Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
BUTTERO
Apri Voce completa

pag.491


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
» BUTTERO
BUTTERO.
Definiz: Quel segno, che lascia la trottola percotendo col ferro.
Esempio: Franc. Sacch. Op. div. Pareva una trottola, che vi fosse stato su fatto a' butteri.
Definiz: §. I. Per quel Segno, o Margine, che resta altrui dopo il vaiuolo, o simili. Lat. cicatricula.
Esempio: Luig. Pulc. Frott. Latte d'asina a cogna, Che dicon, che bisogna A' butteri, e lentiggini.
Definiz: §. II. Buttero, si chiama anche il Guardiano, che ha cura delle mandrie de' cavalli.