Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
SUPERBIENTE.
Apri Voce completa

pag.1651


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
SUPERBIENTE.
Definiz: Che s'insuperbisce. Lat. superbiens.
Esempio: Am. 49. Diedero aperta via, a' superbienti giganti.
Esempio: E Amet. 58. Non solamente le mie angosce, ma le tue forze, superbiente schernisce.
Definiz: §. Per metaf. Latin. superbiens, se efferens, luxurians, exultans.
Esempio: Cr. 5. 1. 7. Se l'umore superbiente non si spanda per lato, ma mandi i rami in alto, si dee ricidere.