Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 566 msec - Sono state trovate 22715 voci

La ricerca è stata rilevata in 95702 forme, per un totale di 71782 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
92324 3378 95702 forme
69609 2173 71782 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 3° Ed. .
TESORIERE, e TESAURIERE
Apri Voce completa

pag.1689



1) id: 8712fad28786456497e05f9d6f4806d4)
Esempio: Cap. Imp. Anime tesoriere della divina grazia.


2) id: 00b08c3a19114c719c9624474a17baa4)
Esempio: Vinc. Mart. Let. 27. Lasserò rispondere in mio luogo al tesoriere del Principe.
2) Dizion. 3° Ed. .
SDIMENTICATO.
Apri Voce completa

pag.1486



1) id: b7c0c17211284d92bed8f09ce681cc87)
Esempio: Fir. As. Sdimenticatosi della faccenda del calzolaio.
3) Dizion. 3° Ed. .
FERITÁ, FERITADE, e FERITATE
Apri Voce completa

pag.672



1) id: 240ae1b22122407c9f3990602d1bad63)
Esempio: Petr. Cap. 3. Tardi pentito di sua feritate.
4) Dizion. 3° Ed. .
TARDI.
Apri Voce completa

pag.1667



1) id: 01fd9f7128dc4f6ea3d2ddc6cdd7bd54)
Esempio: Petr. Cap. 3. Tardi pentito di sua feritate.


2) id: 28433bdae8db4db6842e59a8ba18fb41)
Definiz: §. In vece di Con indugio, con tardezza. Lat. tardè.


3) id: 939f648dae16421292012580fec54769)
Esempio: Dan. Conv. Amore non è altro, che unimento spirituale dell'anima, e della cosa amata, nel quale unimento di propria sua natura, l'anima corre tosto, o tardi, secondo che è libera, o impedita [cioè come con fretta, o cammina con indugio. Lat. lento gradu]


4) id: dab8b9134f3348978d2bf0d72f371f1c)
Definiz: §. In vece di Nome, cioè Ora tarda: Inverso la sera. Lat. hora vespertina.
5) Dizion. 3° Ed. .
ARMACOLLO
Apri Voce completa

pag.136



1) id: a602aced1ffc46e39f48a3b5462ea581)
Esempio: Fir. Nov. Messasi una sua vesticciúola a armacollo.
6) Dizion. 3° Ed. .
DOMANDA, e DIMANDA.
Apri Voce completa

pag.572



1) id: 7aae70445d004eb4bc937e9f8255486a)
Esempio: Fir. Asin. 72. Fu consentito alla sua domanda.
7) Dizion. 3° Ed. .
SPIRANTE
Apri Voce completa

pag.1585



1) id: 54d820eb78ac4b60907710f6937ce0b8)
Esempio: Fir. As. 140. Presele nel grembo della spirante aura.
8) Dizion. 3° Ed. .
SGHIGNAZZAMENTO
Apri Voce completa

pag.1520



1) id: 8ef9c5aa1e1f4a37b0c48ee996ce4154)
Esempio: Fir. Asin. Risoluto in licenziosi sghignazzamenti.
9) Dizion. 3° Ed. .
AUNCINARE
Apri Voce completa

pag.177



1) id: 96dca7354a4644ff860ddf6d07add951)
Esempio: Fir. As. L'unghie appuntandosi s'auncinarono.
10) Dizion. 3° Ed. .
BERTEGGIARE
Apri Voce completa

pag.218



1) id: d1fb439e5d174412a24b32e0277e3659)
Esempio: Fir. Trin. Berteggia, ch'ella t'avvanga.


2) id: e08e94c593694e119d7891a1c7cf1af8)
Esempio: E Fir. Luc. 3. 1. Berteggiami pur bene: Io non vi berteggio, sì voi berteggiate me.
11) Dizion. 3° Ed. .
AVVANGARE
Apri Voce completa

pag.179



1) id: f481bf9d4473400db2fef6cf0670b9ff)
Esempio: Fir. Trinuz. Berteggia, ch'ella t'avvanga.
12) Dizion. 3° Ed. .
UNCINARE
Apri Voce completa

pag.1801



1) id: ecf77a7f5e1444b98ff1f4d1eef5f84f)
Esempio: Fir. Asin. L'unghie appuntandosi s'auncinarono.
13) Dizion. 3° Ed. .
SOTTOBOCE, e SOTTOVOCE.
Apri Voce completa

pag.1569



1) id: a7228e48923142ec8707b106ea512029)
Esempio: Fir. Trin. Le favellavan sottovoce.
14) Dizion. 3° Ed. .
GROSSONE.
Apri Voce completa

pag.803



1) id: 38d38d2800514b87b4d4fc26bdd80af4)
Esempio: Fir. Cap. Contad. Lod. Dam. Fila a sei soldi, e fila a un grossóne [cioè la libbra del filato]
15) Dizion. 3° Ed. .
MATRIGNA
Apri Voce completa

pag.1012



1) id: bfc5177cddf5418cb5977ae0a127ced6)
Esempio: Petr. Cap. 1. Consentire al furor della matrigna.


2) id: c2593a52570b4b77bd53e9f9a0449efe)
Definiz: §. Diciamo in proverbio: Il figliuol della mala matrigna; da favola nota: Quando uno, rimaso senza la sua porzione, per contribuzion di ciascuno, ha poi più che gli altri.


3) id: a3e515b440fc4757bd8273f79e2cc563)
Esempio: Amm. Ant. 34. 2. 6. Per metafora l'oziosità è madre delle ciance, e matrigna delle virtù.
16) Dizion. 3° Ed. .
CASTRONERIA
Apri Voce completa

pag.300



1) id: 674bf745e44641e9ae105e10254f318e)
Esempio: Fir. As. Tornato pure alla fine ne' gangheri, s'accorse della sua castronería.
17) Dizion. 3° Ed. .
SPASSO
Apri Voce completa

pag.1577



1) id: b3aa08e6f0f64548addf790fd67718a9)
Esempio: Fir. Asin. E 'l lor suono è uno spasso della sua solitudine.


2) id: 4d290d16044247d08899cd30e28b71de)
Esempio: Fir. Disc. Anim. 103. Mena meco a spasso il povero bianchino.


3) id: 824423bcf6a642c28d4f6a7e8660a55b)
Esempio: Sen. Ben. Varch. 5. 2. In quei combattimenti, che si fanno, per dare spasso al popolo.
18) Dizion. 3° Ed. .
DOMITO.
Apri Voce completa

pag.573



1) id: 81f30c0f83054fc09184cfc8f8a9e516)
Esempio: Petr. Cap. 5. Domita l'alterezza degl'Iddei.
19) Dizion. 3° Ed. .
INNUMERABILE
Apri Voce completa

pag.891



1) id: 8dde1012e8044eb0b279962706ffeb1b)
Esempio: Petr. Cap. 1. D'intorno innumerabili imortali.


2) id: 718b28abc37c454698058683c9722ca5)
Esempio: Dant. Par. 18. Poi, come nel percuoter de' ceppi arsi, Surgono innumerabili faville.
20) Dizion. 3° Ed. .
SEDATO.
Apri Voce completa

pag.1493



1) id: e82dd89aefbf4daaa45c0b5d7ab7a81f)
Esempio: Fir. As. Sedato il canino abbaiare.