Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 671 msec - Sono state trovate 30409 voci

La ricerca è stata rilevata in 158243 forme, per un totale di 126349 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
154232 4011 158243 forme
123823 2526 126349 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
220) Dizion. 4° Ed. .
RAGAZZINO.
Apri Voce completa

pag.43



1) id: 61af3010584748029636fac235d50ce0)
Esempio: Bern. rim. 1. 33. Attenetevi al vostro ragazzino.


2) id: dcf38cab5f9545d1af8034f4fd1e8c42)
Esempio: Morg. 1. 31. Orlando disse: pazzo Saracino, Io vengo a te, com'è di Dio volere, Per darti morte, e non per ragazzino.
221) Dizion. 4° Ed. .
MARCHIANA
Apri Voce completa

pag.165



1) id: bd79431851114d78bdbc00ec7bad6c81)
Esempio: Bern. rim. 1. 3. O questa sì, che mi parve marchiana!


2) id: 231f814dca284b5580542bbe0baf8e35)
Esempio: Lasc. Spir. 3. 2. Oh questa sarebbe marchiana, che noi avessimo amendui a combatter con gli spiriti!


3) id: 312b7fcf54fc485f8f6ec94865768f24)
Esempio: Salv. Granch. 1. 1. Tu mi fai ridere; Oh questa sì, che sarebbe marchiana!
222) Dizion. 4° Ed. .
PULITAMENTE, e POLITAMENTE.
Apri Voce completa

pag.768



1) id: 054e950547704a6d91b703178b7663bc)
Esempio: Cas. rim. burl. 1. 8. Così il mestier pulitamente fassi.


2) id: 443fca89c1444b2cb14ee8a672d77957)
Esempio: Fir. Luc. 2. 4. Apparecchiate la tavola pulitamente.


3) id: 437bf0567d4b4280b2135ad4fb966f92)
Esempio: E Fir. Luc. 3. 3. Dice, che voi gliene faceste rassettare pulitamente, e senza rispiarmo nessuno.


4) id: 73704f291240451591784c98cbb6fc1d)
Esempio: Alam. Gir. 1. 147. Chi le vivande poi più dolci, e care Pulitamente, e di sua mano appresta.
223) Dizion. 4° Ed. .
SALUME
Apri Voce completa

pag.311



1) id: 64c4a22e5aaa414086faa4abe09faa1f)
Esempio: Cas. rim. burl. 1. 8. Massime col salume in compagnía.


2) id: 4d2c6d291ee94995a99c4e944781906d)
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 10. Che veggh'io? Piatti di frastagliami, Frutte, pane salumi, ove vann'eglino?
224) Dizion. 4° Ed. .
MOSTACCIONE
Apri Voce completa

pag.295



1) id: 46198fe105a64141a2cc5268a023545b)
Esempio: Bern. rim. 1. 6. Alternando a me stesso i mostaccioni.


2) id: 6883716a6eb848b38335bb35ccbf5e05)
Esempio: Morg. 4. 31. E fu sì grande questo mostaccione, Che morto cadde il gigante boccone.
225) Dizion. 4° Ed. .
SMORIRE
Apri Voce completa

pag.551



1) id: 578938f2adbf4709844817ec7f4c0f63)
Esempio: Dant. rim. 5. Sicchè bassando il viso tutto smuore.


2) id: 821a88fd53564ed8b7f68780b3bc653d)
Esempio: E Dan. rim. 8. Allor sente la frale anima mia Tanta dolcezza, che 'l viso ne smuore.


3) id: b1d8c9fa9a01443380ba7949e5a57eb2)
Esempio: E Dan. rim. 17. Non v'accorgete voi d'un, che si smuore, E va piangendo, sì si disconforta ec.


4) id: 246908a7936a4729a2fec6f547f67abd)
Esempio: Bemb. pros. 3. 219. Molto diverso sentimento hanno e pende, e spende, morto, e smorto, la qual voce da smorire si forma, che è impallidire, anticamente detto.
226) Dizion. 4° Ed. .
SBISACCIARE
Apri Voce completa

pag.341



1) id: 335ef49c53054101a388651df86e9fbf)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 2. 138. Imbisacciare, e sbisacciare spesso.
227) Dizion. 4° Ed. .
RINTORTO
Apri Voce completa

pag.199



1) id: 8c5960f879e944fdabf6a59096d6231d)
Esempio: Franc. Sacch. rim. 2. Di lor cappi rintorti le pendaglie.
228) Dizion. 4° Ed. .
SPILORCIO
Apri Voce completa

pag.669



1) id: 7ca7f2f0ba934454a92d77dec4eb98eb)
Esempio: Copp. rim. burl. 2. 42. Nemica di spilorci uomini avari.


