Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 671 msec - Sono state trovate 28186 voci

La ricerca è stata rilevata in 123502 forme, per un totale di 93980 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
120151 3351 123502 forme
91965 2015 93980 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
260) Dizion. 4° Ed. .
ACCIACCO.
Apri Voce completa

pag.31



1) id: d5e251438bbb4a2e99aa830c2e1be5d5)
Esempio: Tac. Dav. ann. 6. 115. E Giulio Marino compagno di Seiano all'acciacco di Curzio Attico.


2) id: b6dd58827fe14bafad94971ec7e7b09d)
Esempio: Varch. Suoc. 5. 1. 110. Ho una gran paura, che non mi vogliano fare qualche acciacco.
261) Dizion. 4° Ed. .
ROZZAMENTE
Apri Voce completa

pag.276



1) id: 445d286a261d4ed8917457cc00533295)
Esempio: Tac. Dav. ann. 12. 156. Giudicandola gran donna, rozzamente le medicano, e fasciano la ferita.
262) Dizion. 4° Ed. .
IMBOCCARE
Apri Voce completa

pag.722



1) id: 09eaaa515b72461a95997f437c80a63e)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 41. Ogni dappoco con nostro danno, aspetterà sicuro, che noi l'imbocchiamo.


2) id: 6b1d3c5e26e144cc91a263cb10fc0b47)
Esempio: Tac. Dav. ann. 12. 143. Ogni cosa era agevole con quel principe buono, scipito, da essere imboccato, e comandato.


3) id: 351786a9ea1f41b887a975975645e240)
Esempio: Tac. Dav. stor. 2. 280. Camminossi in ordinanza più da viaggio, che da battaglia sedici miglia, fin dove l'Adda imbocca nel Po.


4) id: 997b55625e0e4ca4a62fae9b3b581289)
Esempio: Varch. Suoc. 4. 1. Tardi si satolla chi aspetta d'essere imboccato per le mani di altri.


5) id: 35a79805a5724029987046240137902b)
Esempio: Cecch. Inc. 4. 1. Egli è ben vero, che quei, che s'imboccano Per le man d'altri, tardi si satollano.


6) id: dda8b48aef2f480399b2b145c734d718)
Esempio: Dant. Inf. 7. Or vo', che tu mia sentenzia ne imbocche.


7) id: 8ec60c2e4db544db9a949e42dc3a82f4)
Definiz: §. I. Imboccare alcuno, figuratam. si dice del Mettergli in bocca le parole, che dee dire, o Insegnarli quello, che dee fare, cosa per cosa.


8) id: 2da1228680c04a0ca53d652561a49267)
Esempio: Serd. stor. 16. 622. Furon tratte alcune palle pari di grandezza alle bocche dell'artiglieríe de' nostri così per appunto, che le imboccarono subito, e tolsero a' nostri ogni facoltà di poter più scaricare loro contra da quel luogo.


9) id: df9a1a94e1c34dd9b59c2a981ee4ae8b)
Definiz: §. V. Chi per le man d'altri s'imbocca, tardi si satolla; proverb. che vale, che Male fa i fatti suoi chi non si sapendo guidare da se, ha mestieri dell'altrui direzione.
263) Dizion. 4° Ed. .
DIMENARE
Apri Voce completa

pag.124



1) id: a52436546708472da1092a6e2a18f6d4)
Esempio: Tac. Dav. ann. 15. 214. E a fronte puttane ignude, con gesti, e dimenari sporcissimi.
264) Dizion. 4° Ed. .
INTIRIZZATO
Apri Voce completa

pag.886



1) id: c34db8460e664576970684dc9d0ccfdc)
Esempio: Tac. Dav. ann. 3. 71. E non potendosi così intirizzati rizzare, gli lasciavano per morti.


2) id: 89b6be4027a64da3b4e910c8e02932ad)
Esempio: Tac. Dav. ann. 13. 173. Convenne zappare il terreno per il verno crudissimo, onde a molti le membra rimaser secche, e alcune sentinelle intirizzate.


3) id: 0414df72f8a44c0e9b81c11ba52e43da)
Definiz: §. I. Per Troppo intero sulla persona.
265) Dizion. 4° Ed. .
MATRICOLARE
Apri Voce completa

pag.183



1) id: de5f9c626ca8485e97f82300d657fb13)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 55. Veduto, che Vistilia di famiglia pretoria s'era matricolata agli edili.
266) Dizion. 4° Ed. .
SOPRUMANO
Apri Voce completa

pag.605



1) id: e11966868bfb45cdac8421eaf30229f8)
Esempio: Tac. Dav. ann. 15. 210. Nerone d'una figliuola natagli di Poppea ec. fece soprumana allegrezza.
267) Dizion. 4° Ed. .
CARPIRE.
Apri Voce completa

pag.574



1) id: a8709af965404ea7a18e4c932216a733)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 50. Onde pensò di carpire alsì coll'astuzie Rescupori Re di Tracia.
268) Dizion. 4° Ed. .
RIMBOMBO
Apri Voce completa

pag.175



1) id: ce43c10065304f78b0493158e0f4d651)
Esempio: Tac. Dav. ann. 14. 192. Fremiti forestieri uditi nel lor senato, rimbombi d'urla nel teatro.


