Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
PENETRATO.
Apri Voce completa

pag.1180


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
PENETRATO.
Definiz: Add. da Penetrare.
Esempio: Boez. Varch. 2. pr. 1. Ma egli è tempo, che tu pigli per bocca, ed assaggi alcuna cosa tenera, e dilettevole, la quale penetrata all'interiora, ti faccia la via a' beveraggj più gagliardi.
Esempio: Sag. Nat. Esp. 260. Osservammo, ec. riempimento soperchio di roba penetratavi.