2) id: a503b7488240481c8d30a64951381faa)
Esempio: Buon. Fier. 4. 3. 2. Sospirò lo spilorcio, e il sen s'aperse, E si trasse una piastra d'un borsello.
229) Dizion. 4° Ed. .
GIOIELLIERE
Apri Voce completa

pag.608



1) id: fd33a42bfc084c72b3425462d4e1668b)
Esempio: Bern. rim. 101. Ch'ell'è matricolata gioielliera.


2) id: 169ade06cccf48a7a76754d371cfd974)
Esempio: Buon. Fier. 4. 4. 10. Veggo esposti sul banco un gioielliere Tener d'oro bottoni.
230) Dizion. 4° Ed. .
ACCIGNERE.
Apri Voce completa

pag.31



1) id: ffa9f2b74e864f30955b7ebfb6a6f5b8)
Esempio: Bemb. Rim. Accingetevi dunque all'alta impresa.
231) Dizion. 4° Ed. .
PROFANARE.
Apri Voce completa

pag.731



1) id: fddaa4efd9cf47f4b25fcf038203d4f9)
Esempio: Guar. rim. Tu l'amorosa deità profani.


2) id: 6127a0709bff419c9ccaa2c40c99b7d8)
Esempio: Salvin. disc. 3. 80. Porte chiamavano solamente quelle della città, le quali erano stimate cosa santa ec. e il chiamare porte gli usci delle case de' privati è un profanare un nome così reverendo.
232) Dizion. 4° Ed. .
SUBITANAMENTE.
Apri Voce completa

pag.794



1) id: 001dd59dcec648c08a425bfb0570794e)
Esempio: Dant. rim.4. Ch'Amor m'assale subitanamente, Sicchè la vita quasi m'abbandona.
233) Dizion. 4° Ed. .
DISPENSATORE.
Apri Voce completa

pag.191



1) id: 10025c0085244260a02530bab63cc365)
Esempio: Rim. ant. Guitt. 96. Ch'eo son dispensatore d'umiltate.


2) id: d037d98626f94fbc95d25e9f502088be)
Esempio: G. V. 11. 94. 2. Che 'l fece quasi provveditore, e dispensatore di tutte le sue masnade.
234) Dizion. 4° Ed. .
SGHERRO
Apri Voce completa

pag.513



1) id: a5542e4e9d5d4987915a17164df30ad7)
Esempio: Bern. rim. 1. 99. Bravi, sgherri, barbon, gente bestiale.


2) id: f7f7db79802b4de785d36dea7076e60a)
Esempio: Buon. Fier. 1. 4. 6. Il più importuno, Superbo, imperioso, e soprastante Di qualsivoglia mai persona sgherra.


3) id: 76983e81ecd3439f9a575924af43d26c)
Esempio: Menz. sat. 7. Ch'e' par per Dio, ch'una razzaccia sgherra Pretenda sol co' suoi costumi indegni Muovere al valor prisco ignobil guerra.
235) Dizion. 4° Ed. .
OPERETTA.
Apri Voce completa

pag.411



1) id: 75ba916aa9c64b29bc4085b399e200f0)
Esempio: Cas. rim. burl. 1. 14. Svergognerebbe ogni bella operetta.


2) id: 88970eb6fd91493681a385d65b4b5bdb)
Esempio: Red. lett. 2. 190. Se altre operette del medesimo Coltellini mi capiteranno, pur ancora le manderò.
236) Dizion. 4° Ed. .
PLENARIO.
Apri Voce completa

pag.641



1) id: f8570bf7e70145d48176579c28e575b9)
Esempio: Bern. rim. 1. 81. Ve ne farà plenaria assoluzione.
237) Dizion. 4° Ed. .
PERCOSSO
Apri Voce completa

pag.562



1) id: c83f1942b3544a06a39182ac430f3362)
Esempio: Bern. rim. 1. 36. Uscinne pesto, livido, e percosso.


2) id: 7099b160a25249deac739e204949141a)
Esempio: Buon. Fier. 1. 2. 2. Querce percossa, ripercossa cade.
238) Dizion. 4° Ed. .
PALINODÍA
Apri Voce completa

pag.466



1) id: 4258952fb6e14864bfdc029ce08a9675)
Esempio: Bern. rim. 1. 82. Guardati or tu dalle palinodíe.


2) id: e0e32ac39f7b4b2487bea5a35c1deef7)
Esempio: Salvin. disc. 1. 276. Quando ci sia rimostrata, o pure per se stessa ci si scuopra qualche cosa in contrario di quella, che altre volte possiamo avere affermata, non è vergognosa, ma santa la palinodía, e la ricantazione.
239) Dizion. 4° Ed. .
SUSTITUTO, e SOSTITUTO.
Apri Voce completa

pag.823



1) id: 9a68ff085d394abd9ce72ece759c88f4)
Esempio: Bern. rim. 1. 58. Che paion sustituti della peste.