Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 424 msec - Sono state trovate 29517 voci

La ricerca è stata rilevata in 136550 forme, per un totale di 105614 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
132793 3757 136550 forme
103276 2338 105614 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
100) Dizion. 4° Ed. .
DISEGNATORE
Apri Voce completa

pag.172



1) id: a8796faf75254df991189457db27e92c)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 380. Ancorchè le sue fattezze manchino forse in qualche cosellina, secondo le misure di questi scrupolosi disegnatori.


2) id: 774c1e2b7d434215ab3ec6ec2a209daa)
Esempio: Car. lett. 2. 92. Quì non ho nè artefici, nè disegnatori, nè dipintori da potermi risolvere d'una forma migliore.


3) id: 6e844b93b6dc4cb29be333bd9438b212)
Esempio: Buon. Fier. 5. 4. 2. Che esquisito Disegnator ne 'nsegna quanto vaglia In gentiluomo la matita, e 'l gesso.
101) Dizion. 4° Ed. .
DIFETTUZZO
Apri Voce completa

pag.104



1) id: e7a29940689d4fadbfcdbf76c1d73ab5)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 365. Ha il profilo imperfetto, per un poco di difettuzzo, che ella ha nella misura del viso.
102) Dizion. 4° Ed. .
INASPETTATAMENTE
Apri Voce completa

pag.762



1) id: 4e057ea4b35a44fdb6a8eb6f7a1b040e)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 340. Non altrimenti che uno, il quale inaspettatamente veggendo una cosa divina, è esagitato da celeste furore.
103) Dizion. 4° Ed. .
ADERENZA.
Apri Voce completa

pag.60



1) id: 2ae7f9f37cce4240b495b98ec10f2a99)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 389. Questo è quanto per ora m'occorre dirvi della universal bellezza, e di tutte le sue aderenze.


2) id: 41451a92ce7e4e679b1292f87dc683cd)
Esempio: Red. Vip. 1. 72. Non ha mai in questo tempo avuta sete, ma nè meno aderenza al bere.
104) Dizion. 4° Ed. .
INGENUAMENTE
Apri Voce completa

pag.831



1) id: b93cb2c1a16d4de4952b5c63c927a630)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 335. Dando licenza ingenuamente a chi sa di me un minimo erroruzzo, che palesandolo mi facciano bugiardo.


2) id: 69bff1d8819344a49556b84edb2ef262)
Esempio: Serd. stor. 4. 147. Confesserò ingenuamente, o Portughesi, come la cosa sta.
105) Dizion. 4° Ed. .
DILICATISSIMO
Apri Voce completa

pag.119



1) id: 37f4e4475c334beab947957b0e7b94f1)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 417. Piace la gola colla sua pelle dilicatissima, svelta, che penda più nel lungo, che nel corto.
106) Dizion. 4° Ed. .
OMBREGGIATO.
Apri Voce completa

pag.401



1) id: d4f7d137870149e1be82b3a1928a2b5a)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 395. L'incarnato, altrimenti imbalconato, è un color bianco ombreggiato di rosso, o un rosso ombreggiato di bianco.
107) Dizion. 4° Ed. .
SCUREZZA.
Apri Voce completa

pag.437



1) id: 22ee1c5e983943e98fe9b46a346611e1)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 403. Il nero morato non è da lodar molto, perciocch'e' genera scurezza, e guardatura un po' crudetta.
108) Dizion. 4° Ed. .
SCAVATO
Apri Voce completa

pag.371



1) id: fa934ef3972b4e079c71b43e4d7784cb)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 376. Servono eziandío quelle vie tortuose, come cavernette scavate, acciocchè il suono della voce entro vi cresca.
109) Dizion. 4° Ed. .
ARMONIALE
Apri Voce completa

pag.264



1) id: 41acb11fa46c4d15aa99bc670ea1464b)
Esempio: Fir. Dial. bell. donn. 348. Spargeranno il colore necessario alla perfetta unione, ed armoniale bellezza di tutto 'l corpo (quì proporzionata)
110) Dizion. 4° Ed. .
OVATO
Apri Voce completa

pag.448



1) id: 93d552338d3848cc9ef2de7649991482)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 404. Molti han detto, che vorrebbon esser (gli occhi) lunghetti, altri ovati, che a me non dispiace.


