Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 479 msec - Sono state trovate 6044 voci

La ricerca è stata rilevata in 14904 forme, per un totale di 8850 occorrenze

2° Edizione
Diz Giu. totali
14881 23 14904 forme
8837 13 8850 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 2° Ed. .
BISBIGLIARE
Apri Voce completa

pag.122



1) id: 00274f71df594019bf14f3a766750416)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Digiuna, o va in peregrinaggio, o bisbiglia paternostri quanto vuoli, che se tu se, ec.
121) Dizion. 2° Ed. .
COMUNQUE
Apri Voce completa

pag.201



1) id: 169372611d644e0bb1be697df9e99a04)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Credettero, che ciascuno huomo avesse sua stella, e, comunque nascesse, gli fosse data sua stella.
122) Dizion. 2° Ed. .
CAPORANO
Apri Voce completa

pag.153



1) id: 36e76982be5a43f7b761dde74105e4b1)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Ma questo Fariséo queste cose non pensava, e però gli pareva essere un gran caporáno.
123) Dizion. 2° Ed. .
SECCA
Apri Voce completa

pag.769



1) id: 2be0932b3fcc47e4bac93210987dde70)
Esempio: Salv. Granch. Vedi per quel ch'e' m'ha cavata di casa, ec. per lasciarmi poi in su le secche.
124) Dizion. 2° Ed. .
RABBUIARE.
Apri Voce completa

pag.655



1) id: dffc3b5410a041b38baf86b5e472f484)
Esempio: Salv. Spin. Come e' rabbuia punto io starò in luogo, ch'io vedrò, ec. senza che alcun vegga me.
125) Dizion. 2° Ed. .
ASSAPERE
Apri Voce completa

pag.83



1) id: e52abf9586454cb1a26d436b1c0e2188)
Definiz: Lo stesso, che SAPERE, ne mai si truova, se non dopo 'l verbo FARE, della cui ortografia vedi Salv. avvert. lib. 3. partic. 3. car. 304. Fare assapere. Lat. certiorem facere.
126) Dizion. 2° Ed. .
DRAGHINASSA
Apri Voce completa

pag.301



1) id: 810c61b80ba34362a41f609d8232fe81)
Esempio: Salv. Spin. Ma volete vo' dir, ch'allo scuro, e con la mia draghinassa, io mi fossi mosso un passo?
127) Dizion. 2° Ed. .
APPIATTARE
Apri Voce completa

pag.64



1) id: 883bd3a1b02341b49d893e03a265f000)
Esempio: Fr. Giord. Salv. E sopravvenendovi gli perfidi Gotti, sì gli nascose, per lor paura, e campógli dalla morte, appiattandogli.


2) id: 3f2e755d62174655877c0026a2faa382)
Esempio: E Fr. Giord. Salv. appresso. Quanto errore c'è appiattato sotto, vedete, che Malacoda si tira dietro, ec.


3) id: 863395aadb174156819918ec580f6acb)
Esempio: Liv. M. E rimproveravali, ch'elli s'era mucciato, e appiattato sotto l'ombra de' Tribuni.
128) Dizion. 2° Ed. .
COMPITARE
Apri Voce completa

pag.199



1) id: 93e4a0c09c184e38bf5fd73e124ec625)
Esempio: Fr. Giord. Salv. E l'una, e l'altra è vera, perchè non si compita, che regnasse, se non quaranta anni.
129) Dizion. 2° Ed. .
DIMANDITA, e DOMANDITA
Apri Voce completa

pag.154 [264]



1) id: a5eb572ecf054ce8b830e2e810bcb328)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Se tu dì, come sostiene Dio tale peccatore: come non vendica immantenente? Questa è folle dimandita.


2) id: f51fa6d03dd7440d93209d8a23125b06)
Esempio: Espos. Salm. Entri la mia domandita nel cospetto tuo, e secondo 'l tuo parlare libera me, ec. imprima disse, che la sua addomandita s'appressimasse nel cospetto di Dio.


3) id: ca1aea8e5e7e4456a0b32791e4d93d51)
Esempio: Mor. S. Greg. Dopo la dimanda de' flagelli, è esaminato per domandita di parole.
130) Dizion. 2° Ed. .
SFRONDARE
Apri Voce completa

pag.786



1) id: a4130bcb4f144641b8f0bfb1a868afdd)
Esempio: Salv. Rim. Scuota pur se gli aggrada, e sfrondi, e schiante O ramo, o tronco aspra tempesta, e fella.
131) Dizion. 2° Ed. .
SAPERE
Apri Voce completa

pag.740



1) id: 09d34d8a26214fa09881579b9de4ff15)
Esempio: Salv. Spin. Tant'è non mi dite a me, che a ogni modo, ella non sappia di come io debbia chiamarmela.


2) id: c9b19d2b4a3a4def87bac43f8d8401d3)
Esempio: Boccac. nov. 65. 8. Ben sai ch'io fo de' peccati, come l'altre persone.
132) Dizion. 2° Ed. .
CHIAPPOLERIA
Apri Voce completa

pag.174



1) id: 30d6e880d8d3405db0879fa6cc44907f)
Esempio: Salv. Spin. Dunque per chiappoleríe, e per chiacchiere s'ha a venir di notte a pigliar un par mio com'un ladro?
133) Dizion. 2° Ed. .
SGUARDO
Apri Voce completa

pag.786



1) id: da99705ce4c84966a2da98f75b9681bf)
Esempio: Salv. Spin. Ora e' basta che, ec. si stia egli un poco a bello sguardo, e non si lasci rivedere.
134) Dizion. 2° Ed. .
NOTTE
Apri Voce completa

pag.547



1) id: e792bfa4cf5d472ab72558196851c805)
Esempio: Salv. Spin. Egli avrà pure avuto a buon conto in cambio di quella, ch'e' si prometta, una nottolata d'un'altra fatta.
135) Dizion. 2° Ed. .
POEMA
Apri Voce completa

pag.616



1) id: df91638c81d14968a7f452a8c03e442c)
Definiz: Si dice solo a quella poetica imitazione, che stia da se, e abbia alcuna lunghezza. Salv. Poetic. Lat. poema, gr. ποίημα.
136) Dizion. 2° Ed. .
CONTASTAMENTO
Apri Voce completa

pag.214



1) id: 0ec8ff95483b40549afd5caa34480146)
Esempio: Fr. Giord. Salv. E un legáme, e un contastamento, che non lascia far molti peccati, ec. vedendosi impedíto da questo contastamento.


2) id: 339fa1a3fb8b4c26a9c049a3086d511d)
Esempio: Lib. dicer. Sì che non molto curava del contastamento de' pochi.
137) Dizion. 2° Ed. .
ASSAGGIO
Apri Voce completa

pag.83



1) id: 136558c661ce4a06b7f1e9c05cb9bfb1)
Esempio: Fr. Giord. Salv. E però i santi huomini, in questa città, hanno già un'assaggio, una parte, un ramo di quella gloria.
138) Dizion. 2° Ed. .
BOTTICINA
Apri Voce completa

pag.104 [128]



1) id: 9faa65306b41400f8d58b805c4d36e77)
Esempio: Fr. Giord. Salv. E trovasi ch'è piovuta lana da Cielo, e botticine, cioè ranuzze, che se ne cuopre tutta la terra.
139) Dizion. 2° Ed. .
BEATITUDINE
Apri Voce completa

pag.113



1) id: 6b8b64d70d9740068ccad09d6c2d7e4f)
Esempio: Fr. Giord. Salv. Che dicono i savi, e i santi? Che beatitudine è una cosa, che non può sostenere nullo difetto.