Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 587 msec - Sono state trovate 25892 voci

La ricerca è stata rilevata in 105143 forme, per un totale di 78082 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
102308 2835 105143 forme
76416 1666 78082 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
360) Dizion. 4° Ed. .
RACCOLTO.
Apri Voce completa

pag.33



1) id: d78eb8e68006414a91ee815793f7c8c6)
Esempio: Petr. canz. 29. 2. O diluvio raccolto Di che deserti strani.


2) id: 12a9f223cb0d4d4d99e22d789978766d)
Esempio: Bemb. Asol. 2. 127. Danzando muovere agli ascoltati tempi degli strumenti la schietta, e dritta, e raccolta persona (cioè: bene unita in se stessa, co' membri ben proporzionati)


3) id: 16485d41ade44eaebd1765aef16ce07d)
Esempio: Stor. Eur. 1. 6. Il resto nientedimanco della persona tutto era bello, e ben fatto veramente, gli omeri larghi, le braccia grosse, i fianchi schietti, il ventre raccolto (cioè: piccolo, e in se ristretto, che da Ovidio fu detto venter castigatus)


4) id: 71b3e7b8ef3048e6ad686911c76c47ca)
Esempio: E Petr. son. 290. Sì nel mio primo occorso onesta, e bella Veggiola in se raccolta, e sì romita, Ch'i' grido: ell'è ben dessa (cioè: ritirata)
361) Dizion. 4° Ed. .
VIVAGNO.
Apri Voce completa

pag.294



1) id: 7f1273d7f84249fdaeeac0d116f206bb)
Esempio: Buon. Fier. 1. 1. 2. E spesso scambi il capo pel vivagno.


2) id: ba8e5444152e42698e1c7fc3bc855ff7)
Esempio: But. Inf. 23. 1. Le ripe sono li vivagni della bolgia.


3) id: bb0fdca5b1364ee1b9c0cb7eb2abe82e)
Esempio: E Buon. Fier. 4. 4. 10. O rosso, o verde il vivagno, e la testa.
362) Dizion. 4° Ed. .
APPIASTRICCIARE.
Apri Voce completa

pag.229



1) id: 8752b262b1914a04b02396cd2dcbc8a0)
Esempio: Buon. Fier. 1. 1. 2. Non vo', che s'appiastricci punto il giusto.
363) Dizion. 4° Ed. .
TANTAFERATA.
Apri Voce completa

pag.13



1) id: 83af5a79dbc34ddc91c687f874392763)
Esempio: Buon. Fier. 1. 1. 2. Nè ch'i procuratori m'infinocchino Con lor tantaferate.


2) id: aee89150dc54413facfe50833a9e478f)
Esempio: E Buon. Fier. 2. 4. 12. Quante tantaferate, e quanti agguindoli.
364) Dizion. 4° Ed. .
VANTAGGIATO
Apri Voce completa

pag.195



1) id: d053f61a51104995bc7e585b3a63b61c)
Esempio: Buon. Fier. 2. 1. 1. E fior di roba vantaggiata, e rara.
365) Dizion. 4° Ed. .
IMBROGLIATORE
Apri Voce completa

pag.726



1) id: 88ef2727930c40c49a7f0f5b1a41fe98)
Esempio: Buon. Fier. 1. 2. 3. Imbrogliatori, aggirator rapaci.
366) Dizion. 4° Ed. .
SEMPLICISTA
Apri Voce completa

pag.470



1) id: 7647c14b4a7045bfb2658a4992c71c09)
Esempio: Cecch. Spir. 2. 1. Egli era ottimo semplicista.


2) id: fea07bf9bd124faf87f116567d1bc1c0)
Esempio: Buon. Fier. 5. 4. 2. Io dir non risaprei Quanto mi sia quel gentiluom sembrato Felice nel goder degli orti suoi, Suoi semplicisti, suoi boschetti, e prati.
367) Dizion. 4° Ed. .
TEDIO.
Apri Voce completa

pag.25



1) id: 6c1a648aac444a1e98f19fedc22d5794)
Esempio: Maestruzz. 2. 10. 1. L'accidia importa alcuno tedio.


2) id: cebcc1f4f99d40f1969242509af23a14)
Esempio: Bern. Orl. 1. 4. 25. Pien di malinconía tutto, e di tedio Sol se ne sta, nè vuol pur, ch'altri il veda.


3) id: 1df1a5c159d349fb95f74589199e5001)
Esempio: Petr. cap. 3. Vuoi vedere in un cuor diletto, e tedio Dolce, ed amaro? or mira il fero Erode.


4) id: c674b6b5c9364976bcefc399bfb5b4e5)
Esempio: Morg. 5. 8. E non ha ignun per tenerla più a tedio, Ch'a corpo a corpo con lei voglia guerra.
368) Dizion. 4° Ed. .
GAUDERE.
Apri Voce completa

pag.577



1) id: a90641f30f5a48e59dd7709f23ed7e0a)
Esempio: Guitt. lett. 1. E però dolce amico, non credete gaudere, ove tribola ogni uomo.


