Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 474 msec - Sono state trovate 814 voci

La ricerca è stata rilevata in 1706 forme, per un totale di 887 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
1697 9 1706 forme
882 5 887 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
200) Dizion. 4° Ed. .
TENERE.
Apri Voce completa

pag.41



1) id: 656e87942434416b95f8583d8a3fb646)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 656e87942434416b95f8583d8a3fb646
201) Dizion. 4° Ed. .
CAMPANELLA, e CAMPANELLO.
Apri Voce completa

pag.523



1) id: 832d53d564dd4625a20400da6b721dd5)
Definiz: §. VIII. Tenere il campanello, si dice di chi nella conversazione cicala per tutti gli altri; detto perchè nell'udienza de' magistrati, quegli che è Proposto, tiene il campanello in mano, e dà le risposte per tutti. Lat. Archytae crepitaculum. v. Flos 279.
202) Dizion. 4° Ed. .
GAGLIARDAMENTE.
Apri Voce completa

pag.560



1) id: 5c4112fb41084a678a82b69af2a2a700)
Esempio: Fior. Ital. D. Morto in battaglia combattendo gagliardamente.
203) Dizion. 4° Ed. .
TIMOLOGÍA
Apri Voce completa

pag.77



1) id: 1aef5d3cdeb04b9e97a5253058c9fe08)
Esempio: Fior. Ital. D. Isidoro nell'ottavo libro della timología.
204) Dizion. 4° Ed. .
UMANATO.
Apri Voce completa

pag.303



1) id: 1e46db57691e4eca80e1449643c74716)
Esempio: Fior. Ital. Questo Iddio umanato soggiogherà il mondo.
205) Dizion. 4° Ed. .
INVINCIBILE
Apri Voce completa

pag.907



1) id: 0e3500fa283342f2b6e671a27d29578a)
Esempio: E Frutt. ling. Tu invincibile, tu leghi l'onnipotente.
206) Dizion. 4° Ed. .
SAPIENZA, e SAPIENZIA
Apri Voce completa

pag.324



1) id: 65872d63d21c4357956f83e79ff328da)
Esempio: Cavalc. Frutt. ling. Ogni sapienza è da Dio.
207) Dizion. 4° Ed. .
CRUDELISSIMO
Apri Voce completa

pag.873



1) id: 5dd7e98af83f40c79a79ab7401aa4b69)
Esempio: Cavalc. Frutt. ling. Per altre crudelissime morti martirizzate.
208) Dizion. 4° Ed. .
STARE
Apri Voce completa

pag.710



1) id: aa7b7a7e277348f4a13c56cc2873ec6a)
Definiz: §. III. Più su sta mona luna; proverb. che vale Tu non t'apponi, Tu non dai nel segno, Tu non la di' giusta. Lat. non propter pedis cum lyra dissidium. Gr. οὐ διὰ τὴν τοῦ ποδὸς πρὸς τὴν λύραν ἀμετρίαν, Plut. v. Flos 258.


2) id: 470b889298ea4e12962184bc044c3d55)
Definiz: STARE SUL GRANDE, o IN SUL GRANDE. Usar fasto, Viver con alterigia. Lat. superbe agere, magnos spiritus habere. v. Flos 352.
209) Dizion. 4° Ed. .
FUOCO
Apri Voce completa

pag.547



1) id: 145016c5451c4b64acc42f40104386ba)
Definiz: §. XXXI. Cascar della brace nel fuoco; è lo stesso, che Cader della padella nella brace; e vale Uscir d'un pericolo, e entrar in un altro maggiore. Lat. Incidit in Scyllam cupiens vitare Charybdim; fumum, vel cinerem metuens in ignem concidit, v. Flos. 260.
210) Dizion. 4° Ed. .
GRANCHIO
Apri Voce completa

pag.654



1) id: 2ae2a0b5a2d34163a42a83cb7e40114b)
Definiz: §. VI. Che ha far la luna co' granchi? ovvero Paragonar la luna a' granchi, proverbio, che si dice del Far paragon fra due cose sproporzionate. Lat. quid speculo commercii cum gladio? Gr. τί λήκυθος, καὶ στρόφιον;; Suid. v. Flos 257. e 258.
211) Dizion. 4° Ed. .
AMBASCIADORE.
Apri Voce completa

pag.148



1) id: af332db90456413b9c396bc168df11fa)
Definiz: §. Diciamo in proverbio, Ambasciador non porta pena, ed è scusa di chi tratta, o riferisce, per altrui, cosa, che possa aversi per male. Lat. caduceatori nemo homo nocet. Varr. Legatus non caeditur, neque violatur. Gr. πρέσβυς οὐ τύπτεται, οὐδὲ ὑβρίζεται. Flos 99.
212) Dizion. 4° Ed. .
MALINCONÍA
Apri Voce completa