2) id: 2e606aaf3d36454db67afbab9e015ddc)
Esempio: Serd. stor. 2. 78. Venne sano, e salvo a Lisbona, dove entrò con canti, e rimbombi lietissimi.
269) Dizion. 4° Ed. .
AMMASSATORE.
Apri Voce completa

pag.156



1) id: 315b3a8009694126a3c4a8bdd11868df)
Esempio: Tac. Dav. ann. 3. 66. Fu ec. delle smisurate ricchezze di quella famiglia primo ammassatore.
270) Dizion. 4° Ed. .
CALZARETTO.
Apri Voce completa

pag.516



1) id: 36cc882d978945418ba008e732986e72)
Esempio: Tac. Dav. ann. 11. 139. E Silio allatole, cinto d'ellera, in calzaretti civettava col capo.


2) id: 2a5a0a4aa08848c4a5522811bac211e8)
Esempio: Car. lett. g. 8. Le gambe, come le braccia, ignude, con certi calzaretti di tela d'argento.
271) Dizion. 4° Ed. .
APPUNTATORE
Apri Voce completa

pag.241



1) id: 6f953f09faa9454fbc297a274ee0816b)
Esempio: Tac. Dav. ann. 16. 228. Essendovi molti occulti, e palesi appuntatori di chi vi mancasse.
272) Dizion. 4° Ed. .
UGUALARE.
Apri Voce completa

pag.261



1) id: 74683e1eaec84d98b951e037f0324098)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 54. Trattavano di render la libertà, e ugualarsi al popolo Romano.
273) Dizion. 4° Ed. .
DIACCIO
Apri Voce completa

pag.87



1) id: b7aba3461cff478ba218b29debdd7124)
Esempio: Tac. Dav. Post. 440. I piaceri sono monti di diaccio, dove i giovani corrono alla china.


2) id: f59e8b8426764e28bba8ac7a08de84a0)
Esempio: Dav. Oraz. gen. delib. 146. Le quali, rompendo io questo diaccio del mio naturale, e caro silenzio, avrei volentieri celebrato.
274) Dizion. 4° Ed. .
ANNASARE
Apri Voce completa

pag.204



1) id: c0d004ff8b8a46ebb3a53f8b6a3d2c75)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 97. Se forse i barbari, per l'orgoglio di quella notte, li annasassero.
275) Dizion. 4° Ed. .
FANTACCINO
Apri Voce completa

pag.343



1) id: 91613e6c281643c997fb90e6383c04e9)
Esempio: Tac. Dav. ann. 14. 190. Consolavali la sola tolleranza del capitano, maggiore che di qualunque fantaccino.


2) id: fc9ea9b93727491a8ca1b73ad7972d55)
Esempio: E Tac. Dav. stor. 2. 290. Salito di fantaccino a' primi gradi della milizia.


3) id: d3cd1b62bb3a4da7a89ab75c1d24f4bb)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 4. 9. Che toccherà a ciascun fantaccino Un tremila ducati, o da vantaggio.


4) id: 0114b4777c7c4de2ba31cd0cc58154bb)
Esempio: Bern. Orl. 2. 19. 7. Un fantaccin, che in mano aveva un brando, Era a cavallo, e quanto può spronava.
276) Dizion. 4° Ed. .
ADOTTAMENTO.
Apri Voce completa

pag.66



1) id: 1a529b94d5424db78c04abeba6e3b8c4)
Esempio: Tac. Dav. ann. 12. 148. Entrati consoli G. Antistio, e M. Suilio, s'avacciò l'adottamento di Domizio.
277) Dizion. 4° Ed. .
BENE
Apri Voce completa

pag.414



1) id: 520395e764894d85b8fb5ae15db5c837)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 9. Poco stavano a uccidere il Legato, cacciaron via bene i tribuni.


2) id: eb0a724cdaf245a0a8f6abac7748f41a)
Definiz: §. I. Talvolta si mette nel principio del periodo avanti allo 'nterrogativo. Lat. heus. Gr. καλῶς.
278) Dizion. 4° Ed. .
SCHIAVESCO.
Apri Voce completa

pag.383



1) id: a511dd7b5ecd4f9689c8654093009045)
Esempio: Tac. Dav. stor. 2. 296. Vana per l'astuzia schiavesca, che la moneta trafugava in ripostigli.
279) Dizion. 4° Ed. .
AIZZAMENTO.
Apri Voce completa

pag.107



1) id: 94429433470a4d4c8dd8b1413e82bc22)
Esempio: Tac. Dav. stor. 2. 280. Nella città, e nel foro erano aizzamenti di guerra civile.