Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 670 msec - Sono state trovate 28343 voci

La ricerca è stata rilevata in 124228 forme, per un totale di 94562 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
120857 3371 124228 forme
92514 2048 94562 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
GUARDACORPO
Apri Voce completa

pag.684



1) id: 94aa28c6bb2f46c4a0af750239753637)
Esempio: Liv. M. Bruto, che allora fue tribuno del guardacorpo del Re.
121) Dizion. 4° Ed. .
SAETTUME
Apri Voce completa

pag.295



1) id: 7b701f179b224712961fd559d3e6ae5f)
Esempio: Liv. M. Con ogni sorta di saettume, e di sassi ancora.


2) id: 8d644c83c5f04a999310b41a5cc6a800)
Esempio: Tac. Dav. stor. 3. 323. Con tegoli, e sassi ne cacciano i Vitelliani, che altro non aveano, che spade, nè tempo a mandar per mangani, o saettume.
122) Dizion. 4° Ed. .
INCOGLIERE, e INCORRE
Apri Voce completa

pag.781



1) id: b30b0297ac524e4ebe70a9f8eec7b9bb)
Esempio: Liv. M. Che tantosto le potrebbono incogliere, se seguire le volessono.


2) id: 91936f3024154db6afebf092dcec0559)
Esempio: E Liv. M. appresso: Gl'Iddii, per cui egli hanno giurato, gl'incorranno.


3) id: d338b872e2c145028e542829eb75abdf)
Esempio: Lasc. Streg. 1. 2. Vedi quello, che gliene incolse.


4) id: 0747b7b7c98245faa695c9ccb76aad1d)
Esempio: G. V. 9. 291. 1. Che non dovea bene incogliere alla nostra cittade.
123) Dizion. 4° Ed. .
NASCENZA
Apri Voce completa

pag.317



1) id: d65e430527ee4016b6552ac26ccd1761)
Esempio: Liv. M. Poscia appresso le raccontò la nascenza de' suoi nipoti.


2) id: 08cf897667084e5d88fcb3d0e838d424)
Esempio: Cr. 11. 13. 1. Per lo troppo umido, e grasso letame la sustanzia della pianta diventa infetta di putredine, e di nascenze, e 'l sapor del frutto si muta in peggio.


3) id: f8b17ebf67bf44dd840df3ac5157058c)
Esempio: E Bocc. nov. 45. 14. Si ricordò lei dovere avere una margine, a guisa d'una crocetta, sopra l'orecchia sinistra, stata d'una nascenza, che fatta gli avea poco davanti a quello accidente tagliare.
124) Dizion. 4° Ed. .
MANCEPPARE
Apri Voce completa

pag.140



1) id: e7274facdbb2414593acb68965f9612b)
Esempio: Liv. M. Avea fatto barattería alla legge, manceppando il suo figliuolo.


2) id: 8a0fb70e20c24d3ebf0b7fb416329e9c)
Esempio: Tac. Dav. ann. 15. 209. Molti senza figliuoli fingevano d'adottarne, e avuti gli onori dovuti a ogni padre, manceppavano i figliuoli adottati.
125) Dizion. 4° Ed. .
ADDIMANDAGIONE.
Apri Voce completa

pag.54



1) id: c5a8f1cb58d849b98af21d1f268c8b65)
Esempio: Liv. M. Perciocchè in tale addimandagione ciascuno può appellar la corte.
126) Dizion. 4° Ed. .
PENSATA.
Apri Voce completa

pag.549



1) id: 6874d81c18e14b5faac272f72195709c)
Esempio: Liv. M. Sua pensata fu d'inchinare, e d'accompagnar coloro, che vincessero.


2) id: 2617d43df87f49f6b0bb48c181c3ed7e)
Definiz: §. Per la non pensata, posto avverbialm. v. a suo luogo.
127) Dizion. 4° Ed. .
RACCONTABILE.
Apri Voce completa

pag.35



1) id: 2bd5e121101342578946a57784b9972e)
Esempio: Liv. M. Il dittatore non fece contra gli Anziati cosa raccontabile.
128) Dizion. 4° Ed. .
RICREDERE
Apri Voce completa

pag.147



1) id: a10c271c23974dea8484305509223053)
Esempio: Liv. M. Innanzi che l'una parte, e l'altra si fosse ricreduta.


2) id: cb16415174f940778900e5bd19ba425d)
Esempio: E Liv. M. altrove: Qual gente avrebbe sconfitti li Romani, e menati ad oltraggio, che non si ricredettono per la perdita di Caudio, nè per quella di Canne?


3) id: 83f11d48a1984339bac9ca9a86bd922e)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 66. Che vista la sua spera, a 'nnamorare Si prende sì, che già non si ricrede.


4) id: 4dd2696e703c4e8385d631cc730f8660)
Esempio: Vit. Barl. 37. Quando i Vescovi del tempio viddero, che 'l Re si ricredea d'andare a adorare i loro Iddei, sì ebbero grande paura.
129) Dizion. 4° Ed. .
SVILUPPARE.
Apri Voce completa

pag.810



1) id: 010b5e51e760434ca296a2e79b870825)
Esempio: Liv. M. Signori cavalieri, soccorretemi; e sviluppossi dalle mani de' littori.


2) id: 1bac3da545f649e780c4c1b025101768)
Esempio: Cron. Morell. 238. A ritrarre mercatanzía, a venderla, e a sviluppare tutto non fu sanza grande sollecitudine, e fatica.
130) Dizion. 4° Ed. .
INTRAPRENDERE
Apri Voce completa

pag.894



1) id: 3e978b5188a34bacb2d316ec79f51304)
Esempio: Liv. M. E così furono gl'inimici intrapresi, e disconfitti, e morti.


