Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 458 msec - Sono state trovate 13991 voci

La ricerca è stata rilevata in 44601 forme, per un totale di 30405 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
44097 504 44601 forme
30106 299 30405 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 3° Ed. .
INSEGNARE
Apri Voce completa

pag.897



1) id: f36753182ce147308351bbce02316cea)
Esempio: Alber. cap. 1. Chi gli altri insegna, se medesimo ammaestra.


2) id: e2c049bd5f3d41e5b2ba455cea480a98)
Esempio: Bemb. Stor. lib. 1. 11. I Signor Dieci mandarono alle lor terre maestri, ec. che la gioventù instruissero, ed insegnassero.
2) Dizion. 3° Ed. .
BENEFICIO, e BENIFICIO
Apri Voce completa

pag.215



1) id: f1546ee1948f42eeb8b2ebd56a32171f)
Esempio: Alber. cap. 9. Spesso beneficio dare, è insegnar di rendere.


2) id: 3640cd6b834d4adf9b6e057dbb8ebc27)
Esempio: E G. V. lib. 7. 2. 1. E provveduto di moneta, e d'altri beneficj.


3) id: 0678f92579484c229beeca9445f18a58)
Esempio: G. V. 5. 1. 8. Onde furon privati per lo Papa d'ogni benificio spirituale (qui Grado, Dignità, Privilegio)


4) id: c2240913caf7456097c79c855606511f)
Esempio: Bern. Orl. 3. 7. 4. Caricatevi pur di beneficj.


5) id: 87e227e86a6f4ec2bcb7997a18eb04f4)
Esempio: Mastr. Maestr. 1. 13. Se il Cherico ha ragione d'addimandare gli ordini, forse per lo benefizio, al quale l'ordine è annesso.


6) id: 10da841bc161474589d33998563e858b)
Esempio: Boc. Proem. 4. Non perciò è la memoria fuggita de' benefici già ricevuti.


7) id: d78efb74899e4f558b2f4ce6a74c909b)
Esempio: G. V. 6. 90. 2. Non essendo grati di molti beneficj ricevuti.


8) id: af77e1239084415b8122ee40fe016427)
Esempio: Cr. 2. 13. 3. Ancora il benificio de' razzi del Sole, tocca imprima la corteccia di sotto (cioè prode, e utilità)
3) Dizion. 3° Ed. .
FANCELLEZZA
Apri Voce completa

pag.630



1) id: b80fdfd8fd94469ea84186242a254197)
Esempio: Alber. 2. 9. E alla fin della fancellezza.
4) Dizion. 3° Ed. .
RICOPRIMENTO, e RICOVRIMENTO
Apri Voce completa

pag.1356



1) id: 9020207c35ce4291ac12c977a6001276)
Esempio: Alber. cap. 6. La loro abbondanza dee essere ricoprimento della lor povertade.
5) Dizion. 3° Ed. .
AMMAESTRANZA.
Apri Voce completa

pag.82



1) id: 6735f9ff8a1c4f8ebcbee8b4a1e4ed53)
Esempio: Alber. cap. 60. L'ammaestranza è virtù di ammaestrar coloro, che non sanno.
6) Dizion. 3° Ed. .
AFFERMAZIONE.
Apri Voce completa

pag.40



1) id: 8c8cd62160eb4dd2858a16db28a4ebae)
Esempio: Alber. cap. 2. Non sia differenza tra la tua semplice affermazione, e lo saramento.
7) Dizion. 3° Ed. .
ALTROVE.
Apri Voce completa

pag.75



1) id: a1cc6f5ee5a14aa9bb9dab45aca119b3)
Esempio: Alber. cap. 11. Volgi in altrove gli occhj tuoi, che non veggano la vanitade.


2) id: f3a594283c0a4a669d7fa8541e289562)
Esempio: Dan. Par. 1. In una parte più, e meno altrove.
8) Dizion. 3° Ed. .
DISPARARE
Apri Voce completa

pag.549



1) id: 36fe0cef54804397bd3859a91467af30)
Esempio: Albert. cap. 1. Tu dispari, se tu non impari.


2) id: 7b19b1195a97428280b07618335f7552)
Esempio: Am. Ant. 9. 1. 12. Tu dispari, se tu non appari.
9) Dizion. 3° Ed. .
COSTUMATO
Apri Voce completa

pag.429



1) id: 656ac9652a0d4dd28e23250d29c896ce)
Esempio: Alber. cap. 61. Spezialmente si pertiene all'animo ben costumato d'allegrarsi delle allegrezze, e dolersi delle tristizie.


2) id: f67d15be06924280a4e73ffc3400c004)
Esempio: E G. V. cap. 130. 4. E tutta gente costumata, in arme, e in guerra.


