Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 635 msec - Sono state trovate 24076 voci

La ricerca è stata rilevata in 99586 forme, per un totale di 74535 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
97062 2524 99586 forme
72986 1549 74535 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
40) Dizion. 4° Ed. .
DISECCATO
Apri Voce completa

pag.171



1) id: b9dbce4483544f129fd4299cbe97b7ef)
Esempio: Vit. Crist. Guardava li piedi così feriti, e diseccati.
41) Dizion. 4° Ed. .
ADDOSSO.
Apri Voce completa

pag.58



1) id: bf1a45ad09234ff1b74503315ff4a92e)
Esempio: Vit. Crist. 186. E gridatogli addosso, e in testa.


2) id: 740f93d161d94d51bc802cab6411d4ca)
Esempio: G. V. 8. 72. 2. E furono più di 150. a cavallo per iscusarsi al Papa di quello, che il cardinal da Prato aveva lor messo addosso.
42) Dizion. 4° Ed. .
DAMA
Apri Voce completa

pag.7



1) id: 13aa20fd08904b378fbe97b593e539e0)
Esempio: Vit. Crist. Dama, perchè piangi tu? cui addomandi tu?


2) id: 5bba533d7aeb4e8f8e7966345e48561d)
Definiz: §. V. Onde Fare a dama, vale Giucare a questo giuoco.


3) id: 5fa55b62f9b5407fa832d0d231a84dba)
Esempio: G. V. 7. 151. 1. Non vi rimase quasi casa, nè chiesa, che non ardesse, ed eziandio la mastra chiesa di Nostra dama.


4) id: 6193c05155474ec1bbfc7d67819de132)
Esempio: Buon. Fier. 3. 2. 6. M'era parso Vederti con gli astanti fare a dama.


5) id: fda49e36ccb24ffe9928d125a3e1a32d)
Esempio: Bocc. nov. 2. 12. E a Nostra dama di Parigi con lui insieme andatosene, richiese i cherici di là entro, che ad Abraam dovessero dare il battesimo.
43) Dizion. 4° Ed. .
SUSO.
Apri Voce completa

pag.821



1) id: e68248cd3c2342c3b883d3a724baae50)
Esempio: Vit. Crist. Che vi fu posto nel fieno suso.


2) id: 74356f665edd442db78af6c18e7a6036)
Esempio: Vit. S. M. Madd. 35. Levatevi suso, e siate sani, e andatevi a procacciare il regno del Cielo.


3) id: 84a4bffbb12c41e8818ad3a59e649b0e)
Esempio: Cronichett. d'Amar. 128. I Fiorentini disfeciono a Fiesole alcuna fortezza, che rimasa v'era suso.
44) Dizion. 4° Ed. .
CROCIFISSIONE
Apri Voce completa

pag.869



1) id: d098b84820bb4dec91b283720aed67dc)
Esempio: Vit. Crist. D. Quella penosa mortale crocifissione di Cristo.
45) Dizion. 4° Ed. .
CURIOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.888



1) id: e4c475cb9327424bb14d0301d6e5f1cd)
Esempio: Vit. Crist. Ma ella diligentemente, e curiosamente lo guarda.


2) id: 32706f6751c240a89ce61759fdc4a5da)
Esempio: Vit. SS. Pad. Incomincióllo a guardare molto curiosamente, come se gliele paresse conoscere.
46) Dizion. 4° Ed. .
ESTRARRE.
Apri Voce completa

pag.319



1) id: 810f0529f1e4473e965bb00540188ecb)
Esempio: Vend. Crist. Andò all'Inferno, e parte n'estrasse fuori, e parte vi ne lasciò dentro ec. e coloro, che egli n'estrasse, sì furo li patriarchi, e profeti, e tutti li buoni.
47) Dizion. 4° Ed. .
TAVOLA.
Apri Voce completa

pag.22



1) id: 519829f4cbb045ed84a1b1ef6b7e23e6)
Esempio: Vit. Crist. Che imbandigione non conosciuta fue portata dinanzi a quella tavola!


