Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 542 msec - Sono state trovate 15470 voci

La ricerca è stata rilevata in 54674 forme, per un totale di 39183 occorrenze

2° Edizione
Diz Giu. totali
54624 50 54674 forme
39154 29 39183 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 2° Ed. .
PESOLO
Apri Voce completa

pag.604



1) id: fc3bd6ecfcbb4670b6ae698fef4f34c7)
Esempio: Firenz. rim. bur. Un battaglio per aria ciondoloni.
2) Dizion. 2° Ed. .
INOMBRARE
Apri Voce completa

pag.432 [440]



1) id: 38d14239e0294b1f99bb4194c9aef33d)
Esempio: Firenz. rim. Che meraviglia ho io s'e' me gl'inombra.
3) Dizion. 2° Ed. .
RINFOCOLARE
Apri Voce completa

pag.708



1) id: f22d6a1a2f6a45e381f50ade0ef7fbe2)
Esempio: Firenz. rim. bur. E quanto più vo in là, tanto più mi son rinfocolato.
4) Dizion. 2° Ed. .
BERNIA
Apri Voce completa

pag.119



1) id: cca592f7eeff49069e7a5d81608d3277)
Esempio: Fir. rim. bur. In cioppa, in bernia, in gammurra, o indoagio.
5) Dizion. 2° Ed. .
BURBERO
Apri Voce completa

pag.134 [136]



1) id: d3e951916e5e47409f464fcd68d13f60)
Esempio: Firenz. rim. bur. E con quel guardo búrbero le avviene, Ch'ognun la mira.
6) Dizion. 2° Ed. .
PENZOLONE
Apri Voce completa

pag.594



1) id: 606ad31441594256a5dc0361ce5faa8a)
Esempio: Fir. rim. bur. Ve n'è una nel chiostro penzoloni.
7) Dizion. 2° Ed. .
SUMMINISTRARE.
Apri Voce completa

pag.855



1) id: 1d5204fc13ec46508792c2d9310dc4b2)
Esempio: Firenz. Rim. bur. Che vai fummosa di quella beltade, Che l'amorevol Cian ti sumministra.
8) Dizion. 2° Ed. .
RINGALLUZZARE
Apri Voce completa

pag.708



1) id: 8781b099e238486397a3718ca9d4daa3)
Esempio: Firenz. rim. burl. Io ho visto a' miei dì mille vecchioni Ringalluzzarsi.


2) id: 39381b06bced4708b723f8cd9ad5feba)
Esempio: E Fir. Nov. Non dubitate s'e' si tenne buono di sì fatta richiesta, e s'e' se ne ringalluzzava tutto.
9) Dizion. 2° Ed. .
AGGHIADATO
Apri Voce completa

pag.29



1) id: e67192d5051d4c6997ebfeefd3893814)
Esempio: Lod. Mart. rim. bur. Che signoreggia l'agghiadate genti.
10) Dizion. 2° Ed. .
A GHIADO
Apri Voce completa

pag.31



1) id: 997f785e7c7a47868bbc55058d8a830d)
Esempio: Lod. Mart. rim. bur. Talche in pensarlo pur tremando agghiado.
11) Dizion. 2° Ed. .
SBRUCARE
Apri Voce completa

pag.745



1) id: 307255e46e484011a5bff2961169baf4)
Esempio: Bronz. rim. bur. E sbrucale, disbucciale in un tratto.
12) Dizion. 2° Ed. .
A CASO.
Apri Voce completa

pag.8



1) id: 793c8c26cb7f4c36b3841c55675e9e02)
Esempio: Matt. Franz. rim. bur. In queste rime a vanvera dettate.
13) Dizion. 2° Ed. .
SUZZO.
Apri Voce completa

pag.860



1) id: a36aaf7d1463452fbd70b4e87d0546ed)
Esempio: Firenz. rim. bur. S'io ho enfiati i talloni, In quello scambio io ho suzzo lo 'ngegno. Qui è met.
14) Dizion. 2° Ed. .
TECNENTE TEGNENTE.
Apri Voce completa

pag.866



1) id: 656a8704cfbf428387b901ca4062582f)
Esempio: Firenz. Rim. in burla. Oh che buona calcina, Bianca come farìna, E più tegnente, che la gelatina.
15) Dizion. 2° Ed. .
RANCIDO.
Apri Voce completa

pag.667



1) id: 0b0094c0e4ae48389f58eec4912694fe)
Esempio: Firenz. rim. burl. E non è vecchia si rancida e vieta, Che non s'intenerisca.
16) Dizion. 2° Ed. .
GOFFO
Apri Voce completa

pag.383



1) id: fc04e53302304083ae2a898a36a97bf3)
Esempio: Fir. Rim. Vi dien l'erba alla fin languidi, e goffi.
17) Dizion. 2° Ed. .
SPILORCIO
Apri Voce completa

pag.825



1) id: a41c7a650e6547f99e02c28636994ed4)
Esempio: Copp. rim. bur. Nimica di spilorci huomini avari.
18) Dizion. 2° Ed. .
DILACCIARE
Apri Voce completa

pag.260



1) id: 1f4f3fd6bb2d43859d986b5cbd321d45)
Esempio: Casa rim. Bur. Forse ch'e' s'ha sdilacciar calzoni.
19) Dizion. 2° Ed. .
MORFIRE
Apri Voce completa

pag.529



1) id: 44609e8dfbfd4b8584f6a697b62bd7c6)
Esempio: Matt. Franz. rim. bur. Mercore stemmo in Viterbo a morfire.
20) Dizion. 2° Ed. .
CANTINA
Apri Voce completa

pag.148



1) id: c042ea80e8a2440eb47f2415ef2869ce)
Esempio: Rim. in bur. Casa. Ogni stanza era camera, e cantina.


2) id: 0ebb0c5e23374bc5a1069bdd681c4d4c)
Esempio: Espos. Vang. Venne alla sepoltura, la quale era in una spilonca, o vero in una cantina, sopra la qual sepoltura era una pietra.