa

pag.91



1) id: 86b000a15ef145ed933ea65ce85436d8)
Esempio: Petr. cap. 12. Ch'a dire il vero omai troppo m'attempo.


2) id: d3513f431dfb45afbf103ba03d480961)
Esempio: Petr. canz. 8. 1. Or vien mancando, e troppo in lei m'attempo [cioè indugio]


3) id: 816fc3e98a144aae89cd41d518905f33)
Esempio: Dan. Inf. c. 26. Che più mi graverrà, com più m'attempo.
158) Dizion. 1° Ed. .
CHIODO
Apri Voce completa

pag.179



1) id: 37b15dbdc7f545b8a84a5fba2928d062)
Esempio: Petr. cap. 3. Come d'asse si trae chiodo con chiodo.
159) Dizion. 1° Ed. .
RAGNO.
Apri Voce completa

pag.681



1) id: 3310a6f7f0894f179c9b9271b6554fae)
Esempio: Petr. cap. 12. Che tutte fieno allora opre di ragne.