Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 494 msec - Sono state trovate 28343 voci

La ricerca è stata rilevata in 124228 forme, per un totale di 94562 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
120857 3371 124228 forme
92514 2048 94562 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
AVVISO
Apri Voce completa

pag.355



1) id: 5510915f09bf4d60b870b93fd172a0a8)
Esempio: Liv. M. Quando ciascuno ebbe detto il suo avviso.


2) id: 0ae17fd41d454412b26847af97459594)
Esempio: M. V. 1. 97. E i soldati del Comune, che dentro v'erano, non avieno sentimento, nè avviso alcuno.


3) id: f320484007554691b90d40af901fdd5a)
Esempio: Bocc. nov. 7. 1. Mosse la piacevolezza d'Emilia, e la sua novella la reina, e ciascun altro a ridere, e a commendare il nuovo avviso del crociato.


4) id: 54fc8a07704642dcb2436c967900ce93)
Esempio: E M. V. 2. 27. I Genovesi ebbono i danari, e le lettere, e l'avviso dell'armata de' Viniziani.


5) id: 5fb4213b613c48f98ea0dcbab1b2d610)
Esempio: M. V. Quelli, che per li tempi saranno a provvedere allo stato, e onore del nostro comune, possano prendere avviso, e riparare alle disordinate baldanze di noi cittadini.


6) id: 1b817c938dbc48c1a0eb28a654e35973)
Esempio: Cas. lett. 48. V. S. Illustriss. non debbe aspettar da me, che io le scriva avvisi.


7) id: 27782170a08448f9bb08949d59bf02db)
Esempio: G. V. 11. 93. 7. Altre dignità, e magnificenze della nostra città di Firenze non sono da lasciare di mettere in memoria per dare avviso a quelli verranno dopo noi.
121) Dizion. 4° Ed. .
TAGLIA.
Apri Voce completa

pag.4



1) id: fee07929eca348e29588cc827f8f7cf4)
Esempio: Liv. M. Grande uccisione, e grande taglia ne farei.


2) id: eb4ed9851fb04e869c6a961b7a9ee1c4)
Esempio: Bern. rim. 1. 13. Si manda via con taglie, e bandi espressi.


3) id: 4a571f4289d44e40b008cf6bb97d6323)
Esempio: G. V. 6. 80. 1. Ch'erano allora in taglia col comune di Firenze.


4) id: 8c51b6dae5884b3084040d786862a7fe)
Esempio: Salv. Granch. 4. 1. Fui bandito Di questa Terra, e perseguitato Con grossissime taglie.


5) id: bf98f1e59315460386bf5ee6d991ba7f)
Esempio: G. V. 9. 232. 1. La cagione fu, perchè i nobili gli gravavan troppo della taglia, che aveano a pagare.


6) id: 3fdba339571e4d748ca82e29cfd45a57)
Esempio: Bern. Orl. 1. 7. 18. Non si tien conto d'abbaco, o di taglia, Ma ognun di contanti vuol pagare.


7) id: 4305df56d2e3486cba1443bb04ac63ed)
Esempio: M. V. 6. 4. Con patto, che' Sanesi vi potessono entrare colla loro parte della taglia de' cavalieri.


8) id: e1d863aae233446494560664351f9899)
Esempio: But. Inf. 29. 2. Tenendo famigli vestiti a taglia, e spenditori.


9) id: 0f9120819a46430fa62b8fc2bf34fd88)
Esempio: Fr. Giord. S. Pred. I maestri, che vogliono collare, o rizzare un gran peso, sì ordinano molte taglie, e molte funi.


10) id: d3bf5e35926642ad9d83b0514c24fa7a)
Esempio: Cecch. Stiav. 2. 2. Le cameriere convengono a' nobili, E non a noi, che siam di mezza taglia (quì figuratam. e vale: tra nobile, e ignobile)


11) id: fc31be1ae8b34cc996654d0d4a07eac4)
Esempio: Stor. Aiolf. Li sopraddetti cinquanta, tutti vestiti ad una taglia, giunsero a Parigi.


12) id: 13435e1d11f94c9a920815e5dca81776)
Esempio: Vit. SS. Pad. Avea con seco donzelli, e donzelle tutti vestiti a taglia.


13) id: 61482ba492f847c89b639e4f7a093c95)
Esempio: Benv. Cell. Oref. 123. Avendo posto una taglia a una trave del palco, e messovi dentro il detto canapo, si debbe l'artefice servire di un argano possente a sostenere la detta forma.