2) id: 2255969e8f2047558a4e70f8bf8af9ca)
Esempio: Bocc. g. 3. p. 10. Chi a giucare a scacchi, e chi a tavole, mentre gli altri dormirono, si diede.


3) id: b0ae65a2b7db42c5af62c9ed79220cc4)
Esempio: Guid. G. Essendo il detto Re allora a tavola ripiena di diverse imbandigioni.


4) id: 741dbd7e06b54a989fb7516b5a7487de)
Esempio: Nov. ant. 5. 1. Appresso mangiare qual prese a giucare a zara, e qual a tavole, o a scacchi, o ad altri diversi giuochi.


5) id: 0d4ffccd2c594d528e65e6b6aec8aaf5)
Esempio: Franc. Sacch. nov. 165. Quando giucava a scacchi, e quando a tavole.


6) id: d2e87608bd3246a593b179c7674ad886)
Esempio: Malm. 5. 14. E a due tavole dar vorrebbe a un tratto.


7) id: fc3c62e1b93847d794b260673f85e18b)
Definiz: §. I. Essere a tavola, Andare a tavola, e simili, vagliono Essere, o Andare alla mensa per cibarsi.


8) id: 169f27ddae6f40eba04dde57377ed54b)
Esempio: Bocc. g. 3. f. 5. Come levate furono le tavole, così comandò, che la Lauretta una danza prendesse.


9) id: 6efe9ac1a3134af49b099b2fb8e4361f)
Esempio: Cecch. Servig. 5. 12. Costui va ricordando i morti a tavola.


10) id: e7177eca5c764751b7956075ec760934)
Definiz: §. XIII. Dar a due tavole, o Dare a due tavole a un tratto, metaf. presa dal giuoco di sbaraglino, vale lo stesso, che Fare un viaggio, e due servizj, o Pigliar due colombi a una fava. Lat. in saltu uno capere duos apros, duos parietes eadem fidelia dealbare .


11) id: f77d50ce2ad747679b2bba23b65bb7a3)
Definiz: §. XVII. Onde si dice Potere andare a tavola ritonda, di Checchessia, o stare a tavola ritonda, di Checchessia, che abbia in se somma eccellenza.


12) id: a54a575587194b95a9e1e68d0f76d17a)
Esempio: Fir. Trin. 1. 2. Questo è un giuoco di poche tavole a chiarirsene.


13) id: d31931f0dcc1404db50c1fe500e59bfc)
Definiz: §. IV. A tavola non s'invecchia; proverbio, che si usa per dinotare l'allegría delle mense.


14) id: 6c8918ac8b4543bbbb2d0cd03db1545c)
Esempio: E Passav. appresso: Stendiamo le mani a prendere questa necessaria, e virtuosa tavola della penitenza.


15) id: fe9462de2fb9423d843dd2e74759b81d)
Esempio: Red. Ditir. 28. Ma non lice ad ogni vino Di Pumino Stare a tavola ritonda.


16) id: 27c64bf0bf33477b86f3aff61478845a)
Esempio: E Bocc. nov. 41. 30. Le nuove spose ec. già a tavola erano per mangiare assettate.


17) id: c70dedf19b144389b11131fa64a3e8ad)
Esempio: E Bocc. nov. 79. 10. È maravigliosa cosa a vedere ec. le tavole messe alla reale.


18) id: f1235c5c26e34ea0911ea10de98ce69e)
Definiz: §. V. Ragionar de' morti a tavola, o Ricordare i morti a tavola; proverb. che vale Dire cosa non proporzionata al tempo, e al luogo, Far cosa impropria. Lat. loco, et tempori non consulere, non prospicere.


19) id: 927471ef98ab49d4b35f56dd62529ef2)
Definiz: §. XXII. E Tavola, per quella Carta contenente l'alfabeto, sulla quale i fanciulli imparano a leggere. Lat. tabella abecedaria.


20) id: 3f49d48681364b4eaecea810aec10122)
Esempio: Bocc. nov. 20. 4. Per la prima notte incappò una volta, per consumare il matrimonio, a toccarla, e di poco fallò, che egli di quell'una non fece tavola (quì figuratam. e vale: non arrivò a consumar l'atto carnale)


21) id: f36f7ee1d13a45c3803304963828ce57)
Esempio: Ambr. Cof. 3. 2. Sicch'e' sarebbe un trassinare, e premere Le piaghe vecchie, e ragionare a tavola De' morti.


