Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 390 msec - Sono state trovate 8318 voci

La ricerca è stata rilevata in 25448 forme, per un totale di 17034 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
25228 220 25448 forme
16910 124 17034 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 3° Ed. .
DISCIPIDEZZA
Apri Voce completa

pag.533



1) id: b5f92acd75cb48f5b7506ebf7fc61442)
Esempio: M. Aldobr. B. V. Son questi, ec. untuosità, acetosità, discipidezza.
2) Dizion. 3° Ed. .
TAGLIARE.
Apri Voce completa

pag.1662



1) id: e327fd18ff0d4e73adb720808f0f10ce)
Esempio: M. V.


2) id: 351205642b294dfe8fb199ec762da6c8)
Esempio: G. V. 10. 33. 2. E Luchino, e Azzo gli tagliò in 250000. fiorin d'oro.
3) Dizion. 3° Ed. .
UBBIOSO
Apri Voce completa

pag.1751



1) id: 567b266495394ffbafb6eab6f162ffe9)
Esempio: M. Aldob. B. V. Umile, come pagone stolto, e ubbioso.
4) Dizion. 3° Ed. .
B
Apri Voce completa

pag.187



2) id: 0e7a24777b97460fb1f47005a78e4da5)
Definiz: Lettera assai simile al P, e all'V, consonante, dicendosi molte voci coll'una, e coll'altra scambievolmente: come Serbare, e Servare: Nerbo, e Nervo: Boce, e Voce: Pubblico, e Piuvico. Delle consonanti riceve dopo di se, nella medesima sillaba la L, e la R, e vi perde alquanto di suono, come, Obbligo, Pubblico, Braccio, Ombra, benchè, colla L, di rado si truovi appresso i Toscani, ne mai in principio di parola, come pronunzia a loro più strana, salvo alcune voci Latine, come, Blando, Blandimento, ec. Consente avanti di se, in mezzo di parola, ma in diversa sillaba, la L, M, R, S, come Albume, Lembo, Erba, Usbergo, quantunque si trovi di rado colla S, in mezzo della parola, e, per lo più, ne' verbi composti colla proposizione Dis, come Disbrigáre. Usasi più frequentemente in principio di parola, come Sbandito, Sbattere. E deesi sempre la S, avanti al B, pronunziar col suon più sottile, o rimesso, come nella voce Accusa, di che si dice nella lettera S. Puossi raddoppiar nel mezzo della parola, quando egli occorre, come, Nebbia, Trebbio.
5) Dizion. 3° Ed. .
FITTA
Apri Voce completa

pag.696



1) id: a23a0ab76caf48ecb904529a9543c83b)
Esempio: Maestr. Aldobr. B. V. Doglie, e fitte spesso in esso tonamento.
6) Dizion. 3° Ed. .
RINNOVAZIONE, e RINNUOVAZIONE
Apri Voce completa

pag.1379



1) id: 9b5a1471569f40efa0cad9c429eb24b4)
Esempio: M. Aldobr. B. V. La Luna in ciascuna rinnovazione, corre medesimamente, come il Sole.
7) Dizion. 3° Ed. .
PALPATIVO
Apri Voce completa

pag.1147



1) id: 1e91626146044f3b81263041b3a34595)
Esempio: M. Aldobr. B. V. Li sentimenti del toccare son propriamente questi, per virtù toccativa, e palpativa.
8) Dizion. 3° Ed. .
LUCCIANTE
Apri Voce completa

pag.968



1) id: 1a73267fc84749a99ed18dd9853fba77)
Definiz: Da luce. Occhio. V. B. Lat. oculus.
9) Dizion. 3° Ed. .
PERCUOTIMENTO
Apri Voce completa

pag.1186



1) id: 52b4f4b4cf344019973dba8f429131d1)
Esempio: M. Ald. B. V. Quando alcuna cosa vi s'accostasse, o ch'elle ricevessero alcuno percuotimento.
10) Dizion. 3° Ed. .
SOPERCHIANZA, e SUPERCHIANZA
Apri Voce completa

pag.1554



1) id: 72f2892b82764ec8971ada5897d58515)
Esempio: M. Aldobr. B. V. Quando vi si raguna alcuna soperchianza, si lo potrai sapere per gl'infrascritti segni.


2) id: d180e84471e340beb5084ac0b8cd3124)
Esempio: Liv. M. Tu metti virtù in superbia, e in soperchianza, e in dispettare gl'Iddij, e gli huomini.
11) Dizion. 3° Ed. .
DENTELLIERE
Apri Voce completa

pag.489



1) id: 0b5bcdbb073645529a01a05b27c7ef67)
Esempio: M. Pier. Reg. B. V. Lo mentastro è lo miglior dentellier, che sia.


2) id: 5f205183c58d4bd8aeedcbe04c6314b2)
Esempio: M. Ald. Prendete una tastetta lunghetta di piuma, o uno dentelliere d'argento: mettetelvi bellamente.
12) Dizion. 3° Ed. .
AMMAGRARE, e AMMAGRIRE.
Apri Voce completa

pag.82



1) id: 2839e3ed879742fab7d431c63aade7a6)
Esempio: M. Aldobr. Elle ammagriscono, e diseccano.
13) Dizion. 3° Ed. .
INOLIATO
Apri Voce completa

pag.891



1) id: 57b57fa244e14c748dcfeefdd00bd60e)
Esempio: Mir. Mad. M. D'un cherico inoliato dalla B. Vergine.
14) Dizion. 3° Ed. .
FINOCCHIO
Apri Voce completa

pag.692



1) id: e50e98856df748e0a0fc83354f606a0c)
Esempio: M. Aldobr. B. V. Messi a bollire in acqua di fonte viva, con radíci d'appio, e di prezzemolo, e di finocchio.
15) Dizion. 3° Ed. .
NARE, e NARI
Apri Voce completa

pag.1074



1) id: ea351dd2d59c4d0cb0e1e1e50040a1e8)
Esempio: M. Aldob. B. V. Imprima quando ti senti, ec. tonamento, e bucinamento negli orecchi, ovvero chiudimento nelle nari.
16) Dizion. 3° Ed. .
MAESTRATO
Apri Voce completa

pag.979



1) id: 5f8d3cff05ba47e99c705f04cf656990)
Esempio: M. V. 9. 58. Pubblicamente scolaio maestrato.
17) Dizion. 3° Ed. .
DI ENTRO
Apri Voce completa

pag.502



1) id: 69d1f50ed8794d3595bc740a3c0d863a)
Esempio: M. V. Il perchè quei d'entro inviliti.
18) Dizion. 3° Ed. .
PESCHETTA
Apri Voce completa

pag.1195



1) id: 99fd8d9fe4b0469ca501c06b3399a00d)
Esempio: M. Aldobr. Umiliache, sì sono piccole peschette.
19) Dizion. 3° Ed. .
MORFEA
Apri Voce completa

pag.1057



1) id: b6ae30d9767849f196f2e4f344199148)
Esempio: M. Aldobr. Ingenerano litigini, cancro, e morféa.
20) Dizion. 3° Ed. .
PUTREFAZIONE
Apri Voce completa

pag.1286



1) id: 2235051a115b410aabddb70ba24a23d4)
Esempio: M. Aldobr. Mondifica il petto dalla putrefazione.