Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 626 msec - Sono state trovate 23993 voci

La ricerca è stata rilevata in 99720 forme, per un totale di 74751 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
97128 2592 99720 forme
73135 1616 74751 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 4° Ed. .
FRODA
Apri Voce completa

pag.532



1) id: 89c857a94cd342ab91b1b2af5fe1bd3f)
Esempio: Vit. S. Ant. Lo dimonio ec. padre di froda, e di menzogna.
81) Dizion. 4° Ed. .
FAMUCCIA
Apri Voce completa

pag.342



1) id: 5729545af06c483392795c939b815a57)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Perchè si destava allotta un poco la famuccia.
82) Dizion. 4° Ed. .
FATTUCCHIERA, e FATTUCCHIARA
Apri Voce completa

pag.415



1) id: b3bacb5614634e35a545b1a117ae4b82)
Esempio: Vit. S. Ant. Questo si fue per malizia d'una malvagia femmina fattucchiara.
83) Dizion. 4° Ed. .
ALLO SCURO.
Apri Voce completa

pag.129



1) id: aefd5ef9ac384770a34560b02b332876)
Esempio: Vit. S. Ant. Di queste cose antiche sono tutti molto allo scuro.
84) Dizion. 4° Ed. .
GRATTUGIARE
Apri Voce completa

pag.664



1) id: da1c036efea64811af85983013543d4e)
Esempio: Vit. S. Ant. Gli tormentavano su gli eculei, gli grattugiavano sulle grattuge.
85) Dizion. 4° Ed. .
CHIESUCCIA.
Apri Voce completa

pag.649



1) id: d9b8a8c513b647b498f2c4c8451fa0b5)
Esempio: Vit. S. Ant. Veduta una chiesuccia rovinata, vennegli in pensiero di ristaurarla.
86) Dizion. 4° Ed. .
SINGULARISSIMAMENTE, e SINGOLARISSIMAMENTE
Apri Voce completa

pag.537



1) id: d0b501ea9bb4490887c177a4aa195f42)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. P. N. Anzi in questo si dilettavano singularissimamente.
87) Dizion. 4° Ed. .
AVVITICCHIARE
Apri Voce completa

pag.356



1) id: 8169b6bfc09e45e48d53f0013d999504)
Esempio: Vit. S. Ant. Parea, che quelli serpi se li volessero avviticchiare addosso.


2) id: 24f8b5dcf9924858ab567e99a5bf98cd)
Esempio: Tass. Ger. 20. 99. Com'olmo, a cui la pampinosa pianta Cupida s'avviticchi, e si marite.
88) Dizion. 4° Ed. .
AVVELENATORE
Apri Voce completa

pag.347



1) id: bc66b61fbabe4eb19f981837daa922ab)
Esempio: Vit. S. Ant. Vedde molte bestie cornute, serpenti avvelenatori, lupi affamati ec.


2) id: 8fc8c1ce837644b19b18870b95e0f975)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 56. Nella qual gloria Tiberio si pareggiava a quegli antichi, che l'avvelenatore a Pirro scopersono.


3) id: 184cc332f7974266807d7f711895b2ab)
Esempio: Sen. ben. Varch. 5. 13. È venefico, ovvero avvelenatore colui, il quale credendolo tossico, dà a bere a uno del trebbiano.


4) id: 9d2e9d085a6149fa85c6bd184f222cf0)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 4. 99. Tiberio a lei niente, alla madre voltatosi disse: da che ella m'ha per avvelenatore, non si maravigli, se io le farò qualche scherzo.
89) Dizion. 4° Ed. .
ATTRAPPATO
Apri Voce completa

pag.321



1) id: 9214a8478ed64411b92746cf5aa7e9a3)
Esempio: Vit. S. Ant. Sanóe un uomo attrappato per tutta la vita sua.
90) Dizion. 4° Ed. .
BATTITO
Apri Voce completa