22) id: 044d2d3128244e47b865ad856a18c6c6)
Esempio: E Bocc. nov. 29. 25. Sentendo le donne, e' cavalieri del palagio nel conte adunati per dovere andare a tavola ec.


23) id: d2dbf89736fa42c4b931df0af8bb85a5)
Esempio: Cecch. Corr. 2. 7. Anche nel campo È necessaria la cucina, e massime A chi tien grado, e fa tavola magna.


24) id: ef148c6f72c0404faf3cd3ee8ae5c4f5)
Esempio: Cr. 4. 9. 4. Da quattro, ovvero cinque generazioni di nobili sermenti porremo, e bisognerà massimamente le generazioni a tavole disporre.


25) id: 98bdbd2ce73a4d2d869f04ca76080a04)
Definiz: §. XIX. E Tavole, si dicono altresì quelle Carte aggiunte a' libri, nelle quali sono figure, immagini ec. intagliate in rame, o in legno.


26) id: 1873c8e1ba9f4b9b97b7878ef21cc80e)
Esempio: E Bocc. nov. 50. 11. Essendo noi già posti a tavola, Ercolano, e la moglie, ed io, e noi sentimmo presso di noi starnutire.


27) id: 96611475734549ad8d24a28354acf041)
Definiz: §. XVI. Tavola ritonda, o rotonda, era un antico Ordine di cavallería, che si disse anche Tavola vecchia, a distinzione dell'istesso Ordine rinnovato detto Tavola nuova.


28) id: 80787611c1e04db7b43ec20d593c6483)
Esempio: M. V. 5. 74. Misono innanzi a' signori, che si facesse una tavola, nella quale si scrivessono tutti i beni immobili della città, e del contado.


29) id: a091266473014fffa68628cd114e520a)
Esempio: Serd. stor. 1. 11. Con uguale avvedimento fecero le tavole delle declinazioni, delle quali oggi si servono i marinari a trovare la latitudine ec. de' luoghi.


30) id: 2271594819d046c18d75340ad419473b)
Esempio: Bocc. nov. 73. 10. Che avrem noi a fare altro, se non ec. andare alle tavole de cambiatori, le quali sapete, che stanno sempre cariche di grossi, e di fiorini.


31) id: 046d6dca5b8446b4b5759ff2f4918ffa)
Esempio: Franc. Sacch. nov. 121. In quelli tempi, che morì Papa Urbano Quinto, una tavola essendo di lui posta in una nobile chiesa d una gran città, vidi a quella essere posto un torchio acceso di due libbre.


32) id: efa4ab412de64982814fde9669c9e4f4)
Esempio: Borgh. Mon. 185. Onde ebbero agevolmente principio le tavole del cambio minuto, e a bell'agio, e ad altro fine conseguentemente del grosso: che mi piace quì per ora chiamare co' nostri vecchi, che presero il nome puro de' Latini, tavola, e tavoliere quel, che oggi diciamo banco, e banchiere.
48) Dizion. 4° Ed. .
MINUZZAME
Apri Voce completa

pag.250



1) id: 4d860c92842f4beba68427579064245d)
Esempio: Vend. Cr. Manicai di quelli pani, e di quelli pesci, e soperchionne venti cofani pieni di minuzzame.
49) Dizion. 4° Ed. .
SCALETTA
Apri Voce completa

pag.352



1) id: d636846b4247470f910fe47dfe4f2f64)
Esempio: Vit. Crist. Posta anche un'altra scaletta piccola dal lato dinanzi.


2) id: cff17168162e4081ae3ebe05289d9d94)
Esempio: E Franc. Sacch. nov. 229. Con questa soma ne va a uno uscetto, dal quale scendea una scaletta in una stalla.
50) Dizion. 4° Ed. .
FAMIGLIARITÀ, FAMIGLIARITADE, e FAMIGLIARITATE
Apri Voce completa

pag.341



1) id: c08e4af9876745d0b76b0ccf38842b47)
Esempio: Vit. Crist. Perocchè perviene l'anima in una famigliaritade, e confidenza.


