Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 1° Ed. .
MENTITORE
Apri Voce completa

pag.522


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
MENTITORE.
Definiz: Che mentisce. Lat. *mentitor, mendax.
Esempio: Bocc. Lett. Se medesimo faccendo mentitore, se ne penta.
Esempio: Vit. Plut. Ma Alessandro volendo, che 'l suo indovino fosse mentitore.
Esempio: Vit. S. Pad. Se egli si fosse voluto scusare, non poteva convenevolmente, e sarebbe stato tenuto mentitore.
Esempio: Mor. S. Greg. Niente per tanto fu mentitore, e ultimamente, che 'l nostro antico nimico fu del tutto mentitore.