Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 798 msec - Sono state trovate 29478 voci

La ricerca è stata rilevata in 136578 forme, per un totale di 105681 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
132762 3816 136578 forme
103284 2397 105681 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
380) Dizion. 4° Ed. .
CARTUCCIA.
Apri Voce completa

pag.580



1) id: 136629f4288c4d399fdb850dfe473977)
Esempio: Fir. Luc. 1. 1. Dica ben di loro, o della druda in su queste cartucce.
381) Dizion. 4° Ed. .
SVENEVOLONE.
Apri Voce completa

pag.797



1) id: 88e1fb46254d4ef7aca9c0d71a0b4807)
Esempio: Fir. nov. 8. 296. Stringendo Santolo colle braccia con certe amorevolezzocce svenevolone, che ec.
382) Dizion. 4° Ed. .
AMOREVOLEZZOCCIA.
Apri Voce completa

pag.165



1) id: 97d4776ddf4144af8f6ddda95566515b)
Esempio: Fir. nov. 8. 296. E stringendo Santolo colle braccia con certe amorevolezzacce svenevolone ec.
383) Dizion. 4° Ed. .
GIOIORE
Apri Voce completa

pag.609



1) id: 30971deea2374c3987cc7774baaeb8ab)
Esempio: Rim. ant. P. N. Ricc. Fir. E di ciò mi rammanto, e vivone in gioiore.
384) Dizion. 4° Ed. .
AGGHIACCIO.
Apri Voce completa

pag.85



1) id: 0a28e28aabea4d598208b42fadc8b9b7)
Esempio: Fir. rim. Non si vegga pastor nel nostro agghiaccio, Aver mai in grembo zoppa pecorella.
385) Dizion. 4° Ed. .
BICIPITE
Apri Voce completa

pag.430



1) id: a69c0963e73c442993634471fa72f38e)
Esempio: Fir. rim. Scarca, e leggiera, e con spediti vanni Sen va poggiando al bicipite monte.
386) Dizion. 4° Ed. .
SINISTRAMENTE.
Apri Voce completa

pag.538



1) id: 9c68858b63c3428f8ad8edd8b2f3ac37)
Esempio: Fir. rag. 148. Mi stava e di lui, e di me sinistramente contenta.


2) id: c1abf19d273d4092be5221b4577654db)
Esempio: Car. lett. 1. 131. Ho proccurato farle quel beneficio, che da ognuno è conosciuto, ma da pochi malivoli sinistramente interpretato.


3) id: 209e2ac90b2a475091903ef9a2d4477b)
Esempio: Bern. Orl. 1. 24. 38. Tanto sinistramente gli batteva, Che spesso a terra chinar gli faceva.
387) Dizion. 4° Ed. .
STAZIONE
Apri Voce completa

pag.733



1) id: bb84b4bf4f754424bf389e5008a6d823)
Esempio: Fir. Trin. prol. E non lasciate perdonanza, nè stazione, che Dio vi benedica.


2) id: b61664fffcb44ee49602d690a226fc57)
Esempio: Car. lett. 2. 158. Ieri lo trovai alla stazione, e mi promise di nuovo di portarmele oggi.
388) Dizion. 4° Ed. .
CICALAMENTO.
Apri Voce completa

pag.658



1) id: ee5623b5a5a44e3ba32bcbf259ebbac7)
Esempio: Fir. Trin. 5. 3. Io non poteva cavar nulla di questi lor cicalamenti.


2) id: 8817fd0f015046a68fb82872c1217982)
Esempio: Boez. Varch. 1. 4. Io non posso ricordarmi ec. quali debbano ora essere i cicalamenti del popolo sopra i fatti miei.
389) Dizion. 4° Ed. .
AFFOLTARE.
Apri Voce completa

pag.78



1) id: 3126fa8c1e624970a40c2c6ef1a7e43d)
Esempio: Fir. Luc. 5. 7. Non v'affoltate tanto, padrone, contenetevi, disfogatevi a poco a poco.
390) Dizion. 4° Ed. .
IN VERO IN VERO,
Apri Voce completa