2) id: f18699191c3f420387a4aa2fab5458fc)
Esempio: E Fir. dial. bell. donn. 424. Colle polpe grosse quanto bisogna, bianche quanto la neve, e ovate quanto richiede.
111) Dizion. 4° Ed. .
VENUZZA.
Apri Voce completa

pag.236



1) id: d28514d01ef54fc7ad54cbeb35150cd6)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 404. Le palpebre ec. vergheggiate con certe venuzze vermigliette ec. fanno grande aiuto alla universal bellezza dell'occhio.
112) Dizion. 4° Ed. .
VERMIGLIETTO
Apri Voce completa

pag.244



1) id: 70b43a8e5c544c6cb454ba588b0ca495)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 404. Le palpebre ec. vergheggiate con certe venuzze vermigliette ec. fanno grande aiuto alla universal bellezza dell'occhio.
113) Dizion. 4° Ed. .
TANÈ.
Apri Voce completa

pag.12



1) id: 7f520a01c5934d9483b21b73d7a774a7)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 394. Il color biondo è un giallo non molto acceso, nè molto chiaro, ma declinante al tanè.


2) id: 81b9b1a82e714bc094c5b83e5d1db095)
Esempio: E Fir. dial. bell. donn. 403. L'uso comune pare, che abbia ottenuto, che il tanè oscuro tra gli altri colori ottenga nell'occhio il primo grado.
114) Dizion. 4° Ed. .
TORTUOSO
Apri Voce completa

pag.110



1) id: 69dbeb424d964228b7c8164ebf3140a1)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 376. Servono eziandío quelle vie tortuose, e come cavernette scavate, acciocchè il suono della voce vi cresca.
115) Dizion. 4° Ed. .
INTELLIGENTE
Apri Voce completa

pag.874



1) id: 134fb10248b24553abc3ba2ed9f1fe2c)
Esempio: Fir. disc. lett. 315. O quelli, che leggeranno, saranno intelligenti, o eglino saranno ignoranti.


2) id: e8d9a340b91f447cba9fe582480a762a)
Esempio: E Fir. disc. lett. 327. Possiamo arditamente conchiudere, che questo sia stato un soprassapere, uno imbrattar lo alfabeto, un torgli la sua semplicità, un dar materia di ridere agl'intelligenti.
116) Dizion. 4° Ed. .
ANIMALETTO.
Apri Voce completa

pag.201



1) id: 08e21239b7f540df8a3768ce32a82608)
Esempio: Fir. disc. an. 31. Un lione ebbe bisogno d'un vile animaletto.
117) Dizion. 4° Ed. .
RIFREDDO
Apri Voce completa

pag.161



1) id: aa67f50487ef4af98870b96aca434764)
Esempio: Fir. rim. 52. Rifreddi, e senza pepe gli antipasti.
118) Dizion. 4° Ed. .
RAVIGGIUOLO, e RAVEGGIUOLO.
Apri Voce completa

pag.79



1) id: f688b4c3ac1d4d66854ac3a3f28117b5)
Esempio: Fir. rim. 116. Pare a giacere un cacio raviggiuolo.


2) id: 5ce5052522204282b8d3d07e317ddd03)
Esempio: Copp. rim. burl. 2. 32. Imputar se le puote un error solo, Mangiarmi sull'armario un raviggiuolo.


3) id: c324f18db838474f9a8f31d1a167e679)
Esempio: Burch. 1. 33. A i caci raviggiuoli, e marzolini Dee lor parere stran lo stare in gabbia.
119) Dizion. 4° Ed. .
PENZOLONE, e PENZOLONI
Apri Voce completa

pag.552



1) id: 19d0830d7c1e4434a2d7f875d8fb5eaf)
Esempio: Fir. rim. 126. Ve n'è una nel chiostro penzoloni.


2) id: 68449f057e2c4d8e8bd82eaad8db034c)
Esempio: E As. 86. Rizzando le orecchie, che prima erano languide, e penzoloni, mi diedero parecchie coppie di calci delle cattive.