pag.132



1) id: 57134f261f16483697099e23aab1cfca)
Definiz: §. II. Diciamo in proverb. Nè di tempo, nè di signoría non ti dar malinconía; e vale, che Alcuno non si dee prender noia nè del cattivo tempo, nè del cattivo governo, sulla speranza della mutazione, o sull'impossibilità del rimedio. v. Flos 16.
213) Dizion. 4° Ed. .
MAIO
Apri Voce completa

pag.124



1) id: e712b13e349943a1840ea5428b2362b3)
Definiz: §. II. Maio, diciamo anche a quel Ramo d'albero, che i contadini piantano la notte di calen di Maggio avanti all'uscio delle loro innamorate. Questa solennità, e questo giuoco si disse in Lat. maiuma; come si vede nel codice di Giustiniano. v. Flos 407.


2) id: ef5ee53c33584f25b8934a336689518f)
Definiz: §. III. Onde: Appiccare il maio ad ogni uscio, o simili; vale Innamorarsi per tutto. v. Flos 407.
214) Dizion. 4° Ed. .
FASCIO
Apri Voce completa

pag.406



1) id: d4e604f0e9004fb29ed25f8a5a6ba43b)
Definiz: §. V. In proverb. Far d'ogni erba fascio, vale Non distinguere il buono dal cattivo; e talora Vivere alla scapestrata. v. Flos 265. Lat. perditè vivere, nihil pensi habere; fas, nefasque confundere, sacra profanis miscere. Gr. μοχθηρότατον ἐν τῷ ζῆν ἐλέγχεσθαι, γῆν οὐρανῷ μιγνύειν.
215) Dizion. 4° Ed. .
PIOMBO
Apri Voce completa

pag.627



1) id: 699a780d25364f28a09089a6d8a94d02)
Definiz: §. I. Andar col calzar del piombo, o simili; proverb. che vale Andar considerato, e non si muovere a furia, Proceder con riguardo, e cautela in qualsisia operazione. Lat. funiculum ad lapidem admovere. Gr. τὴν σπάρτην πρὸς τὸν λίθον ἄγειν. v. Flos 341.
216) Dizion. 4° Ed. .
MOGLIE
Apri Voce completa

pag.267



1) id: ea24b0891e7142c392a2d2b1581c8391)
Definiz: §. IV. Parimente in proverb. per denotare, che Il duolo della moglie morta passa presto, si dice: Doglia di moglie morta dura infino alla porta. v. Flos 364. nel qual signific. diciamo anche: Il duol della moglie è come il duol del gomito.
217) Dizion. 4° Ed. .
SPINOSO.
Apri Voce completa

pag.671



1) id: 3511da626c9149b1b99670f24064027d)
Definiz: §. In proverb. Come disse lo spinoso alla serpe: chi non ci può star, se ne vada; e si dice di Chi stando comodo, ed essendo guernito di gran potere, non si cura degl'incomodi, o pericoli altrui. v. Flos 270. Lat. hospes indigenam.
218) Dizion. 4° Ed. .
LUNA
Apri Voce completa

pag.96



1) id: 3dba71500e9c491ca5e8d013aee80541)
Definiz: §. IV. La luna non cura l'abbaiar de' cani, o simili; proverb. che vale, che Le cose grandi, e di valore non curan delle piccole, e vili. Lat.culicem non curat elephantus Indicus. Gr. κώνωπος ἐλέφας ἰνδὸς οὐκ ἀλεγίζει, Filostr. gr. v. Flos 106.


2) id: 26e745ea551743dd8b6e694e946d3a95)
Definiz: §. V. Che ha da far la luna co' granchi? proverb. che si dice del Far paragone tra due cose sproporzionate. Lat. quid speculo commercii cum gladio? Gr. τί λήκυθος, καὶ στρόφιον, Suid. v. Flos 257. e 258.


3) id: dcdf0b90931146038f57f3b67353b518)
Definiz: §. VII. Più su sta mona luna; pur proverb. che vale Tu non t'apponi, Tu non dai nel segno, Tu non la di' giusta. Lat. non propter pedis cum lyra dissidium. Gr. οὐ διὰ τὴν τοῦ ποδὸς πρὸς τὴν λύραν ἀμετρίαν, Plutar. v. Flos 258.
219) Dizion. 4° Ed. .
VEZZO.
Apri Voce completa

pag.259



1) id: 5424a288518642b8b4496d8c4322073d)
Definiz: §. Il lupo cangia il pelo, ma non il vezzo, o simili; proverb. che significa, che Chi è malvagio per natura, mai non si rimane di malvagiamente operare. Lat. lupus pilum mutat, non mentem. Gr. τὴν τρίχα, οὐ τὴν γνώμην ἀλλάττει. v. Flos 100.