2) id: 5ad6f6e1832f44deaf3d2a40da87ea79)
Esempio: Dial. S. Greg. 1. 4. Andò un dì a lui con grande famigliaritade.


3) id: 5f65ca9bd3794040ac51e1c874f7bce8)
Esempio: Maestruzz. 2. 41. Iscusa la famigliarità, ovvero vergogna coloro, che partecipano collo scomunicato? Risp. S. V. È da dire, che se quella familiarità è quella, della quale si dice nel cap. Quam multos, iscusa il participante.


4) id: b4f82096645e460ba24323b90953d007)
Esempio: Bocc. nov. 17. 45. Cominciò seco tanta famigliarità a pigliare in pochi dì che ec. fecero la dimestichezza non solamente amichevole, ma amorosa divenire.
51) Dizion. 4° Ed. .
ADDESTRATORE.
Apri Voce completa

pag.54



1) id: 95d308eca2234234922e59dc4c35c1a7)
Esempio: Vit. Crist. Questi sono li baroni, conti, donzelli, e addestratori.
52) Dizion. 4° Ed. .
SOZZURA.
Apri Voce completa

pag.628



1) id: 3e4b5f03b31b43a0938935e8183b14c6)
Esempio: Vit. Crist. Gittanli lo fango, e l'altre sozzure nel volto.


2) id: 545fac8239cd48d28b754e25d0e6035c)
Esempio: Mor. S. Greg. 1. 9. Dopo la gloria dell'ammaestrare, si dee purgare la sozzura del pensiero.


3) id: c6754e29b7524983aa59f47c618ccd1c)
Esempio: Fr. Giord. Pred. S. Il loto, che quì è sozzo, nell'Agnolo è bello, onde non è sozzura nell'Agnolo.
53) Dizion. 4° Ed. .
SOLENNIZZARE
Apri Voce completa

pag.572



1) id: 66e81957c77148b7999b37d1b54e092d)
Esempio: Vit. Crist. Perciocchè non fu mai nullo dì così solennizzato.
54) Dizion. 4° Ed. .
FAMIGLIARESCAMENTE, e FAMILIARESCAMENTE
Apri Voce completa

pag.341



1) id: b35c2b14a35b48019ece43e3888f3aaf)
Esempio: Vit. Crist. Vedi come affettuosamente, e familiarescamente parla a loro, e confortagli all'orazione.
55) Dizion. 4° Ed. .
IMBANDIGIONE
Apri Voce completa

pag.718



1) id: 45b2f0fabaa44baa9e422b650b7554e1)
Esempio: Vit. Crist. Or che imbandigione non conosciuta fue portata dinanzi a quella tavola?


2) id: bb51121611ce4704a625cbfcae7e7a3b)
Esempio: Tav. Rit. Eglino andarono a mangiare dimolte buone imbandigioni.
56) Dizion. 4° Ed. .
MEMORIALE
Apri Voce completa

pag.202



1) id: a4d77f1cb10c49b581d27faf4cb65c11)
Esempio: Vit. Crist. D. Questo è quel memoriale, che fa l'anima grata a Dio.
57) Dizion. 4° Ed. .
ABBOMINANDO.
Apri Voce completa

pag.11



1) id: 056aa63ef3894aa69ddef8c218eb2676)
Esempio: Segn. Crist. instr. p. 47. Basterebbe a condannare le loro speranze dinanzi a Dio, come abbominande.
58) Dizion. 4° Ed. .
INCROCICCHIATO
Apri Voce completa

pag.791



1) id: c83744951ae14e29a00b25cb12879765)
Esempio: Vit. Crist. Colle braccia incrocicchiate, e col viso pieno di lagrime.
59) Dizion. 4° Ed. .
INDECENTE
Apri Voce completa

pag.792



1) id: 9e56e0a6ce8e48f399938fcac8fe2dac)
Esempio: Segn. Crist. instr. 3. 28. 3. Che è riputata indecente dagl'infedeli.