Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 809 msec - Sono state trovate 30409 voci

La ricerca è stata rilevata in 158243 forme, per un totale di 126349 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
154232 4011 158243 forme
123823 2526 126349 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
280) Dizion. 4° Ed. .
TORTOSO
Apri Voce completa

pag.110



1) id: e4f4ce5a879f44269d3e2cde81929325)
Esempio: Dant. rim. 2. Convensi, ch'io dica Lo tuo fallir d'ogni torto tortoso.
281) Dizion. 4° Ed. .
TURCHINA.
Apri Voce completa

pag.173



1) id: ed382ddb9ac3461290e9aea6bd4ef585)
Esempio: Bern. rim. 1. 2. Io credetti trovar qualche palazzo Murato di diamanti, e di turchine.


2) id: 7cf3bb6a7dbb4a19a9e2991c8a074215)
Esempio: Fir. nov. 8. 300. Egli è un bel rubino ec. no no, pazzo, l'è una turchina.
282) Dizion. 4° Ed. .
AMMIRATORE.
Apri Voce completa

pag.159



1) id: 1aa9b453bc0442c98620f46c2f9736df)
Esempio: Buon. Fier. 3. 4. 2. Delle cose mutate ammiratore.
283) Dizion. 4° Ed. .
APPASSITO
Apri Voce completa

pag.227



1) id: dbe8844c5f82421881ad95b98a541643)
Esempio: Buon. Fier. 2. 3. 4. Secche, alide, appassite, trasparenti.
284) Dizion. 4° Ed. .
LACRIMA
Apri Voce completa

pag.5



1) id: f30c6e2cf2c34ffda1fd86561a9ad9fd)
Esempio: Buon. rim. 20. E le lacrime sparte in uno accoglia.


2) id: 76e8173344cc4fba909c0c7c98e807b2)
Esempio: Buon. Fier. 2. 3. 4. Vin d'amaraschi, lacrime, e raspati.


3) id: ec84965bbd3a4103a57a862238a3ebd6)
Esempio: Chiabr. rim. Lacrima adunque appellerassi un riso Parto di nobilissima vendemmia?


4) id: 79446fa2addd43d4b0e4ecafdb75cccc)
Esempio: Red. annot. Ditir. 173. Parla di quei vini rossi del regno di Napoli, che son chiamati lacrime.


5) id: b72ea54ec51d4c11b390b25ac2585ec5)
Esempio: E Red. annot. Ditir. appresso: Le lacrime d'Ischia, di Pozzuolo ec. son tenute in minor pregio, ancorchè sieno molto gagliarde, e potenti.
285) Dizion. 4° Ed. .
IMPALAZIONE
Apri Voce completa

pag.734



1) id: 0a4317f4aa2a49f098c35a21bb9ab61c)
Esempio: Bern. rim. 1. 26. Anch'io trovar vorremi A così gloriosa impalazione.
286) Dizion. 4° Ed. .
SPECIOSO
Apri Voce completa

pag.646



1) id: b674861940784e6da9f334844af3207d)
Esempio: Menz. rim. 1. 306. Io lascio a lui sì speciosi augurj.
287) Dizion. 4° Ed. .
INULTO
Apri Voce completa

pag.910



1) id: 945651f2789b484d9e38de4e54cdf3fb)
Esempio: Menz. rim. 1. 164. E non andranno i tuoi nemici inulti.
288) Dizion. 4° Ed. .
FUORA, FUORE, e FUORI, e FORA, FORE, e FORI
Apri Voce completa

pag.550



1) id: 413216e7e47c490bb148f46ef3f4137a)
Esempio: E Dan. rim. 1. Mostrando amaro duol per gli occhi fore.


2) id: 5bb18d809ae5400c93dbff64c2f59aaa)
Esempio: E Dan. rim. 10. E diceva a' sospiri: andate fore.


3) id: e71d1e7a75234fec837db9e8dcc6a042)
Esempio: Rim. ant. Guid. Cavalc. 62. Sì che bagnati di pianto escon fore.


4) id: be50dc5092224317952798be2955f9c7)
Esempio: E Dan. rim. 22. Distendi l'arco tuo, sì che ne esca Pinta per corda la saetta fore.


5) id: 69c01ad6551243c3befa4e3d5f753aa3)
Esempio: Fr. Iac. T. 5. 34. 48. Non mi lassa uscir di fore.


6) id: 00990508217a4954baba057a16376b98)
Esempio: G. V. 6. 35. 2. I cittadini di Parma, avendo ciò saputo per loro spie, come gente avvolontata, ma più come disperata usciron fuori tutti armati.


7) id: 22c85d64cc774e03b262231d2d51ffd3)
Esempio: Petr. canz. 44. 2. Iv'entro ogni pensiero Scritto, e fuor tralucea sì chiaramente, Che mi fea lieto, e sospirar sovente.


