Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 390 msec - Sono state trovate 3164 voci

La ricerca è stata rilevata in 7796 forme, per un totale di 4529 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
7583 213 7796 forme
4419 110 4529 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 3° Ed. .
SAVOREVOLE
Apri Voce completa

pag.1442



1) id: ccfeab837e2e4590845cfa00adf0853a)
Esempio: Guitt. Lett. 14. O che dolci, e dilettosi, e savorevoli frutti gustati avete.
81) Dizion. 3° Ed. .
MASTRO
Apri Voce completa

pag.1011



1) id: c6aae6a316e74fdba59c3eb624a3abf4)
Esempio: Guitt. Lett. 22. Secondo il giudizio del sommo mastro Paolo, che dice, ec.
82) Dizion. 3° Ed. .
ZAMBRA
Apri Voce completa

pag.1823



1) id: 7530027591964bddac5017202b62249e)
Esempio: Guitt. Lett. 14. Doveano dimorare in le sale, e in le zambre vostre.


2) id: e2099e1e507c451aab8c20ddbe42a08a)
Esempio: Guitt. Arez. Ove sollazzo in corte, Ove poso in zambra.


3) id: fd02f0f2aa6d4908a5883d78dfec1256)
Esempio: E Guitt. Arez. altrove. O quando quando di masnada a corte, E poi da corte a zambra amor mio vegno.


4) id: 928f35302e954147b401379d34945167)
Esempio: Fr. Iacop. Di margherite, e perle Sarà la veste ornata, La zambra apparecchiata Di drappi, e baldacchino.
83) Dizion. 3° Ed. .
SAPERE
Apri Voce completa

pag.1436



1) id: 7ef4079bfb8b43848374be147e960928)
Esempio: Guitt. Lett. 34. Questo è mio giuoco, e ad altro giuocare non sappo.


2) id: 77c671038f1644058affff23c1e4df12)
Esempio: E Guitt. Lett. appresso. Ch'io più non sappo, che tu oggi nol sappia.


3) id: 36386b2a49fb4d21ae99ac274b3ec43d)
Esempio: Fr. Giord. S. Nondimeno sono dell'anima, che gli ama, e vuole, sannole buoni.
84) Dizion. 3° Ed. .
IMMATURO
Apri Voce completa

pag.832



1) id: bb8f535bd3df41f9a6cbc2e57b974b7f)
Esempio: Guitt. Rim. Non affrettar l'immatúra partíta.
85) Dizion. 3° Ed. .
INDOPPIARE
Apri Voce completa

pag.869



1) id: 2d7c00892ed245e198628fb4f876e653)
Esempio: Rim. Ant. Fr. Guitt. E la bellezza vostra va indoppiando.
86) Dizion. 3° Ed. .
PLUSORI.
Apri Voce completa

pag.1224



1) id: 3d1696498b31492bb56ac742caca2de5)
Esempio: Guitt. Ar. Lett. 8. La mia infirmitade, la quale plusor fiate è partita, e tornata.


2) id: 7cc37a8c26e24164b4e3a09587765162)
Esempio: E Guitt. Ar. Lett. 13. E plusori de' pari vostri l'aviano intesa.


3) id: 5e7bad53ba2e421496833ac37b733d7b)
Esempio: E Guitt. Ar. Lett. 14. Aggia plusori di sangue, e d'amore seco congiunti.
87) Dizion. 3° Ed. .
MENSETTA
Apri Voce completa

pag.1023



1) id: 7dd83f2664954f78aa4fb0fd122c2eaa)
Esempio: Guitt. Lett. 32. Ma tuttavia dispregio emmi minore, ricever voi alla poveretta mensetta mia.
88) Dizion. 3° Ed. .
GRAZIRE
Apri Voce completa

pag.799



1) id: aa34597182d449339b83bace29c7f524)
Esempio: Guitt. Lett. 10. Oh quanto, donne mie, quanto in tanta grazia, grazíre dovete lui.
89) Dizion. 3° Ed. .
SCIENTE.
Apri Voce completa

pag.1467



1) id: 5f85631b11d440a08c935a1b8b694405)
Esempio: Guitt. Lett. 9. Oh quanto esser dee dolce piaga di correzione a sciente huomo.
90) Dizion. 3° Ed. .
PERNANSIVO PERMANSIVO.
Apri Voce completa

pag.1191



1) id: c9838f9e8231467fae9e10617f8fc5f6)
Esempio: Guitt. Lett. 3. Perchè virtù è buona, porgendo gaudio grande molto vero, e permansivo.
91) Dizion. 3° Ed. .
GALDIO
Apri Voce completa

pag.744



1) id: d9f8a1a3c7ff4a0fb9ff2c7bbc924f1b)
Esempio: Guit. d'Arez. Lett. 3. Porgendo galdio grande, molto vero, e permansivo.


2) id: f47523588d9a434bacd36550e1fad20d)
Esempio: E Guit. Arez. Lett. appresso. Agostino del galdio d'essa dice: Galdio di virtù è come fonte surgente in propria casa.
92) Dizion. 3° Ed. .
AHIMÈ.
Apri Voce completa

pag.56



1) id: 47b7196e7bea4c24a525edd9337f93e4)
Esempio: Rim. ant. Guitt. Arez. Ahi Deo, Che dolorosa ragione aggio da dire.


2) id: 08d53cf44c0c479b9e49f116f7806a1c)
Esempio: Ar. Fur. 2. 44. Ahi lasso, che pos'io più, che mirare La rocca, lungi, ove il mio ben m'è chiuso.
93) Dizion. 3° Ed. .
DISORRARE
Apri Voce completa

pag.549



1) id: 0888f8364c234534b190bd9473117d37)
Esempio: Poet. Ant. Guitt. Arez. Ond'eo son disorrato, E tenuto noiso, e dispiacente.
94) Dizion. 3° Ed. .
CANZONARE
Apri Voce completa

pag.277



1) id: 32e55d030a7a46d1a0c3b5d95ef5066c)
Esempio: Fr. Guitt. rim. Che l'alma, e lo saver di voi canzona.
95) Dizion. 3° Ed. .
OLTRAGGIATORE.
Apri Voce completa

pag.1111



1) id: b1e4dc840c234e4198b0cd815c2b3b11)
Esempio: Guitt. Arezz. Lett. Superbo fue oltraggiatore de' poveri, e Dio di sua grande giustizia lo percosse.
96) Dizion. 3° Ed. .
CHE
Apri Voce completa

pag.322



1) id: 864c49354ef0495f9d8e761b3dc968a2)
Esempio: Fr. Guitt. Lett. Pr. E ciò, che vieta Dio, e ciascun sapiente, non è che mattezza grande a desiderare.
97) Dizion. 3° Ed. .
SORVENIRE
Apri Voce completa

pag.1564



1) id: e0aa78f817e94e79b5e4ac8e580205f0)
Esempio: Guitt. d'Arez. Fuggio veloce quando amor sorvenne.
98) Dizion. 3° Ed. .
MERCIADRO
Apri Voce completa

pag.1026



1) id: 19394ce63a924e14a83de874074f1925)
Esempio: Guitt. Lett. 21. Se merciadro più gaude, quanto più sente accattatori di sua roba venire.
99) Dizion. 3° Ed. .
MO
Apri Voce completa

pag.1047



1) id: 9d714b653c7e458696403583369b2ab8)
Esempio: Guitt. Lett. 25. Tutto onore, senza onta metta, e tegna in voi mo, e sempre.