3) id: 8ce33846bb1f4950b84a0624745b42ac)
Esempio: Bern. Orl. 1. 21. 25. Non volle lancia, che era costumato.


4) id: fb1659c8a11444e496ae701cc7c28923)
Esempio: G. V. 8. 77. 4. I Fiamminghi non costumati di così fatto assalto, e battaglia.
10) Dizion. 3° Ed. .
ASSOTTIGLIARE
Apri Voce completa

pag.158



1) id: e1d4e95ca1dc47d7872511243efde6cb)
Esempio: Alber. Il molto leggere assottiglia l'animo, e 'l poco lo 'ngrossa.


2) id: 558280ae77114230bfd4fbd55cfad308)
Esempio: Tes. Br. 2. 35. E non sarà sì sottil maestro, che tanto si sapesse assottigliare, che sapesse fare un vasello lungo, o quadro, o d'altra forma.
11) Dizion. 3° Ed. .
FRONDUTO
Apri Voce completa

pag.728



1) id: c7f6dc0679ff475eb39965d5f835c4ba)
Esempio: E Boc. Ninf. Fies. altrove. O alber fatta con rami frondúti.


2) id: 5e4781a6aeee46b88dc54e3f7d894013)
Esempio: Bern. Orl. 2. 2. 15. Che per le braccia vidi, che legando La stava ad un cipresso alto, e frondúto.
12) Dizion. 3° Ed. .
LUSSURIOSO
Apri Voce completa

pag.975



1) id: 5836c7d6f6754bb3a605ea11050d1340)
Esempio: Albert. cap. 18. Lussurioso desiderio impedimentisce consiglio.
13) Dizion. 3° Ed. .
INORARE, e INNORARE
Apri Voce completa

pag.891



1) id: 183870be293c4b079c7a858f45a7d857)
Esempio: Alber. c. 37. La pecunia l'avaro tormenta, lo largo inora, lo traditore commuove.
14) Dizion. 3° Ed. .
A DISGRADO.
Apri Voce completa

pag.34



1) id: 246a75811aea473ab2f99dd8845d3cb0)
Esempio: Alber. cap. 26. A disgrado è quegli, che rimossi via gli arbitri, in un cantone, disse ad orecchio molte grazie.
15) Dizion. 3° Ed. .
SENNO
Apri Voce completa

pag.1502



1) id: 2f00929fc8dd476c89c07d688adaadf4)
Esempio: Alber. cap. 49. Nel Mondo sono due cose, che non fanno prode, avere sotterra posto, e senno in petto chiuso.


2) id: 46f8f762531141c4a66ee4167038948b)
Esempio: Amm. Ant. 1. 2. 6. Senno non ha dato forza.


3) id: f9e4fdcda437454babc19b7b5884a3b8)
Esempio: E Amm. ant. 1. 1. 15. Di rado fa meschianza bellezza con senno.


4) id: b57541ea01b44ef699d430a371f13b65)
Esempio: Sen. Ben. Varch. 1. 4. Ma quegli, che vogliono sanare gli animi, ec. favellino daddovero, dicano da buon senno.


5) id: 384c3de282b94b17bb427bf9c8865181)
Esempio: Nov. Ant. 100. 1. 2. Voi volete credere ad altrui più ch'a me, e di ciò non fate ne ben, ne senno.


6) id: dceb0bcf91534916bd7c9542e0beb18e)
Esempio: Bocc. Nov. 68. 1. Li quali semplicemente parlando, dicono, che Amore trae del senno.


7) id: 31117af8c8d744ce9be0511c57d9c701)
Esempio: E Dan. Inf. Cant. 4. Sicch'io fui sesto tra cotanto senno.


8) id: 5a424bf3eb8c4faaa6434f98e654675d)
Esempio: G. V. 1. 38. 6. Nessuno di loro ebbe acquistata la grazia di nominar la Città per lo suo senno, e sua volontà.


9) id: 056641645d204052bb060e813d91a854)
Esempio: Albert. c. 43. Perciocchè li primi movimenti, li quali nascono dalli cinque senni, cioè dal viso, dall'udito, dall'odorato, dal gusto, dal toccamento, in noi non sono, ma da Domeneddio, lo quale n'apparecchia quelli senni, perchè solo, per vedere, o udire cosa piacevole ti muove ad amarla.


10) id: 32b4a0690b9e40778d2bf2f5feab8ced)
Esempio: Tass. Am. At. 2. Sc. 3. S'a mio senno farai, sarai felice.


11) id: bb82fce91ead44639ffc6c7e559cba7c)
Esempio: Tes. Br. 1. 15. Noi avanziamo gli altri, non per forza, ne per senno, ma per ragione: e la ragione è nell'anima: ma senno, e forza sono nel corpo.