8) id: b778283bb114493488e68ce4aa36365f)
Esempio: Red. cons. 1. 156. Nulladimeno è necessario farsi ogni quattro giorni un serviziale, per cavar fuora degl'intestini quelle materie più grosse, che saranno state staccate dal medicamento.
289) Dizion. 4° Ed. .
IN ASTRATTO
Apri Voce completa

pag.763



1) id: edb2944b569942e58219caac3ae732d2)
Esempio: Bern. rim. 1. 27. Che par le quattro tempora in astratto.
290) Dizion. 4° Ed. .
INGEMMARE
Apri Voce completa

pag.831



1) id: eeed0ca634ea42079cb7c6e6c730a979)
Esempio: Menz. rim. 1. 112. E di novelli fiori il sen gl'ingemma.


2) id: eeeabd3f87154a9ebecd60fad468c51b)
Esempio: E Cr. 12. 4. 1. Anche si possono seminare, e innestare i melagrani; e 'l pesco, come dice Palladio, si può ingemmare.


3) id: ecce8f6a96e74cb58a9de2b3eced5f50)
Esempio: Cr. 5. 10. 7. Anche si può ingemmare, ovvero impiastrare, e innestare a bucciuolo del mese di Giugno, o di Luglio.
291) Dizion. 4° Ed. .
LANGUIDETTO.
Apri Voce completa

pag.17



1) id: a5157e37e5094934a3f4bbb110db5b24)
Esempio: Menz. rim. 1. 248. E lo sguardo mesto volgono Languidette, pallidette.


2) id: 287cc808ec9a406d9f9aff4679854214)
Esempio: E Menz. rim. 256. Se languidetta In sull'erbetta Le sue pallide foglie all'aura aprì.
292) Dizion. 4° Ed. .
LACCIA
Apri Voce completa

pag.4



1) id: 179253abca5845ecad7e757e205ff776)
Esempio: Bern. rim. 1. 31. A rivederci a Ostia a prima laccia.
293) Dizion. 4° Ed. .
PORCACCIO
Apri Voce completa

pag.661



1) id: d5693e3c4c3e461da304706d617aaac0)
Esempio: Alam. rim. son. 12. Scettro, corona, e perno de' porcacci.


2) id: 5c2f8542999a4ec6a14f9bc407035520)
Esempio: Libr. Son. 33. Adunque sile, Porcaccio tristo, scrivi del porcile (in questi esempli è detto ad uomo per ingiuria)
294) Dizion. 4° Ed. .
CEMBANELLA.
Apri Voce completa

pag.614



1) id: 0dbfb3a8c537483ca345a4bbe34e9292)
Esempio: Ant. Alam. rim. burl. son. 9. Sonando cornamuse, e cembanelle.


2) id: d3fac7801f814460b5e5659b84d563c8)
Esempio: Ciriff. Calv. 2. 48. Tante trombette, e sveglie, e cembanelle, E tamburacci, e naccheroni, e corni Si sonavan, che ec.
295) Dizion. 4° Ed. .
INOMBRARE
Apri Voce completa

pag.847



1) id: 606a7cbf148a4c60957d2ee2242722ab)
Esempio: Fir. rim. 6. Che meraviglia ho io, s'e' me gl'inombra.
296) Dizion. 4° Ed. .
TORMA
Apri Voce completa

pag.102



1) id: ad1f4a8c89a64614a9b82b3250f7ac61)
Esempio: Franc. Sacch. rim. 6. Fin ch'ella apparve fra l'umana torma.
297) Dizion. 4° Ed. .
RONDINETTA.
Apri Voce completa

pag.266



1) id: a10d8ff425534fb48be4e986865d269d)
Esempio: Boez. Varch. 2. rim. 8. E dopo il gielo La rondinetta al dolce tempo torni.
298) Dizion. 4° Ed. .
DANAIOSO
Apri Voce completa

pag.8



1) id: fa260e23aa6048f1b87d8bed219b4ec9)
Esempio: Buon. Fier. 4. 2. 1. Mercanti danaiosi, Scioperati curiosi.
299) Dizion. 4° Ed. .
GAUDERE.
Apri Voce completa

pag.577



1) id: 38922a8d7a6d4238955baa1d7e7da4d9)
Esempio: Dant. rim. 22. Tu sai ben, come gaude.


2) id: c0825e4fcfd64c5da1b8a1af27e25424)
Esempio: Fr. Iac. T. 6. 26. 2. Sempre l'attendo Col mio cor gaudendo.


3) id: 0ad6a793b4f5485e9edd8c589ae31525)
Esempio: E Guitt. lett. 3. 15. Bene è fondamento di buona mente non gaudere di vano.


4) id: a90641f30f5a48e59dd7709f23ed7e0a)
Esempio: Guitt. lett. 1. E però dolce amico, non credete gaudere, ove tribola ogni uomo.