Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
TINELLO
Apri Voce completa

pag.1692


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
» TINELLO
Dizion. 4 ° Ed.
TINELLO.
Definiz: Diminut. di Tino.
Definiz: §. Tinello: nelle corti de' Principi: è il Luogo dove mangiano i Cortigiani. Latin. auliculorum coenaculum.
Esempio: Matt. Vill. 3. 43. I suoi ostieri tenne alla reale, con apparecchiamento di nobili vivande, con gran tinello di Cavalieri.
Esempio: Ar. Sat. 2. E spesso Causi che l'ora del tinel gli valichi.