Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 690 msec - Sono state trovate 11829 voci

La ricerca è stata rilevata in 38540 forme, per un totale di 26698 occorrenze

2° Edizione
Diz Giu. totali
38498 42 38540 forme
26669 29 26698 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
20) Dizion. 2° Ed. .
QUIETAMENTE.
Apri Voce completa

pag.655



1) id: 05ff2aef786444dc8cb6e27eb2010359)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Alcuna volta si poneva a sedere quietamente, e ragguardava il Cielo.
21) Dizion. 2° Ed. .
COSELLINA
Apri Voce completa

pag.230



1) id: b9336616c0084ecbb2970f766cf09c77)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. E andava cercando d'ogni cosellina, ch'egli aviè trovato per lo diserto.


2) id: 32f8c6ee00dc4f7a9eb77fec5f40b9d7)
Esempio: Mor. S. Greg. E studiansi di trovare s'egli peccano in alcuna cosellina.
22) Dizion. 2° Ed. .
ACCAGIONARE
Apri Voce completa

pag.8



1) id: e0e67aaafa2b4d459b85ce491fdeba8b)
Esempio: Vita S. Gio. Bat. E domandava sottilmente, che n'era detto, per poterlo accagionare.


2) id: dbbef736d0e043228f15d6ce7c9ccefe)
Esempio: Salust. Cat. G. S. Nelle quali si contenea, com'ell'era accagionata a torto, e falsamente,
23) Dizion. 2° Ed. .
AFFAMATUZZO
Apri Voce completa

pag.23



1) id: 0275f6eea3024bf8b930308f7f1c0611)
Esempio: Vita. S. Gio. Bat. E talora il fanciullo tornava a casa tutto affamatuzzo.
24) Dizion. 2° Ed. .
RICONOSCENZA
Apri Voce completa

pag.694



1) id: b0a7a849638a4e51b63cd1d7436ec7cf)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. E continuamente abbondavano questi due servi d'Iddio in maggiore umilta, e riconoscenza.
25) Dizion. 2° Ed. .
MOLLEMENTE
Apri Voce completa

pag.524



1) id: a6fedafc23bf4a8c9649a26c0f764bc4)
Esempio: Vita S. Gio. Bat. Erode gli rispose mollemente. Frate, guarda quel che tu dì.
26) Dizion. 2° Ed. .
AGO.
Apri Voce completa

pag.32



1) id: 3b9627406f5d4e6fa11181ce956c49c5)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Non ci ha ne ago, ne refe, non ci ha forvici, ne coltello.
27) Dizion. 2° Ed. .
MELUZZA
Apri Voce completa

pag.508



1) id: 6848d37cb8e443258f2c331fa66d5295)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Apparecchia de' suo' cibi, che usava per se, e qualche meluzza, e datteri.
28) Dizion. 2° Ed. .
COFACCINA
Apri Voce completa

pag.188



1) id: 7597f29e06b744b89ed5eda88577b7fa)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. E alcuna volta forse che desiderava di quella cofaccína cotta sotto la cenere.
29) Dizion. 2° Ed. .
COLTIVAMENTO , e CULTIVAMENTO,
Apri Voce completa

pag.193



1) id: 732128255adc447983f9b711650d7552)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Al Signor dilettissimo è da osservare, e abbracciare, per cultivamento di sincerissima caritade.


2) id: 36e10903117d443f8ca8725fdf26868c)
Esempio: Collazione. S. Padr. Che noi siamo chiamati al coltivamento d'Iddio, nel primo grado della vocazione.
30) Dizion. 2° Ed. .
MANTELLUCCIO
Apri Voce completa

pag.496



1) id: de9a3b680413406e8e9fb64a7fb76570)
Esempio: Vit. S. G. Bat. Portandolo in un vil mantelluccio quel beatissimo corpo così smozzicato.
31) Dizion. 2° Ed. .
SOPRABBENEDIRE
Apri Voce completa