14) id: 4cc9936771cb408f9901f94c6db4f111)
Esempio: Buon. Fier. 3. 2. 18. O ci metta taglia, Per aver fatto un tratto un manichetto A un filosofuol di cappa, e spada.


15) id: 7e60e947b82541b9b2284c6f1e9e5be4)
Definiz: §. II. Taglia, oggi più comunemente si dice il Prezzo, che s'impone agli schiavi, o simili, per riscattarsi; ed anche Quello, che si promette, o si paga a chi ammazza sbanditi, o ribelli.


16) id: d75a6449cb6549828816482c8e8e4934)
Esempio: Vett. Colt. 33. Si seghino questi rami in que' pezzi, che ne escono, i quali pezzi così spiccati di lunghezza tre quarti di braccio l'uno, o in circa egli chiama talee, la qual voce s'è mantenuta nel nostro parlare, ma s'usa oggi in mostrare altro, che già non d'altronde sono nate quelle, che nel segnar quel, che si vende a tempo, noi chiamiamo taglie.
122) Dizion. 4° Ed. .
BOSCOSO
Apri Voce completa

pag.455



1) id: fab94b2bd6fc4da79e1625a76f35c8e3)
Esempio: Liv. M. Perocchè v'avea due paesi stretti, e boscosi.


2) id: c7c2b997c4664f17af5fdfba529d2766)
Esempio: Salust. Iug. R. Per la natura del luogo boscoso.
123) Dizion. 4° Ed. .
NUNZIANTE
Apri Voce completa

pag.369



1) id: 17bc0316b4054757867213741b33831c)
Esempio: Liv. Dec. 3. Dieci Numidi usciti a spron battuti, a lui ne vennero nunzianti ec.
124) Dizion. 4° Ed. .
MENZONIERE, e MENZONIERO
Apri Voce completa

pag.210



1) id: 48010e5a48b44622ba46d2fb0f580d97)
Esempio: Liv. M. Il suo compagno volle far tenere a menzoniere.
125) Dizion. 4° Ed. .
OPIMO
Apri Voce completa

pag.412



1) id: 85fc18dddac049989cc118e1bb2349e7)
Esempio: Liv. Dec. 3. E desse il vinto opime spoglie, e 'l vincitor le prendesse.
126) Dizion. 4° Ed. .
PROBO
Apri Voce completa

pag.726



1) id: c8cb3d17b3e34914a1688cb1123c54c9)
Esempio: Liv. Dec. 3. Tullio, il quale era tanto probo, e avvenevole, fu molto pregiato.
127) Dizion. 4° Ed. .
RICEVENTE
Apri Voce completa

pag.134



1) id: 6913583845ee4a5787b277b3d1edeaaf)
Esempio: Liv. dec. 3. Siccome da ghiaccio sdrucciolente, e non ricevente la 'mpression del piede.


2) id: d597beac6e1b48c1bf0603328ca0b473)
Esempio: Stat. Merc. Voglia far ragione a' Fiorentini, secondo la forma della detta balía, ovvero al detto ambasciadore ricevente per loro.
128) Dizion. 4° Ed. .
CIRCUIZIONE.
Apri Voce completa

pag.675



1) id: 3f11244616334f45a6fdfc570b40cf88)
Esempio: Liv. Dec. 3. E 'l dichinamento con picciole circuizioni in sì fatta maniera ammollirono.
129) Dizion. 4° Ed. .
AVVENEVOLE
Apri Voce completa

pag.348



1) id: b507a4e2580f44edbcc177377c8e3895)
Esempio: Liv. dec. 3. Tullio, il quale era tanto probo, e avvenevole, fu molto pregiato.


2) id: 5ac21fa21c24411b8763b18a93f31912)
Esempio: Legg. S. Margh. rim. Nè non ci pare cosa avvenevole Così pigliare per mano una fante.
130) Dizion. 4° Ed. .
TUMULTUARIO
Apri Voce completa

pag.170



1) id: 14957e056d694c20b1414c50c69f3e18)
Esempio: Liv. Dec. 3. Ne' quali tumultuarj combattimenti non morivano guari più Saguntini, che Cartaginesi.


2) id: 88a6e94efe224083ada9485708ed89bc)
Esempio: Ar. Fur. 46. 96. E con tumultuaria, e poca gente A un esercito instrutto si va a opporre.
131) Dizion. 4° Ed. .
AL DIMANE.
Apri Voce completa

pag.113



1) id: 4da2f493d8f74b349bf5244a9cae744f)
Esempio: Liv. dec. 3. Al dimane avendo la gente grande speranza, che pace dovesse essere.


