Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 805 msec - Sono state trovate 18342 voci

La ricerca è stata rilevata in 75284 forme, per un totale di 56899 occorrenze

2° Edizione
Diz Giu. totali
75172 112 75284 forme
56830 69 56899 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 2° Ed. .
VANTAGIONE
Apri Voce completa

pag.908



1) id: e8de709f0e4c44858923c6f90e382faf)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Lo secondo è vantagione, cioè a lodarsi d'alcuna cosa.


2) id: 426d5c4fd6684377a6c93381335b1207)
Esempio: E Fior. di Vir. A. M. appresso. Salamone disse del vizio della vantagione. Lasciati lodare ad altra lingua, e non alla tua.
2) Dizion. 2° Ed. .
UMILTA.
Apri Voce completa

pag.936



1) id: 4935a7c4600742148d303872c54daa9d)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Umiltà, secondo Origéne, si è raffrenar l'altezza dell'animo.


2) id: 7d60f5c075be4b008765946edb6078da)
Esempio: Dan. Purg. 10. Mentre io mi dilettava di guardare Le immagini di tante umilitadi.


3) id: 21ef707b21eb4c508171aa1633df53b0)
Esempio: Cavalc. fr. ling. E però dice Santo Agostino, che più piace a Dio l'umiltà nelle male opere, che la superbia nelle buone.


4) id: 37b62b2dee7540ff8181fbb5b645b887)
Esempio: Com. Umiltade, secondo, che descrive Agost. è una volontaria inclinazion di mente.
3) Dizion. 2° Ed. .
MATTIA
Apri Voce completa

pag.504



1) id: 821553558e014f2baf065157edf216d1)
Esempio: Fior. vir. A. M. Mattía è vizio contradio alla virtù della prudenzia.


2) id: 87808b3df092418d9f36e2b60c0fa9ff)
Esempio: Fr. Giord. S. Questa è una mattía a dicere, o a credere.


3) id: 458608e24da34753bb3750f59d0f6d86)
Esempio: Amm. Ant. Anche bellezza spesso è segno di mattía, e superbia: di rado s'accozzano insieme bellezza con senno.
4) Dizion. 2° Ed. .
SCARPIONE
Apri Voce completa

pag.750



1) id: c2790ecc56794533ab3c98b2490c0f99)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Lo Scarpione lusinga con la faccia e con la coda morde.


2) id: 78f77a7a76844aff83677c77a6146f2d)
Definiz: ¶Per una spezie di pesce.


3) id: e1e1dd07c338497eb6057c7059980d06)
Esempio: Tes. Br. 4. 1. Scarpione è appellata una generazion di pesce, li quali, ec.
5) Dizion. 2° Ed. .
MODERANZA
Apri Voce completa

pag.524



1) id: 6407bfd01e894240b7161e1e643fd884)
Esempio: Fior. Vir. Puossi appropriare la virtù della moderanza all'Ermellino.
6) Dizion. 2° Ed. .
SUBBISSAMENTO.
Apri Voce completa

pag.849



1) id: bb98c6bec30646b99b63eae05b9356bb)
Esempio: Fior. vir. A. Mon. Nel romor del subbissamento, la donna di Lotto, ec. diventò una statua di marmo.
7) Dizion. 2° Ed. .
MAGNANIMITA
Apri Voce completa

pag.489



1) id: 6c9d85acb34745dc9f0b168da8ee0faf)
Esempio: Fior. di Vir. A. Mon. Magnanimità si è attendere a belle, e ad alte, e valorose, e virtudiose cose.


2) id: d5ef76cdaff34c93b39437954e5e5d03)
Esempio: Tes. Br. 6. 20. La vera magnanimità si è solamente nelle cose, per le quali si serve a Domenedio glorioso, ec. dunque magnanimitade si è ornamento, e corona di tutte le virtudi.


3) id: 1add915457a146bb90c4d58b3d8e65f1)
Esempio: Albert. cap. 6. La magnanimità è ragionevole, e spontano cominciamento di far le cose malagevoli.