pag.805



1) id: 1617be9c8ab2449f92111c9e8e3f7134)
Esempio: Vit. S. Giovambat. E benedisserlo, e soprabbenedisserlo.
32) Dizion. 2° Ed. .
FORFICE.
Apri Voce completa

pag.350



1) id: 459897a339bf49748664aa377ff2e921)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Non ci ha ne ago, ne refe, ne ci ha ne forfice, ne coltello.
33) Dizion. 2° Ed. .
REFE.
Apri Voce completa

pag.683



1) id: d8229b36cc6c4cabafcaef3735094acd)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Non ci ha ne ago, ne refe, non ci ha ne forvici, ne coltello.
34) Dizion. 2° Ed. .
MESCOLATO
Apri Voce completa

pag.513



1) id: 81eb4b2d5ff349389b196f8a837f96fd)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Ecco che se ne viene Erode, con la sua compagnía, tutto confuso, e tutto mescolato.
35) Dizion. 2° Ed. .
CIANCIOLINA
Apri Voce completa

pag.178



1) id: 8a3ad5ce9bf84705a63f95a23b7e541a)
Esempio: Vita S. G. Bat. E ponevasi dall'un lato, e facevasi cotali sue ciancioline.
36) Dizion. 2° Ed. .
S
Apri Voce completa

pag.733



2) id: d603857670bb4581b2baae2525ee657e)
Definiz: Lettera di suon vemente, come la R. posta in composizion co' suo' primitivi, ha forza molte volte, di privativo: come CALZARE SCALZARE, MONTARE SMONTARE. Alle volte d'accrescitivo: come, PORCO SPORCO, MUNTO SMUNTO. Alle volte di frequentativo: come BATTERE SBATTERE. Alle volte non opera nulla, valendo lo stesso: CAMPARE SCAMPARE, BANDITO SBANDITO, BEFFARE SBEFFARE. Appo di noi ha due varj suoni: il primo più gagliardo, e, a noi, più familiare: come CASA, ASSE, SPIRITO. L'altro più sottile o rimesso, usato più di rado: come SPOSA, ROSA, ACCUSA, SDENTATO, SVENATO. In questo secondo suono non si raddoppia giammai, ne anche si pone in principio della parola, se non quando, immediatamente, ne segue una consonante: come SMERALDO, sdentato, ec. Consente dopo di se, nel principio della parola, tutte le consonanti, salvo la Z. Nel mezzo della parola, e in diversa sillaba, riceve, dopo di se, le medesime consonanti, ma più malagevolmente: e, per lo più, in composizione, con la preposizion DIS o MIS: come DISDETTA, MISLEALE: ma col C, P, T, s'accoppia frequentemente, senza difficultà: come TASCA, CESPUGLIO, PRESTO. Quando è posta avanti al C, F, P, T, si dee pronunziare nel primo modo, cioè, col suon più gagliardo: come SCALA, SFORZO, VESPA, STUDIO, CESTO: ma avanti al B, D, G, L, M, N, R, V, si pronunzia col suono più sottile, o rimesso: come, SBARRA, SDEGNO, SGUARDO, SLEGARE SMANIA, SNELLO, SRADICARE, SVENTURA. Avanti di se ammette la L, N, R, in mezzo alla dizione, e in diversa sillaba: come FALSO, MENSA, ORSO. Raddoppiasi nel mezzo della parola, come l'altre consonanti, dove lo ricerca il bisogno.
37) Dizion. 2° Ed. .
ACCHETATO
Apri Voce completa

pag.11



1) id: b3bc9b4780de4e3e904f8b4158f3f813)
Esempio: Vit. S. Giovamb. La Corte è tutta acchetata.
38) Dizion. 2° Ed. .
ACCORRERE.
Apri Voce completa

pag.14



1) id: 2c82d82910c24f10ac313cbd367a9027)
Esempio: Vit. S. Gir. Accorrete qua ogni gente.
39) Dizion. 2° Ed. .
GIO
Apri Voce completa

pag.377