Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 428 msec - Sono state trovate 2725 voci

La ricerca è stata rilevata in 6483 forme, per un totale di 3492 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
5937 546 6483 forme
3212 280 3492 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
180) Dizion. 3° Ed. .
GOLOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.784



1) id: 7a6fc888c754440a99660bd458755f31)
Esempio: Red. Ins. 90. Golosamente questi, così fatti pesci si perseguitano.
181) Dizion. 3° Ed. .
ELENIO
Apri Voce completa

pag.595



1) id: da8f8e2a3cc04e558a8020f3f309b104)
Esempio: Red. Vip. 1. 29. Avvelenavano i dardi, fregandovi sopra l'elenio.


2) id: 470c45b7952f43ec9ed032776a30ce8d)
Esempio: E Red. Vip. appresso. Avvegnachè l'elenio, a mangiarlo, fosse loro un cibo innocentissimo.
182) Dizion. 3° Ed. .
SCAMBIEVOLMENTE.
Apri Voce completa

pag.1452



1) id: 0e40cb4a3b7341a4aeaf84d8e269a969)
Esempio: Red. Oss. An. 38. Scambievolmente si divincolano, e si scontorcono.
183) Dizion. 3° Ed. .
INDISTINTO
Apri Voce completa

pag.866



1) id: 552e1ad5d7dd422d9f4090ded445a7c8)
Esempio: Red. Ditiram. Mì fa nascer nel petto Un'indistinto incognito diletto.
184) Dizion. 3° Ed. .
INDUBITATO
Apri Voce completa

pag.869



1) id: 4717bc6c95e64e2c9359f8838b9d68c4)
Esempio: Red. Vip. 2. 9. Affermano per cosa indubitata, e vera.
185) Dizion. 3° Ed. .
RICONFERMA
Apri Voce completa

pag.1355



1) id: db55670a15c14fafb59ebd978c8a6369)
Esempio: Fr. Giord. Pred. Red. Ascoltate quanto voglio dirvi per riconferma.
186) Dizion. 3° Ed. .
PAVONCELLA.
Apri Voce completa

pag.1171



1) id: 3c0df63c343546619fb47eefa7c9f1f1)
Esempio: Red. Oss. An. 208. Porzione d'intestino della pavoncella, ovvero fifa.
187) Dizion. 3° Ed. .
PINNA.
Apri Voce completa

pag.1218



1) id: 3ba95a0e50cc427398acab2b366fd92d)
Esempio: Red. Esp. Nat. 53. Luogo, dove son collocate le pinne.
188) Dizion. 3° Ed. .
PINOCCHIO
Apri Voce completa

pag.1218



1) id: 01459adefe684641b05533b40f0a77b5)
Esempio: Red. Oss. Anim. 26. Lunghette in foggia d'un pinocchio mondato.
189) Dizion. 3° Ed. .
PODEROSISSIMO.
Apri Voce completa

pag.1225



1) id: b154c33b282a40fb9cc9305225de87a0)
Esempio: Red. Ins. 46. Darà voce il Signore a' poderosissimi eserciti.
190) Dizion. 3° Ed. .
LATTICINIO.
Apri Voce completa

pag.940



1) id: 23f41a3663d24b74a9d7239d11d15cac)
Esempio: Red. Ins. 104. Questi altri tutti latticini, mai non inverminano.
191) Dizion. 3° Ed. .
LATTICINOSO.
Apri Voce completa

pag.940



1) id: ef49545d5d3c4e709e4abdbb6686d4ae)
Esempio: Red. Oss. Anim. 97. Tutti pieni di materia latticinósa bianchissima.
192) Dizion. 3° Ed. .
NETTO
Apri Voce completa

pag.1084



1) id: ca4f57f86adb4f6d8bd93435a42f9b72)
Esempio: Fr. Giord. Pred. Red. Trattava con netta coscienza ogni negoziuccio.
193) Dizion. 3° Ed. .
TUNICA
Apri Voce completa

pag.1733



1) id: 51244cc961914645bbe1e5f131fc516a)
Esempio: Red. Oss. Anim. 17. Le tuniche erano diventate grosse polpute.
194) Dizion. 3° Ed. .
LEZIOSO
Apri Voce completa

pag.955



1) id: ea8d5c079534433d8df3a8781dcbce78)
Esempio: Red. Ditir. Son bevande da svogliati, E da femmine leziose.
195) Dizion. 3° Ed. .
LOMBRICUZZO.
Apri Voce completa

pag.965



1) id: 05c23003bc6c43fca5065497203111f6)
Esempio: Red. Oss. An. 22. Vi si aggiravano molti lombricuzzi vivi.


2) id: a930ebd657434eebb2e6ee14a973811a)
Esempio: E Red. Oss. An. 145. La carità del ventre piena d'infiniti lombricuzzi.
196) Dizion. 3° Ed. .
LORDURA
Apri Voce completa

pag.965



1) id: 100f58a9e48a4836833301c8081ebf81)
Esempio: Red. Oss. An. 20. Stavano impantanati tra le lordúre degl'intestini.
197) Dizion. 3° Ed. .
RISECCATO, e RISECCO
Apri Voce completa

pag.1390



1) id: d0e342d8c92c4e048067bb8b16bd633e)
Esempio: Red. Oss. An. 19. Rimanervi, come induríti, e quasi riseccati.
198) Dizion. 3° Ed. .
RITENTARE
Apri Voce completa

pag.1396



1) id: 6fb6bcdbf2f94b7b9520c3d8c071614a)
Esempio: Red. Oss. Anim. 93. Ritentai la prova in un'altro cappone.
199) Dizion. 3° Ed. .
IMPENETRABILE
Apri Voce completa

pag.839



1) id: e6cf3482b0ba40eea4d1421de28ae7d9)
Esempio: Red. Esp. Nat. 19. Si vantava d'esser fatato, e impenetrabile.