12) id: 602e46939ae04c06830ce77edd7cb1c5)
Esempio: Bocc. Nov. 77. 2. Perciocchè meglio di beffare altrui vi guarderete, e farete gran senno.


13) id: 82129394f0804bcc8d2f0d3e74046330)
Esempio: Am. Ant. 9. 4. 7. Pregoti, che non metti parola per parola, ma senno per senno. [Latin. sensus, sententia]
16) Dizion. 3° Ed. .
CONSIGLIO
Apri Voce completa

pag.391



1) id: e6989f9c3fe246b79483c5beaf683039)
Esempio: Albert. cap. 18. A tostano consiglio seguita pentire.


2) id: ccc39d289c024ef698a43042eafcb09c)
Esempio: E Albert. cap. 23. Lo consiglio femminile, od egli è caro, od egli è troppo vile.


3) id: 2df595e0df7846e48fa6f1018cf1928b)
Esempio: Ambr. Bern. 1. 1. Che forse ti darò il consiglio Senza il fiorin, se 'l caso però il merita, O lo ricerca.


4) id: d209cff6efc2468c839999cb3b5cc515)
Esempio: Dan. Purg. 1. O è mutato in Ciel nuovo consiglio, Che, ec.


5) id: d4986bc2c58d4247854b77760ce6f3df)
Esempio: E G. V. 7. 13. 1. E vennero infino ne' servi Sanctae Mariae a far consiglio.


6) id: e2cb913b65094594b677a6c6bb1876a1)
Esempio: G. V. 7. 8. 1. Udendo ciò il Re, prese suo consiglio (qui vale Accettò, seguitò)


7) id: 652f0dfc937240f9b5d62a99125e733e)
Esempio: G. V. 8. 42. 1. Si prese per consiglio il detto Papa di mandare per Messer Carlo di Valos.


8) id: 51c6c150e85740299d1d4857cf44a098)
Esempio: Boc. Introd. num. 4. E molti consigli dati, a conservazion della sanità.


9) id: f58748289f574106ba2b50238e07aa93)
Esempio: Petr. Canz. 6. 2. L'anima, a cui vien meno Consiglio, ove il martir l'adduce in forse.


10) id: 85eb2f5862fc459c8897a78a42ad02df)
Esempio: Boc. Filoc. 2. Cominciossi per la Corte un gran mormorio, poi che 'l Re fu partito dal consiglio, che tenuto avea del fallo, che dicea aver fatto Biancofiore.
17) Dizion. 3° Ed. .
INGIURIA
Apri Voce completa

pag.883



1) id: 9111eaef642c4e3ca1b3273c82c7796f)
Esempio: Albert. cap. 27. Rimedio delle ingiurie è dimenticarle.
18) Dizion. 3° Ed. .
DISPERGERE
Apri Voce completa

pag.552



1) id: 1eadf54c5a09487689da42c2e8bbf803)
Esempio: Albert. cap. 30. Chi male raguna, tosto disperge.
19) Dizion. 3° Ed. .
INDIGNAZIONE
Apri Voce completa

pag.866



1) id: 4e01d048d7bb41f1aeb50b0707bebb25)
Esempio: Albert. cap. 26. Dono apparente fa grande indignazione.
20) Dizion. 3° Ed. .
VIZIO.
Apri Voce completa

pag.1797



1) id: 1ab823e8cb9b48579b40cb2090551230)
Esempio: Albert. cap. 46. I vizzj confinan colle virtudi.


2) id: 0f88a7d99e784a4a851abe5c83cf9bd5)
Esempio: E Albert. appresso. Vuo' tu schifare i vizzj? sta da lunga dagli esempli de' vizzj.


3) id: 74ad298b69db4df1b514f372e96d2451)
Esempio: Maestr. 1. 17. Molti vizzj corporali nel vecchio testamento rifiutavano coloro, che si doveano ordinare, siccome è manifesto nel Levitico.


4) id: ab630a329f7a42a289fab3865ea17004)
Esempio: Bocc. Nov. 84. 1. Se egli non fosse malagevole agli huomini il mostrare altrui il senno, o la virtù loro, che sia la sciocchezza, o 'l vizio.


5) id: 791de3de82974d83863e952e0d36d173)
Esempio: E Bocc. Nov. 53. 2. Ogni vizio può in gravissima noia tornar di colui, che l'usa.


6) id: ecc40c312faa4069834361bf83a4b3dd)
Esempio: E Bocc. Nov. 99. 2. Se pienamente l'amicizia d'alcuno non si può per li nostri vizzj acquistare.


7) id: 6d83a5ed0c504f4e8f2183566b713bdf)
Esempio: Amm. Ant. 34. 2. 12. Il vizio della lussuria leggiermente nasce d'ozio, che amore veramente è detto passione d'anima non occupata.