Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 951 msec - Sono state trovate 28838 voci

La ricerca è stata rilevata in 219963 forme, per un totale di 189831 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
216274 3689 219963 forme
187436 2395 189831 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 3° Ed. .
UMANAMENTE.
Apri Voce completa

pag.1797



1) id: 3d8c7aa4840d4650ab607c482e273719)
Esempio: Bocc. Nov. 6. Umanamente parlando.


2) id: 85978c440d094ae3bea49434fe10060e)
Esempio: Boccac. Nov. 78. 12. Verso di lui umanamente, e come compagno s'era portato.
2) Dizion. 3° Ed. .
AMATORE.
Apri Voce completa

pag.78



1) id: 730e7cb2ec8745ec8840b78c840e494c)
Esempio: Bocc. Nov. 6. 2. Santo, e tenero amatore della cristiana fede.


2) id: 8107e871f4a64781b3f465ac77fb8fc0)
Esempio: G. V. 2. 10. 9. Il qual Pipíno, fedele amatore di Santa Chiesa, lo ricevette.


3) id: 916e6d8d4b8a47ebbbfd762acf99ba85)
Esempio: Petr. Cap. 2. Ivi il vano amator, che la sua propria Bellezza disiando, fu distrutto.
3) Dizion. 3° Ed. .
NATURALMENTE
Apri Voce completa

pag.1077



1) id: c0428e5c91d34aaf8d0ab2c79fca2cf2)
Esempio: Bocc. Introd. n. 1. Quanto voi naturalmente tutte siete pietose.


2) id: 72edd1ce5dd7453dafa4aa16c7e841fc)
Esempio: Petr. Canz. 5. 4. Nemica naturalmente di pace.


3) id: ab3704e9badd4a208ec48a36152ea5b6)
Esempio: Cresc. 9. 35. 1. Avvegnachè di sopra si è detto della infermità della giarda, che naturalmente avviene al cavallo, tuttavolta, ec.


4) id: 9eba9df054634080bc8bb9df058f37ca)
Esempio: E Petr. Son. 41. E perchè naturalmente s'aita, Contr'alla morte, ogni animal terreno.
4) Dizion. 3° Ed. .
ABBANDONATO
Apri Voce completa

pag.1



1) id: 978d5ed51729431c96881d21cc405f01)
Esempio: Bocc. Intr. n. 15. Quasi abbandonati per tutto languéno.


2) id: 2533a7bb15274ee3aed783a835c0ee84)
Esempio: E Bocc. n. 38. Anzi ne possiamo con verità dire, molto più tosto abbandonate.


3) id: 28a385520d1444a389c989f0723797d2)
Esempio: Amm. ant. 11. 3. 11. Il trovamento dell'ottime cose, avvegnachè sia abbandonato d'adornezza di parole, assai è ornato solo di sua natura.
5) Dizion. 3° Ed. .
INOBBEDIENTE
Apri Voce completa

pag.891



1) id: 76fc4eabdb544063ac328371b01b2974)
Esempio: Bocc. Lab. n. 141. E sono ritrose, inobbedienti.


2) id: 89e4643ba1ef438e96d79ddaaa824951)
Esempio: M. V. 9. 87. Questi hanno a fare l'esecuzione della giustizia di fuori, contro li possenti, e grandi cittadini, che male facessono, o fossono inobbedienti al reggimento di Roma.
6) Dizion. 3° Ed. .
FESTEVOLMENTE
Apri Voce completa

pag.678



1) id: e7aee62b99b4460ba7b6f032e3d5990f)
Esempio: Bocc. Introd. n. 49. Festevolmente viver si vuole.
7) Dizion. 3° Ed. .
LAUDA
Apri Voce completa

pag.940



1) id: 9bdc334421b748a6a8dda7f43b6ab990)
Esempio: Bocc. Nov. 6. 3. Gl'insegnavano la lauda di Donna Metalda.


