Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
ALL'ULTIMO.
Apri Voce completa

pag.132


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
ALL'ULTIMO.
Definiz: Posto avverbialm. Ultimamente, Alla fine, Finalmente. Lat. tandem, denique, postremò. Gr. τέλος.
Esempio: Petr. son. 196. L'ira cieco del tutto, non pur lippo, Fatto avea Silla, e all'ultimo l'estinse.
Esempio: G. V. 12. 108. 9. All'ultimo avvegnadio, amantissimo principe, che la maestà reale la circonvezione degli emuli ec. scacci ec.
Definiz: §. All'ultimo degli ultimi, vale lo stesso:
Esempio: Cecch. Mogl. 1. 2. All'ultimo degli ultimi, se Spina è mia sorella, è vostra donna.