2) id: 0ad6a793b4f5485e9edd8c589ae31525)
Esempio: E Guitt. lett. 3. 15. Bene è fondamento di buona mente non gaudere di vano.


3) id: c0825e4fcfd64c5da1b8a1af27e25424)
Esempio: Fr. Iac. T. 6. 26. 2. Sempre l'attendo Col mio cor gaudendo.
369) Dizion. 4° Ed. .
SPASIMARE
Apri Voce completa

pag.639



1) id: 2f0c8cf7149f4de3bd529003d340f9e2)
Esempio: Car. lett. 1. 59. Mandatemela, se non venite subito, se non volete, ch'io spasimi.


2) id: 518be1c66a77489384bdffc78fe502a5)
Esempio: Car. lett. 1. 88. Se lo desidero, e se me ne spasimo, lo sa Iddio.


3) id: f804bf45879f47f9a70e6ee3d70e5268)
Esempio: Lasc. Streg. 2. 4. Egli è innamorato di colei, che egli spasima.


4) id: da7010565c0e40518cd00817fe5bcccd)
Esempio: G. V. 11. 50. 2. Molti per sete ispasimati, annegaronne in Gusciana.


5) id: ed8be5c1ea6d438dbf6af546b1869488)
Esempio: Ambr. Cof. 1. 3. Ma avvertite, Ippolito, Ch'importa assai, che dimostriate a Bartolo, S'ei vi trovasse aver voglia grandissima, Anzi che spasimiate di conchiudere Il parentado.


6) id: 232b3e91e6a44542a7b8c258b7e3ef26)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 85. Questa superba fondata ne' tanti figliuoli, nel favor del popolo, spasimava di regnare.
370) Dizion. 4° Ed. .
SCIOPERONE.
Apri Voce completa

pag.399



1) id: ed43df578ec24c8cadcb5d90c8864f17)
Esempio: Car. lett. 1. 61. Voi direte, ch'io sono uno scioperone a scrivervi queste pappolate.
371) Dizion. 4° Ed. .
SODAMENTE
Apri Voce completa

pag.557



1) id: 45d1fd9846fa4bf0a52576efb90f2e70)
Esempio: Car. lett. 1. 158. Questa mia sodezza si stende ancora all'amicizia, e v'amo sodamente.
372) Dizion. 4° Ed. .
DISORRATO.
Apri Voce completa

pag.189



1) id: 8e3c8eb8ea2a4297979852230b5a1a92)
Esempio: Guitt. lett. 1. Ogni grandezza terrena ec. disorrata da' buoni, e da' malvagi acquistata.
373) Dizion. 4° Ed. .
MISCONOSCERE, MISCOGNOSCERE, e MESCONOSCERE
Apri Voce completa

pag.255



1) id: 7ed83a8dfc4940e3b02aa4a7962e813b)
Esempio: Guitt. lett. 1. Li preziosi, nobili, ricchi tesauri suoi ne 'nsegna mesconoscere, e disaminare.
374) Dizion. 4° Ed. .
NASAGGINE
Apri Voce completa

pag.317



1) id: e88b3915a154479d81dd12c6b1310566)
Esempio: Car. lett. 1. 14. Perchè la nasaggine sua mi comandò, ch'io gli scrivessi appartatamente.
375) Dizion. 4° Ed. .
ORTICHETO.
Apri Voce completa

pag.435



1) id: e6a739b626f447aeaf74113009141443)
Esempio: Car. lett. 1. 21. Rispose Pippetto: quell'orticheto, dove è su quel piè di sambuco.
376) Dizion. 4° Ed. .
DITIRAMBO.
Apri Voce completa

pag.216



1) id: 9643f5822a7f4c2f8386dcc7b0424a6c)
Esempio: E Red. lett. 1. 223. Io credo, che presto potrò stampare un nuovo ditirambo.


2) id: 45e0b1279a7042c09e2bb3f66012756b)
Esempio: E Red. lett. appresso: Questo secondo ditirambo nasce tutto a forza de' comandamenti assoluti degli amici.
377) Dizion. 4° Ed. .
SOPRAPPESO
Apri Voce completa

pag.599



1) id: b0f96e2bb004436cb6d68e8683587f85)
Esempio: Bemb. lett. 1. 22. Senza accrescer loro da questa parte soprappesi, e nuove gravezze.
378) Dizion. 4° Ed. .
CICALECCIO.
Apri Voce completa

pag.658



1) id: f3a7bacb486e4c36a818647ea46f7f1f)
Esempio: Car. lett. 1. 7. Per fuggir la mattana son contento di farvi un cicaleccio.
379) Dizion. 4° Ed. .
MENDICHISSIMO
Apri Voce completa

pag.206



1) id: 164d6e157af2486a8c87d19a121b7c25)
Esempio: Guitt. lett. 1. Se povertà è dentro in votezza di mendichissimo animo, ed affannato.


2) id: 5dbb78d4148942859dc713573cfb75c9)
Esempio: E Guitt. lett. 24. Mendichissimo voi pascer molti!