2) id: 74b111e727974b6daafeea15d6f10370)
Esempio: G. V. 7. Ult. Dinanzi alla detta figura ogni sera, per laici vi si cantavano laude.
8) Dizion. 3° Ed. .
FURIA
Apri Voce completa

pag.737



1) id: d43ca03e9e784ef8bdec9359c0a8677f)
Esempio: Bocc. Nov. 50. 1. Quasi con furia disse.


2) id: 18c9dab30ec4465ea67a71689f17edba)
Esempio: E Bocc. Nov. 98. 42. Più da furia, che da ragione incitati.


3) id: 339c5a771f234c1c94fb2b35a4fdb5b3)
Esempio: G. V. 7. 92. 2. A furia, senza ordine, e provvedimento montarono in galee.


4) id: 171526fc27f6491386be25d670539ea3)
Esempio: E G. V. 12. 27. 1. Per fuggir la furia, se n'andarono in contado.


5) id: 30e9af0995944ca58a964fa627407d33)
Esempio: But. E fa una similitudine, dicendo, che questo andava in caccia, e 'n furia, come andavano i Tebani.


6) id: 3b98bcbaa9864ab1b0f600ebc0d84a93)
Esempio: Dant. Inf. 12. Mentre ch'è 'n furia, è ben, che tu ti cale.


7) id: 434240227d9c4eaa834ccf895ccd04e2)
Esempio: G. V. 11. 141. 1. Si levò in furia il popolo minuto d'Ancona.


8) id: 20dc29d205c54a2e8ccc9b5b05d47783)
Esempio: Bern. Orlan. 2. 19. 7. A braccia aperte andava, e scapigliata, Come una furia, e un'anima dannata.


9) id: 642728c873724331871ca65ff27651bf)
Esempio: Tac. Dav. Stor. 3. 315. Fabbricò galee a furia.


10) id: c7a3335ec63d458a972e0dd177537fbc)
Definiz: §. E Correre a furia: cioè Operare sconsideratamente. Lat. impudenter agere.


11) id: e75bfac4b81648cfbf4aa5fcb3b90ba6)
Esempio: Dant. Purg. 18. E quale Ismeno già vide, ed Asopo, Lungo di se di notte, furia, e calca, Purchè i Teban di Bacco avesser uopo.


12) id: e2d6ce3a843a487896cca7a083c0b20c)
Definiz: §. Furie s'appellano que' Tre spiriti infernali Aletto, Tesifone, e Megéra. Lat. furiae, eumenides.


13) id: 2e7287551a944e7b8849f9b03506d88d)
Esempio: Sen. Declam. Aveva un figliuolo, il quale era infermo d'infermità di furia, e quasi pazzia.


14) id: df3ea9bc2bdc430ea51e21aa20a497d5)
Esempio: Pallavic. Stor. Conc. 132. Dando nelle furie contro un dimostramento sì alto, e sì memorabile.


15) id: cb0f7087d7724090831cb05b1499ec33)
Definiz: §. A furia di popolo: dicesi di Che che sia fatto con impeto, e violenza di moltitudine.
9) Dizion. 3° Ed. .
TEDIOSO.
Apri Voce completa

pag.1671



1) id: 68d9bb11ae8c445e804859c12550a353)
Esempio: Bocc. g. 2. f. 3. Alquanto tediosi alle più genti.


2) id: fd191f3aea2643e6acb36f693a8593fd)
Esempio: E Bocc. g. 2. f. 3. Giorni, per le vivande, le quali s'usano in quegli, alquanto tediosi.


3) id: 6d1043b62e5b4601be1472524e118566)
Esempio: Cron. Mor. Tu diverrai tedioso, ontoso, e maninconoso, e tristo.


4) id: b3cd91680dff4abb980c35bcf97506ad)
Esempio: M. V. 9. 51. Loro guerre erano inferme, e tediose.
10) Dizion. 3° Ed. .
RICORDAZIONE
Apri Voce completa

pag.1356



1) id: f78e52eb3a804475a23cdd58c957be7b)
Esempio: Bocc. Introd. n. 1. Siccome è la ricordazione della pestifera mortalità.