pag.402



1) id: 4e46814860b143ac9d4fe6f5228629f7)
Esempio: Vit. S. Ant. Comincióe la pulcella avere un gran battito al cuore.
91) Dizion. 4° Ed. .
POCO STANTE.
Apri Voce completa

pag.643



1) id: 40b8dee3aac646b18e79b6c2327080b2)
Esempio: Vit. S. M. Madd. 77. Ed ecco poco stante messer Giesù fu rimenato a Pilato.
92) Dizion. 4° Ed. .
STRANIATO.
Apri Voce completa

pag.767



1) id: 555813e191b942219eed2a8c91a14d18)
Esempio: Vit. S. M. Madd. 229. Ragionando come il popolo d'Iddio era allargato, e straniato.
93) Dizion. 4° Ed. .
RIVERENTE.
Apri Voce completa

pag.250



1) id: 56c5bf472b3a427480bf958bb5f52295)
Esempio: Vit. S. M. Madd. 10. Riguardò Marra, che era ivi in terra tutta riverente.
94) Dizion. 4° Ed. .
GUSTARE
Apri Voce completa

pag.702



1) id: 5a3cf5f851c64863860e73ee7ade50b6)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. La donna nostra intese bene queste parole, e gustolle.
95) Dizion. 4° Ed. .
DEPRAVARE
Apri Voce completa

pag.74



1) id: 68a3fe0063ff420faba291da903a2813)
Esempio: Vit. S. Ant. I peccati de' primi uomini depravarono la natura delle cose.


2) id: 3f0163f02b6045a0a0cf06f4b5b84c02)
Esempio: Bemb. stor. 2. 15. Dandogli sopra ciò eziandio corruttori a depravare il puerile ingegno.


3) id: 7fa5c4b0e4cf4f02b693205aa12d2c9d)
Esempio: Fir. disc. an. 20. Il Carpigna, che aveva già depravato l'intelletto della esorbitante ambizione ec. si partì a rotta.
96) Dizion. 4° Ed. .
ESTRAORDINARIAMENTE.
Apri Voce completa

pag.319



1) id: 1af45d80f22e4ad38395d2e7d47e9635)
Esempio: Vit. S. Ant. Lo cuore allegro, e contento fae la faccia estraordinariamente chiara.
97) Dizion. 4° Ed. .
SMOZZICATO
Apri Voce completa

pag.552



1) id: 3f73f26e633847df8ccd3f014a2e527e)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. 255. Vennono, e trovarono questo corpo santissimo così ismozzicato.


2) id: 59ba91e674a3431c9f60332bb88c9da3)
Esempio: E Vit. S. Gio. Bat. 257. Vedi, che ripognamo questo corpo ismozzicato sanza la testa.


3) id: 7f7cd55c4b154b4fab4de691465218c1)
Esempio: E Vit. S. Gio. Bat. appresso: Portando in uno vile mantelluccio, che s'avevano levato da dosso, quel beatissimo corpo così smozzicato sanza la testa.


4) id: 8f81d2dbca9a4e309b4904c10959779b)
Esempio: Maestruzz. 1. 18. Gli smozzicati spontaneamente sanza giusta cagione, ec. sono rifiutati a promozione.
98) Dizion. 4° Ed. .
FRANCAMENTE
Apri Voce completa

pag.515



1) id: f68b3247b6ec45d5b2bff0181946952f)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Fa' francamente, Giovanni, quel, che t'è commesso da Dio.
99) Dizion. 4° Ed. .
PELLICCIONE, e PILLICCIONE
Apri Voce completa

pag.539



1) id: 53e9a2e2a11145a1b9453730265eec3d)
Esempio: Vit. Plut. P. S. 23. Stavano da una parte li vecchi colli pelliccioni.


2) id: 8ad117d827fa42f99c311108dd8a98a2)
Esempio: E Bocc. num. 40. E messosi in dosso un pilliccion nero a rovescio, in quello s'acconciò in guisa, che pareva pure un orso.