2) id: cbc98f5002d044f6be37551a56ab4c57)
Esempio: Liv. Dec. 3. Fu per fraude dalli Romani intrapresa.


3) id: 5f16fa87e2b74a3fb3879e43844671e4)
Definiz: §. Per Pigliare a fare. Lat. aggredi. Gr. ἐπιτιθέναι τῷ ἔργῳ, Senof.
131) Dizion. 4° Ed. .
FIACCA
Apri Voce completa

pag.444



1) id: ffa7a731739a4c1a9c911f61db274e70)
Esempio: Liv. M. Gridando spaventosamente, e menando grande fiacca, e gran romore.
132) Dizion. 4° Ed. .
DILETTABILMENTE
Apri Voce completa

pag.116



1) id: 21f096d0bfb84f6689921b2c312bd1c0)
Esempio: Liv. M. Egli parlóe dilettabilmente, e disse altresì, come per giuoco.
133) Dizion. 4° Ed. .
STROPICCIO, e STROPICCÍO.
Apri Voce completa

pag.782



1) id: 7157d10db8c54b81a3dfaad12e45a14e)
Esempio: Liv. M. Elli sentito il romore, e lo stropiccío dell'armi ec.
134) Dizion. 4° Ed. .
RIPENTIRE, e RIPENTERE
Apri Voce completa

pag.207



1) id: ec110a240df245f48a95de0968c5e58d)
Esempio: Liv. M. Ma voi pur solamente vi ripentete del vostro misfatto.


2) id: a7ff15a804cb47fa9515f560bbdda9c3)
Esempio: Sen. Pist. B. V. 23. Imperciocchè ci amministra, e dà diletti brievi, e da ripentersene.
135) Dizion. 4° Ed. .
ABBAGLIAMENTO.
Apri Voce completa

pag.5



1) id: 888272743b744f35a5a8b1f180a1b49a)
Esempio: Liv. M. Il quale hanno lasciato i nostri nimici per abbagliamento.
136) Dizion. 4° Ed. .
ABBENDARE.
Apri Voce completa

pag.9



1) id: ba9007bd62c6440eb1877305d0e44f52)
Esempio: Liv. M. Ed era uscito della pressa, per abbendar la ferita.
137) Dizion. 4° Ed. .
CEPPO.
Apri Voce completa

pag.619



1) id: 002a2342479d4961a8881086456d1c91)
Esempio: Liv. M. Gli alberi, che l'uomo taglia, e diramora dal ceppo.


2) id: ba7ca1c614f2423e99a4dc5577b468ff)
Esempio: M. V. 9. 97. Mettendogli i piedi la notte ne' ceppi.


3) id: d50896dc173b4b4e9a5ffc775317cbe0)
Esempio: Fir. Luc. 1. 1. Pongono loro le manette, e i piedi ne' ceppi, acciocchè e' non si fuggano.


4) id: 8ce58d772bcc42b5972146bbee9821f1)
Esempio: Ambr. Furt. 4. 1. Gli veddi per insino per Pasqua di ceppo, quando cantò la messa.


5) id: 2541d00ac5f34380b80c292138215aa7)
Esempio: Maestruzz. 1. 75. Che è la consanguinitade? È un legame di persone, che sono d'un medesimo ceppo, contratto per carnale generazione. Chiamo ceppo quella persona, per la quale alquanti trassono il nascimento.


6) id: 965b0548fdf54b68abc066486aba2f58)
Esempio: Alleg. 198. Per trattenerli la sera, che s'arde il ceppo a' nipotini.


7) id: cd078ffb1d874853919818dcfa8a62b2)
Esempio: Tac. Dav. ann. 15. 215. Le case di Roma, che la sua non occupò, furon rifatte ec. strade larghe, traverse a misura, maggiori piazze, e dinanzi a ogni ceppo isolato difese dalla sua loggia in fronte.


8) id: 950c2e009f3f405f94507c76ec68228c)
Definiz: §. III. Ceppo è anche uno Istrumento, nel quale si serrano i piedi a' prigioni. Lat. compedes, cippus. Gr. πέδαι.


9) id: 5298ff125ce34e01a18a6b455604d4a8)
Esempio: Franc. Sacch. nov. 134. Mettea li danari in uno ceppo, che era ivi presso collegato nel legno a piè d'un Crocifisso.


10) id: d34daa99df3447c1a0c671e632338945)
Esempio: Segn. Pred. 5. Che piuttosto di soggiacere a tal onta, si avrebbono quivi eletto su un duro ceppo fatale lasciare il capo.


11) id: 17b268c7ab294cbb85dfd0845d21784e)
Definiz: §. IX. Ceppo, è una Mancia, o Donativo, che si dà per lo più a' fanciulli nella solennità del Natale di Nostro Signore. Lat. strenae natalitiae. Gr. ξένια γεθλιακά.
138) Dizion. 4° Ed. .
COLPABILE
Apri Voce completa

pag.705



1) id: 34e0b51678d14348b8fdf0c014622df2)
Esempio: Liv. M. Diceva egli, s'io gli provo, ch'egli è colpabile ec.


2) id: 46641a885b9c478fb935e9e232bbdf7f)
Esempio: Mor. S. Greg. Si reca a memoria il modo colpabile, con che salì a prelazione.
139) Dizion. 4° Ed. .
ALTETTO.
Apri Voce completa

pag.136



1) id: f421a2f1f6254730b6ac9c5948ddcc94)
Esempio: Liv. M. Egli si puose in un luogo un poco altetto.


2) id: 651508fbb2c4458ebf8e1211afebf2da)
Esempio: Fir. As. 28. Vedi tu, rispose ella, quelle ultime finestre là fuori ec. e quelle porte un poco altette, che sono a dirimpetto di quel portico?