2) id: 7337dca5c5244e89936e95065f7ea0f0)
Esempio: S. Grisost. Sanza niuno buon rispetto, e sanza nulla buona ricordazione.
11) Dizion. 3° Ed. .
FOLTO
Apri Voce completa

pag.702



1) id: 84b842af43394056932c4239c2a82016)
Esempio: Bocc. Nov. 47. 6. Un boschetto assai folto d'albuscelli.


2) id: 7ae40031ab19453e8b4288dfcbb5b56b)
Esempio: Bocc. Nov. 77. 6. S'è messa la più folta neve del mondo.


3) id: 5259e882b1d9456581a3343e755e95b8)
Esempio: Mirac. Madon. P. N. Là ove la battaglia era più folta.


4) id: 6b3ac45dd04c4752b6bf838a05763769)
Esempio: Petr. Canz. 49. 4. Il secol pien d'errori oscuri, e folti.


5) id: 1d639818ad8d4b889d16a3961967d236)
Esempio: Petr. Son. 306. E da sì folte tenebre mi parta.


6) id: 87d9e8e4d2544d8ea26b1fe75cb81712)
Esempio: Dan. Inf. 34. Tra 'l folto pelo, e le gelate croste.


7) id: 2a4f6b67182d46bc86c2e623719545b9)
Esempio: Dan. Inf. 9. Per l'aer nero, e per la nebbia folta.


8) id: 834c612339d74688807c0c5420fd9aaa)
Esempio: Petr. Canz. 36. 4. Saldin le piaghe, ch'io presi in quel bosco Folto di spine.
12) Dizion. 3° Ed. .
PERDONO
Apri Voce completa

pag.1187



1) id: 9eb8e20a29fc499fbc25ca46e3679921)
Esempio: Bocc. Nov. 78. 6. Piangendo gl'incominciò a chieder perdono.


2) id: fcc53685d3884d809a16d57822a7c71b)
Esempio: Boc. Nov. 2. 7. E perciò questa fatica, per mio consiglio, ti serberai in altra volta ad alcun perdono, al quale io, per avventura, ti farò compagnia.


3) id: a6f8dca93c52487f9f6608954baa9cd7)
Esempio: Petr. Canz. 32. 5. Ond'io chieggio perdono a queste frondi.


4) id: 7df98aa5aa2e40b8a493626487f7cb26)
Esempio: Dan. Pur. 5. Diss'io, alquanto del color cosperso, Che fa l'huom di perdon talvolta degno.
13) Dizion. 3° Ed. .
STORDITO.
Apri Voce completa

pag.1627



1) id: 9e5d00cc0809433998fcc9d86cf50fc4)
Esempio: Bocc. Nov. 82. 6. Da così fatto soprapprendimento storditi.


2) id: a8eeabe7b9514477a0187c89fd4cc4f5)
Esempio: G. V. 9. 302. 3. Castruccio, ciò sentendo, e appena credendolo, come stordito, si partì di Pistoia.
14) Dizion. 3° Ed. .
FORMOSO
Apri Voce completa

pag.710



1) id: 598edecf798d46a0bba1f0d559c750d9)
Esempio: Bocc. g. 2. p. 2. Era formosa, e di piacevole aspetto.


2) id: febc2da16af542daa47eec02a2263e72)
Esempio: Alam. Colt. 2. 53. Grande il Cavallo, di misura adorna, esser tutto devria, ec. E dove al petto aggiunge Ricco, e formoso.


3) id: 59429ddcb88e4c3ab6e50b1c46e090b5)
Esempio: Scal. S. Ag. Questo tuo Sposo (Cristo) è molto dilicato, e ricco, e nobile oltr'a misura, ed è più formoso, e bello, che huomo, che fosse mai, ec.


4) id: 3e1628cc25c74825b181fb29656840aa)
Esempio: Passav. 240. Anche nuoce la superbia all'huomo, ch'ella toglie all'anima la sua bellezza, e la sua formosa figura.
15) Dizion. 3° Ed. .
MASCELLONE
Apri Voce completa

pag.1009



1) id: 51bf64068b9340029194e26950f944bc)
Esempio: Bocc. Nov. 56. 6. E con mascellóni, che paion d'asino.