2) id: 8a912bfec2c04a84a46e5dd691547332)
Esempio: E Liv. dec. 3. appresso: Al dimane quando egli ebbe sagrificato.
132) Dizion. 4° Ed. .
TENCIONATORE.
Apri Voce completa

pag.38



1) id: acb6534c8c6948e785df99a0f852a25a)
Esempio: Liv. Dec. 3. Eglino eleggeranno i più riottosi, e i maggiori tencionatori di tutti.
133) Dizion. 4° Ed. .
TARGA.
Apri Voce completa

pag.17



1) id: c770b7f3b7644d90bef9858f5520c32d)
Esempio: Liv. Dec. 3. A costoro fu comandato, che avessero una targa in luogo di scudo.


2) id: 5096d4ff27be48889a3e2cf2fa35de36)
Esempio: M. V. 3. 63. Catuno (portava) una grande bandiera tutta di quell'arme, colle targhe rilevate, nel campo azzurro un leone rampante.
134) Dizion. 4° Ed. .
STRANIARE.
Apri Voce completa

pag.767



1) id: 8bbd234fedbc40af800d94e940517f37)
Esempio: Liv. M. E per loro conforto gli straniaro da' Romani.


2) id: bbf846e2ef51445ebd355599e6a93ffc)
Esempio: Mor. S. Greg. 1. 7. Suole l'abbondanza del mondo tanto più straniar la mente dell'amor di Dio, quanto ec.
135) Dizion. 4° Ed. .
ROMOROSO
Apri Voce completa

pag.263



1) id: 6b3b82a7622542b1a4a8334a227a42d0)
Esempio: Liv. M. Una oste romorosa si raunò da tutte parti.
136) Dizion. 4° Ed. .
DISPARTIRE.
Apri Voce completa

pag.191



1) id: 798200bddadb40b8b77558d9b2567544)
Esempio: Liv. M. Io ho, diss'elli, dispartita, e appaciata una quistione.


2) id: 6d229c9e68ea4bc8af74108701aab36f)
Esempio: Amm. ant. 14. 1. 10. A disiguali costumi sì seguita disiguali studj, la dissimiglianza de' quali disparte l'amistà.


3) id: cca92662184c446d948453b6ce962467)
Esempio: S. Grisost. Disgiugni adunque priegoti, e disparti questa mala coppia, e rompi questo giogo.


4) id: 5a3e0a16e1834c59ba2608960cbb6b1f)
Esempio: Mor. S. Greg. 13. 2. Acciocchè esso non si disparta dalla giustizia, egli lascia di fare quello, che esso potea.
137) Dizion. 4° Ed. .
FREMITARE
Apri Voce completa

pag.527



1) id: af7409b41db74504b3100535c6c4e8ab)
Esempio: Liv. M. In cotal maniera fremitava, e parlava la plebe.


2) id: 0b8ccdc40ff94070bbbc2c6a26ad857e)
Esempio: E Dec. 3. Che gli Ernici, e Volsci fremitavano, ed eran fortemente adirati.


3) id: f8647a1b6b5f413eb1a5a414e963d5f4)
Esempio: Libr. Am. Lo pontonaio intendendo, che 'l giovane dicea di passar con coltello, cominciò a fremitar colli denti, e a smaniare con gran furore.
138) Dizion. 4° Ed. .
DISTURBANZA.
Apri Voce completa

pag.211



1) id: cdde3fc2d3484732830766abfd7dbb6a)
Esempio: Liv. M. E disturbanza, non ch'altro, entrò nel suo albergo.
139) Dizion. 4° Ed. .
PROSSIMAMENTE
Apri Voce completa

pag.753



1) id: 3208a42b812d4db1b5e25f45e50e10ad)
Esempio: Liv. M. Io saróe dittatore in questa notte prossimamente vegnente.


2) id: a62957277dcc449c9a3f83f579214f20)
Esempio: Cr. 9. 29. 1. La cui cura è quella medesima, che del polmone prossimamente si disse.


3) id: bad4d62f7b184b1597b066bf559881b8)
Esempio: E M. V. 11. 2. Infiammati per la vergogna prossimamente ricevuta.


4) id: 844153d4d6b04ff1af4db89cfaf2e19a)
Esempio: M. V. 7. 2. L'Agosto prossimamente seguente gli anni 1335. sarebbe uscito fuori del suo reame.