Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 499 msec - Sono state trovate 6074 voci

La ricerca è stata rilevata in 23135 forme, per un totale di 17057 occorrenze

2° Edizione
Diz Giu. totali
23112 23 23135 forme
17038 19 17057 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
160) Dizion. 2° Ed. .
ALLEGGERIRE.
Apri Voce completa

pag.39



1) id: 6498245cb1324ba89cd95a540540d0a0)
Esempio: Cr. 9. 59. 2. L'asine pregne si debbono dalle fatiche alleggeríre.
161) Dizion. 2° Ed. .
LODA, e LODE.
Apri Voce completa

pag.479



1) id: 1a9b25876bdd40e79029a636be9a1828)
Esempio: Boc. n. 44. 1. Le lode ascoltando dalle sue compagne date.


2) id: 2da6f9e031ef48898b34b5da74d84543)
Esempio: E Bocc. g. 6. f. 15. assai di bene, e di lode ne dissero.
162) Dizion. 2° Ed. .
SVILUPPARE.
Apri Voce completa

pag.855



1) id: d89da2a4881340cdb0a8af6de771d109)
Esempio: Liv. M. Signori cavalieri, soccoretemi, e sviluppossi dalle mani de' littori.
163) Dizion. 2° Ed. .
COLLARETTO
Apri Voce completa

pag.190



1) id: 24776724223f4a5a813cc2242f779300)
Definiz: E COLLETTO è lo stesso, ma alquanto maggiore, usato dalle donne.
164) Dizion. 2° Ed. .
PAURA
Apri Voce completa

pag.588



1) id: 639f1bbee06242e5ad905b75d7fdc698)
Esempio: Bocc. Introd. n. 10. Dalle quali cose, ec. nacquero diverse paure.
165) Dizion. 2° Ed. .
NASCERE
Apri Voce completa

pag.538



1) id: 5de7c7c806f34ab6b5d468771f64951f)
Esempio: Bocc. Intr. n. 10. Dalle quali cose, ec. nacquero diverse paure.


2) id: 91205c8ac8b747838591d79ae7ef9ca1)
Esempio: Bocc. Nov. 27. 44. Ogni rugginuzza, che fosse nata nelle menti d'alcuni, dalle parole state, per questo si tolse via.
166) Dizion. 2° Ed. .
FORACCHIATO
Apri Voce completa

pag.347



1) id: 8828e3b000b645f39f489828a5d92d93)
Esempio: Fir. Asin. d'oro. Tutto strambellato da' morsi, e sforacchiato dalle ferite.
167) Dizion. 2° Ed. .
FRASCA
Apri Voce completa

pag.355



1) id: a1f5918c8bfd4f168024314bd1d07ee2)
Esempio: Bocc. n. 48. 6. Tutta graffiata dalle frasche, e da' pruni.


2) id: 9f398416532a4f2d9ed09e497e21cbe0)
Esempio: Bocc. g. 4. p. 4. Dietro a queste frasche andarmi pascendo di vento.
168) Dizion. 2° Ed. .
SCIOPERIO
Apri Voce completa

pag.757



1) id: fcaf3e97ccc347fdbfc65f0709debb31)
Definiz: Scioperare uno, diciamo, il levarlo dalle sue faccende, faccendogli perder tempo.
169) Dizion. 2° Ed. .
CANAGLIA
Apri Voce completa

pag.145



1) id: 48448a0dd6d0401187537640b906429d)
Esempio: Stor. Aiolf. O canaglia: dunque camperanno i Maganzesi dalle nostre mani?
170) Dizion. 2° Ed. .
CANAVACCIO
Apri Voce completa

pag.147



1) id: 90580f13783045708c0d869020527707)
Esempio: Franc. Sacch. Mettersi canavacci indosso, e cacciar le mosche dalle reni.
171) Dizion. 2° Ed. .
GRAFFIARE
Apri Voce completa

pag.388



1) id: 75c88b19f9ff43d4924fc40f69301c9c)
Esempio: E Bocc. nov. 48. 6. Scapigliata, e tutta graffiata dalle frasche.
172) Dizion. 2° Ed. .
RASPO.
Apri Voce completa

pag.679



1) id: 4900bc8803814654a64412b49d215700)
Definiz: ¶ A quel racimoletto d'uva, scampato dalle man del vendemmiatore, diciamo RASPOLLO.
173) Dizion. 2° Ed. .
CERNIRE
Apri Voce completa

pag.171



1) id: 577a10304b764e0a875861b26da1418b)
Esempio: Amm. Ant. Ha cerníte le lor facce certe dalle non certe.
174) Dizion. 2° Ed. .
QUEGLI, QUELLI, e QUEI, e QUE',
Apri Voce completa

pag.654



1) id: 320194212d8d4b4eaa1f3b3a409b2192)
Esempio: Bocc. nov. 80. 10. Dalle schiave, fuori di que' lenzuoli tratti.


2) id: 54ef2952334b419f9ee020639b54df6a)
Esempio: D. Inf. c. 8. Venir per l'acqua verso noi in quella.
175) Dizion. 2° Ed. .
CULLA
Apri Voce completa

pag.238



1) id: ed06b92db36b4df7b4cecf3a290572f0)
Esempio: Petr. can. 19. 3. E credo dalle fasce, e dalla culla.
176) Dizion. 2° Ed. .
PRODA
Apri Voce completa

pag.637



1) id: 0cea8d6497e241ec8188dc9ffc1cadfe)
Esempio: Dan. Purg. 6. Cerca misera intorno dalle prode le tue marine.
177) Dizion. 2° Ed. .
SCANICARE
Apri Voce completa

pag.748



1) id: bfd2e87671f248fba86072f94a246e71)
Definiz: Si dice propriamente degl'intonicati, quando si spiccano dalle mura, e cascano.
178) Dizion. 2° Ed. .
SCERNIMENTO
Apri Voce completa

pag.752



1) id: fd5b00214269427d9dd21a682a70da99)
Esempio: Albert. cap. 58. La sottiglianza è scernimento di vizj dalle virtù.
179) Dizion. 2° Ed. .
ACCONCIARE.
Apri Voce completa

pag.13



1) id: bb63abae874748158584cc6c0ba3daeb)
Esempio: E Dial. bell. don. Molto sontuosamente s'abbigli d'oro, e di perle, e di ricchissime vesti si ricuopra.


2) id: 7f08fa67031142beb808092cdd44fcbb)
Esempio: G. V. 8. 37. 3. Si si tramisono d'acconciarli insieme, e preson la Signoría della terra.


3) id: c95ba6797ef2440da1409469a391cdc3)
Esempio: E G. V. lib. 7. 78. 1. Alla fine, per poco podere e seguito, s'acconciò co' Fiorentini.


4) id: f871ff24e12643f685cd5f0794225e22)
Esempio: E G. V. lib. 10. 23. Il popolo della Città di Modana, per trattato del Legato di Lombardia, si levò a romore, gridando pace, ec. e acconciarsi col detto Legato.