Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 2° Ed. .
PROSTERNERE
Apri Voce completa

pag.643


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
PROSTERNERE
Definiz: V. L. Gettare in terra, abbattere.
Esempio: San. Grisost. Eziandio esso Diavolo, loquale principalmente l'opprime, e prosterne.
Esempio: E S. Grisost. appresso. Che se per cagione, che tu sie una volta sconfitto, e prostrato, non solamente, ec.
Definiz: ¶ In signif. neut. passiv. distendersi in terra.
Esempio: Vit. S. Pad. E quando è detto i Salmi, secondo loro usanza, si prosterneano in orazione sopra le forme del coro.
Definiz: ¶ Per metaf. allungarsi, dilatarsi ne' ragionamenti. Latin. sermonem protrahere.
Esempio: Teolog. Mist. Ed egli si getta al favore umano, prosternendosi nella laude degli huomini.