Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
GUAIRE
Apri Voce completa

pag.684


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
» GUAIRE
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
GUAIRE.
Definiz: Quasi metter guai, Dolersi, e Rammaricarsi; e si dice più comunemente del cane, quando egli ha tocco qualche percossa. Lat. eiulare. Gr. ὀλοφύρεσθαι, θρηνεῖν.
Esempio: Varch. Ercol. 61. Guaire, che i Latini dicevano eiulare, onde nacque la voce guai, è anch'egli solamente neutro.
Esempio: Malm. 9. 57. Il principe a quel grido, a quel guaire, Quale a soqquadro il vicinato mette, Si sente tutto quanto imbietolire.
Definiz: §. Per Qualunque abbaiare de' cani. Lat. latrare.
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 2. 99. Forse ch'e' sentiranno il can guaire.