pag.900



1) id: 0acfc18483934304943337a98f372cc9)
Esempio: Fir. Trin. 2. 1. La tua padrona che pensiero fa ella in vero in vero?
391) Dizion. 4° Ed. .
SENTENZIEVOLMENTE
Apri Voce completa

pag.477



1) id: 2efa165c97b449558831445f7843a6ff)
Esempio: Lett. Com. Fir. G. S. Avvegna certo che da nostra potestade sentenzievolmente non fosse ucciso.
392) Dizion. 4° Ed. .
INTRINSICARE
Apri Voce completa

pag.894



1) id: 05dc2594d31f43abb690d61992d0441a)
Esempio: Fir. As. 31. E volendomelo intrinsicare più, che io poteva, risposi alla sua ultima profferta.
393) Dizion. 4° Ed. .
FRADICIUME
Apri Voce completa

pag.513



1) id: 0476628017a243059eb63f8af6fa26e2)
Esempio: Fir. Luc. 1. 2. O che continuo flagello è questo? e che fradiciume, e che tormento?
394) Dizion. 4° Ed. .
SEGRENNA.
Apri Voce completa

pag.459



1) id: 969dbefd98b24ba2beb16c983c080b39)
Esempio: Fir. Luc. 1. 2. Così bisogna fare a queste segrenne, che ti hanno cura alle mani.


2) id: fa01534931e14d99b52978b32627ca39)
Esempio: Buon. Fier. intr. 2. 8. Io non vo' più caccia Di queste salamistre, Di queste spigolistre, Di queste tue segrenne.


3) id: 9225e7710f44444d8b122e595dd05cd3)
Esempio: Malm. 2. 64. E veduto, ch'egli era una segrenna, Idest asciutto, e ben condizionato ec.
395) Dizion. 4° Ed. .
IMMINENTE
Apri Voce completa

pag.730



1) id: ff55df5d51be451b8644ed2ddd57d946)
Esempio: Fir. As. 161. Libera oggimai la stanca ancilla tua dalla tema dello imminente pericolo.


2) id: 2d1beacbefbf459c995c5d9fd365282d)
Esempio: E Firenz. As. d'oro. 289. Parve con veloci passi, che egli fusse da fuggire la imminente tempesta della incrudelíta fortuna.
396) Dizion. 4° Ed. .
INSOLENZA, e INSOLENZIA
Apri Voce completa

pag.864



1) id: ca88212337264e47b2eea26df5b45f26)
Esempio: Fir. As. 86. Mentrechè tra me stesso io ripensava la insolenzia de' miei compagni.


2) id: 6d26c23acfee4fb8a4e2b38abcfa8986)
Esempio: E Firenz. As. d'oro. 280. Il soldato preso sdegno, ec. nè potendo raffrenare la sua naturale insolenza, ec.


3) id: 58d963357687433895a0723309690cf2)
Esempio: E Segr. Fior. stor. 2. 50. In tanta insolenzia venne, che battè una moneta falsa di conio Fiorentino.


4) id: 94d0cff94e5b461d845f0949b616b793)
Esempio: Segr. Fior. stor. 1. 20. Acciocchè ec. contro all'insolenza del popolo Romano lo difendesse.
397) Dizion. 4° Ed. .
FORMICAIO
Apri Voce completa

pag.498



1) id: 5f66bd24cb064dc6bcb1700a862a7f9e)
Esempio: Fir. As. 167. Corrono queste, vengono quelle, e come l'onde, l'un formicaio seguitava l'altre.
398) Dizion. 4° Ed. .
SGHIGNAZZAMENTO
Apri Voce completa

pag.513



1) id: b80af5a97a2b4560afc2cdabcb0f9a19)
Esempio: Fir. As. 52. In questo mezzo il convito s'era universalmente risoluto in licenziosi sghignazzamenti.


2) id: 192930f5a6774b928f02deab26f66ff9)
Esempio: Segr. Fior. Cliz. 4. 8. Io ho sentito per casa certi sghignazzamenti.
399) Dizion. 4° Ed. .
ESPUGNARE.
Apri Voce completa

pag.314



1) id: 1a48c13931354eb8a8db90a7d368f2ff)
Esempio: Fir. As. 97. Noi avemo con grande animo certamente espugnata la casa di Petronio.