4) id: 3abd60a1ccd04f38a0f71168fdb07089)
Esempio: Sen. Pist. Ivi sarebbe providenza, e nobilezza, e l'alta magnanimitade, che di queste virtudi rampolla.


5) id: 50a2418f175d405b810336b3aae74674)
Esempio: Bocc. n. 77. 41. Non se tu di quelle, in cui la magnanimità debba i suoi effetti mostrare.
8) Dizion. 2° Ed. .
DISCORDIA
Apri Voce completa

pag.274



1) id: 4d6e30e70ca04daab674e4b909bdc1ac)
Esempio: Fior. vir. A. Mon. Discordia si è ne' cuori di coloro, che non vogliono l'uno quel che l'altro.


2) id: 78b6522a4825480e948687c6c3b173df)
Esempio: Maestruz. E la discordia peccato mortale? Quando alcuno scientemente, e con intenzione discorda dal bene di Dio, e del prossimo, nel quale e' dee consentire.
9) Dizion. 2° Ed. .
FIOR CAPPUCCIO
Apri Voce completa

pag.343



2) id: 614528ebecf14dd2b39655be504b52c1)
Esempio: Fir. Dial. bell. don. Furono chiamati fior cappucci, quasi fior da cappucci.


3) id: 4d98b2f2fc8044389c390eb290037374)
Definiz: Fior campestre il salvatico, che è azzurro, del quale, e degli altri, sorte, e colori vedi Gasparo Bavino sopra 'l Matt. Lat. consolida regia, vel regalis, altridelphinium.
10) Dizion. 2° Ed. .
STRAFORMARE
Apri Voce completa

pag.842



1) id: 75a452b6ee864eb48b588c213189d361)
Esempio: Fior. Vir. Straformandosi in atti, in modi, e in costumi.
11) Dizion. 2° Ed. .
IMPRIMAMENTE
Apri Voce completa

pag.413



1) id: c3f6f78faa614854bd0a0650e62eda73)
Esempio: Fior. vir. Ag. Mon. Imprimamente dee huomo amare Iddio sopra tutto, e poi dee amar se stesso.
12) Dizion. 2° Ed. .
SUPERBIOSO.
Apri Voce completa

pag.857



1) id: fc12d323513348669d045d83c754dad3)
Esempio: Fior. virt. A. Mon. Dice Aristotile: tutti i vecchj naturalmente sono superbiosi.
13) Dizion. 2° Ed. .
STRAFORMAGIONE
Apri Voce completa

pag.842



1) id: 366e1b853be24afa804a7513cc03f258)
Esempio: Fior. vir. Amore non è altro, che straformagion nella cosa amata.
14) Dizion. 2° Ed. .
TARLO.
Apri Voce completa

pag.864



1) id: 1ebf99074303444cb0bcd04f2699c11c)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Si come il tarlo consuma il legno, ec. così consuma la 'nvidia il corpo dell'huomo.


2) id: a942b7fbf095447aadea327c9f3e1b1d)
Esempio: Franc. Sacch. rim. Essendo a tutti velenoso tarlo.


3) id: f6255698fc8e475d91635372472d3533)
Esempio: Cr. 9. 30. 4. Putredine di legno corrotto, la quale volgarmente s'appella tarlo.


4) id: 3a93d74d7a6d4d4c941f7df832370f40)
Definiz: ¶ In proverbio diciamo l'amor del tarlo, di chi ama sol per suo utile. Latin. ut lupus agnos, ut lupus ovem.
15) Dizion. 2° Ed. .
IMBENDARE
Apri Voce completa

pag.403



1) id: 575871a06d1b44b39f3c4dc123af7430)
Esempio: Fior. di Vir. E giunselo a tanto, ch'ella lo fece vestire, e imbendare, a modo d'una femmina.


2) id: 376b86d32b6645d09697a8ed9b8ea2a0)
Esempio: Lib. mott. Imbendossi, e misesi in quella parte del letto: venendo M. Guido cercando il capo, parveli donna.


