Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 453 msec - Sono state trovate 7295 voci

La ricerca è stata rilevata in 17725 forme, per un totale di 10242 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
17316 409 17725 forme
10021 221 10242 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
280) Dizion. 4° Ed. .
SAMBRA
Apri Voce completa

pag.313



1) id: 4eaf1f985b834c47855a05c536d209da)
Esempio: Guitt. lett. 14. Doveano dimorare in nelle sale, e in le sambre vostre tra i dimestichi loro.
281) Dizion. 4° Ed. .
LIEVISSIMO
Apri Voce completa

pag.67



1) id: 6e121d74fdf647a88e9f05a387ff247c)
Esempio: Guitt. lett. 43. Uomini sono di cervello lievissimo, e qual secca foglia si muovono ad ogni vento.
282) Dizion. 4° Ed. .
NIMO.
Apri Voce completa

pag.344



1) id: 9b40915aaced459e8e7275125badccd4)
Esempio: Guitt. lett. 37. Sono contrarj fra loro, che non ponno stare ad uno punto in nimo loco.
283) Dizion. 4° Ed. .
LUNAMENTO.
Apri Voce completa

pag.96



1) id: c26eb8b30e404ad89388ba99c6a6cb06)
Esempio: Guitt. lett. 43. Che gioverallo aver saputo i frequenti lunamenti della luna, e la pigrezza di saturno?
284) Dizion. 4° Ed. .
AFFIATO.
Apri Voce completa

pag.74



1) id: 0d2d96b33b8b41a38a4b629e77215202)
Esempio: Guitt. lett. 26. Obbediente ad alcun buon signore ec. da cui teneste tutto il poder vostro affiato.
285) Dizion. 4° Ed. .
INFASTIDIARE
Apri Voce completa

pag.811



1) id: 62520149f9f341de8d1dfc30a3b706b2)
Esempio: Fr. Guitt. lett. 1. Non hanno favore no ec. le sue ricchezze al ricco, tant'ha in esse l'animo infastidiato.
286) Dizion. 4° Ed. .
DENODARE
Apri Voce completa

pag.72



1) id: 09c4c783008b4f359341b36d4f296979)
Esempio: Guitt. lett. 14. Specchio di morte, e forma di fellonía, la cui forteza grande è denodata, e rotta.
287) Dizion. 4° Ed. .
DISRADICARE.
Apri Voce completa

pag.201



1) id: 648f3f456f2940069443d0308bead71e)
Esempio: Guitt. lett. 25. Cosa ch'è fermata in natura, e in voglia, non è guaire leggero disradicare per sermone.
288) Dizion. 4° Ed. .
MALVAGITÀ, MALVAGITADE, e MALVAGITATE
Apri Voce completa

pag.137



1) id: 624486f34c724e8fb46ba5f243a2ff17)
Esempio: Guitt. lett. 10. Non vi vuole laidezza, non villanía, non malvagità in corpo, o in costume, d'alcuna guisa.
289) Dizion. 4° Ed. .
ACCATTATORE.
Apri Voce completa

pag.26



1) id: ca15ec6f61e0400a8df6d61e4e37c665)
Esempio: Guitt. lett. 21. Se merciadro più gaude, quanto più sente accattatori di sua roba venire (quì vale Compratore.)
290) Dizion. 4° Ed. .
CERVIERE.
Apri Voce completa

pag.629



1) id: 9689b9fbe9aa4538a1f621588eac0233)
Esempio: Guitt. lett. 1. Se ben consideriamo, amico mio, non con occhi di talpa, ma d'aquila, o di cervieri.
291) Dizion. 4° Ed. .
CHE.
Apri Voce completa

pag.634



1) id: 2ffd662348e742b3a1cbc1babb05a69c)
Esempio: Guitt. lett. 1. 5. E ciò, che vieta Dio, e ciascun sapiente, non è, che mattezza grande desiderare.
292) Dizion. 4° Ed. .
VOTEZZA
Apri Voce completa

pag.334



1) id: f55b6ada21c247b39ae8a85d88365de3)
Esempio: Guitt. lett. 1. Che montano ec. ricchezze di fuore, se povertà è dentro in votezza di mendichissimo animo?
293) Dizion. 4° Ed. .
FORZOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.510



1) id: df2a4114ab9d4ff3ab62e732988a436a)
Esempio: Rim. ant. P. N. Guitt. Pugnan dunque valer forzosamente.
294) Dizion. 4° Ed. .
PUPILLETTA.
Apri Voce completa

pag.777



1) id: 8c460e07660b46daad2cfa0dda2dcb86)
Esempio: Rim. ant. Guitt. R. Quelle lor pupillette nere ardenti.
295) Dizion. 4° Ed. .
FOGLIARE
Apri Voce completa

pag.483



1) id: 263cbaa7332b4234ad106e33e00cd6b6)
Esempio: Guitt. lett. 25. Siccome fogliare, fiorire, e fruttuare fa bonità, disfogliare, e sfiorire, e dinudare, e laidare malvagità fae.
296) Dizion. 4° Ed. .
MICIDIARO
Apri Voce completa

pag.238



1) id: af000a0e6e614a11b68f4b92664d5f5f)
Esempio: Guitt. lett. 20. Quello è micidiaro di se stesso, che il corpo, e l'anima sua a morte mette eternale.
297) Dizion. 4° Ed. .
SPERONARE.
Apri Voce completa

pag.655



1) id: a6ba17e99b314182a8cd46796f2f1bdd)
Esempio: Guitt. lett. 10. Sollicito guardate in tutte guardie dal corpo, tenendolo bene sotto ragione, affrenando retto esso, e speronando.


2) id: 4dbcf0f6596545ada232ff7680fd582a)
Esempio: E Guitt. lett. 13. Molto disío di vostra, signori, salute ha speronato me (quì figuratam.)
298) Dizion. 4° Ed. .
INTRARE
Apri Voce completa

pag.894



1) id: 99b58d914d7b40fdb3b206189bf67ae5)
Esempio: Guitt. lett. 2. Disío traire ec. saette ec. che lo scudo vostro ec. potesseno disfermare, e v'intrasseno al core.
299) Dizion. 4° Ed. .
SAVOREVOLE
Apri Voce completa

pag.332



1) id: c82741fcc757438eada0cd708a9ee2ba)
Esempio: Guitt. lett. 14. Oh che dolci, e dilettosi, e savorevoli frutti gustati avete già nel giardino di pace! ec.