2) id: 025ca7f7b70f4a6b81a7cae1496a89ac)
Definiz: §. Mascellone: vale anche Percossa nella mascella, come Ceffone, Grifone, e simili, che vagliono Colpo nel grifo, colpo nel ceffo, presi amendue per viso. Lat. alapa, colaphus.
16) Dizion. 3° Ed. .
PREZZOLATO.
Apri Voce completa

pag.1258



1) id: 99448fd8cf8549c0bc87ec4c170d7100)
Esempio: Bocc. Introd. n. 20. Che questi servigj, prezzolata, faceva.


2) id: 048a599c538f4e5ebf3cdbfebddccb23)
Esempio: E Scism. E che pochi di quei dottori, che prezzolati scrissero in favore del repudio, erano vivi.
17) Dizion. 3° Ed. .
MISLEALE
Apri Voce completa

pag.1046



1) id: 8f74262cf59b4e38b207317fe1357a52)
Esempio: Bocc. Nov. 1. 5. Huomini riottósi, di mala condizione, e misleali.
18) Dizion. 3° Ed. .
VILLANAMENTE
Apri Voce completa

pag.1778



1) id: 61fd075b6a324581a65d2a9c27230614)
Esempio: Bocc. Nov. 9. 2. Da alcuni villanamente fu oltraggiata.


2) id: b416dde164d64216aea2ea0f9a06ccc1)
Esempio: Nov. Ant. 78. 1. E quelli, a baldanza del Signore, sì 'l battéo villanamente.


3) id: e255ede4704d48b1ad2aeb9f1e545251)
Esempio: Bern. Orl. 1. 28. 14. E con molto furor la lancia arresta, E vengonsi a ferir villanamente.


4) id: cc3fbbaee33641e3a1f6bdc5113ed22e)
Esempio: Tes. Br. 5. 23. E quando lo videro così divisato a loro natura, elle corsero addosso alla femmina, e ucciserla villanamente.


5) id: 9481c589d8ae48ad8ce9b4d24f687c96)
Esempio: Tes. Br. 5. 33. Pagone, ec. ed egli rizza la coda, che mostra la parte di dietro villanamente, e molto hae a dispetto la laidezza de' suo' piedi [cioè bruttamente]
19) Dizion. 3° Ed. .
LATINO
Apri Voce completa

pag.939



1) id: 7ff5c006022f4130806cd8bfda008357)
Esempio: Bocc. Nov. 4. 2. 7. Parlando latino, la dimandò.


2) id: 86a8a030f23d456292b454c55d5e9429)
Esempio: E Bocc. Nov. 9. Domandò chi fosse la buona femmina, che latin parlava.
20) Dizion. 3° Ed. .
FATTEZZA
Apri Voce completa

pag.662



1) id: e76c3f35995e4607a4efca3aa63d2af2)
Esempio: Bocc. Nov. 17. 2. Parevano le sue fattezze bellissime.


2) id: 40863479bf0e490f877b4de860690fa3)
Esempio: Bocc. sop. Dant. E prima ti dice l'altezza, e la fattezza di questo circolo.


3) id: ec67e827cd9a49e3b4d1f494965fcdb0)
Esempio: Bocc. Ninf. Fiesol. Mirando que fantin, le par vedere Africo proprio in ciascuna fattezza.


4) id: 2735166a9f294ebc98d3b23de2e56fe3)
Esempio: Bocc. Vit. Dant. E oltre a questo aveva le fattezze del volto dilicate molto, ed ottimamente disposte.


5) id: 8d5b38fccbed4842990d9a61692f3690)
Esempio: Bern. Orl. 3. 5. 43. Il naso, i labbri, i cigli, ogni fattezza, Pareva fatta per le man d'amore.


6) id: 0136b6745f054e20a9da00382d8619a6)
Esempio: Galat. E perciò più acconciamente diremo, riconosciuto alle fattezze, che alla figura, o all'immagine.