3) id: 25ca7683643a4620ab79b048a1557dc4)
Esempio: Bocc. Sopra Dan. E fu tanto vago di lei, ch'ella lo 'mbendava, e facevalo filare.
16) Dizion. 2° Ed. .
GALLO
Apri Voce completa

pag.366



1) id: 5e4a4a1d761b43f1a131b2eb1c83c3d3)
Esempio: Fior. di vir. A. Mon. Puotesi appropriare l'allegrezza nel gallo, il quale s'allegra, e canta, secondo l'ore del di, e della notte.


2) id: 2a23906e6a3741499bad3c869c67208f)
Definiz: E da GALLO GALLATO, a uóvo di gallina calcata da gallo.


3) id: 0e3b08db25404de1af6e23a4d319b897)
Definiz: E GALLIONE diciamo a cappone mal castrato.


4) id: b461b32610b94ca6b28b5cf3144e7687)
Definiz: ¶ In proverbio. Più bugiardo, ch'un gallo: perciocchè la notte e' canta, senza distinzione, a ogni ora. Orazio disse, in simil proposito. Parthis mendacior.


5) id: 70d8287836c94366a1de932d7ffadd06)
Esempio: Tes. Brun. 5. 40. Gallo è un'uccel dimestico, ilquale abita, e vive con le persone, e, per la sua boce, puote l'huomo conoscere qual'ora, ch'è di di, e di notte, ed eziandio lo mutamento del tempo.


6) id: cba741ffba8d482ab7c37e6a4f3efe93)
Esempio: Dan. Purgat. c. 8. Non le farà sì bella sepoltura, La vipera, che 'l Melanese accampa, Come avria fatto il Gallo di Gallúra. Qui è posto per impresa di famiglia.
17) Dizion. 2° Ed. .
LIBERALITA
Apri Voce completa

pag.474



1) id: a1be88a9431443de952d9d5d998a3964)
Esempio: Fior. virt. A. Mon. Liberalità si è di dare con misura a persone degne, e bisognevoli.


2) id: 07e0319609b04729a7d646cc7a55fdda)
Esempio: E Bocc. n. 1. 3. Verso noi di pietosa liberalità pieno discerniamo.
18) Dizion. 2° Ed. .
PRODIGALITA
Apri Voce completa

pag.637



1) id: 024d7fcbbd93466fb265f863c4deb0b1)
Esempio: Fior. Vir. A. Mon. Prodigalità è a spendere quello, che non è da spendere, e non avere alcun modo nelle sue spese.


2) id: 55c44553e9284e1aa2ce76858d14eec9)
Esempio: Tes. Br. 7. 82. Di volontà nascono cattive allegrezze, molte parole, vanti di parole, fornichería, prodigalità.


3) id: c46a6532e2f84ac086d52768bb470c37)
Definiz: ¶ In significato di prodigalità, diciamo anche scialacquo, e scialacquío.
19) Dizion. 2° Ed. .
RICUCITURA
Apri Voce completa

pag.694



1) id: 26ebab5a3c734bd7b6b34a6fad49d30d)
Esempio: Fior. Vir. Così è ricucitúra gentile, come fanno alla verdura della selva.
20) Dizion. 2° Ed. .
ACCAGIONARE
Apri Voce completa

pag.8



1) id: 31ba4d5150d24dee85dd2ea02bcb8912)
Esempio: Fior. di Vir. A. Mon. Fu preso, e menato dinanzi allo 'mperadore: egli lo domandò se era vero quello, di che era accagionato.


2) id: f604cfb9007d46cbbd07903ca4f86c04)
Esempio: M. Cino. Che voi vogliate lo mio cuor tradíre, Di ciò sovente l'amor v'accagiona.


3) id: dbbef736d0e043228f15d6ce7c9ccefe)
Esempio: Salust. Cat. G. S. Nelle quali si contenea, com'ell'era accagionata a torto, e falsamente,