Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 1° Ed. .
SPENNACCHIATO
Apri Voce completa

pag.830


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
SPENNACCHIATO.
Definiz: Add. Qui è metaf. e vale, male in arnese.
Esempio: Liv. dec. 3. Nondimeno così spennacchiato, com'era, il conosceva la gente, e dicevano, ch'egli era stato conestabile.
Esempio: Morg. Rimase Orlando tutto spennacchiato, Quando e' sentì quel che 'l cugino ha detto [cioè confuso, e sbigottito] Lat. consternatus.