Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
RINUNZIAZIONE, e RINUNZIAGIONE; RENUNZIAZIONE, e RENUNZIAGIONE
Apri Voce completa

pag.204


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
RINUNZIAZIONE, e RINUNZIAGIONE; RENUNZIAZIONE, e RENUNZIAGIONE.
Definiz: Rinunziamento, Rifiuto. Lat. abdicatio. Gr. ἀποκήρυξις.
Esempio: G. V. 8. 5. 5. Molti Cristiani teneano Celestino per diritto, e vero Papa, non ostante la sua renunziagione.
Esempio: E G. V. 11. 59. 1. Egli ebbono dal comune di Firenze fiorini 25. mila d'oro per la dazione della terra, e rinunziagione della signoría di quella.
Esempio: Vit. SS. Pad. Dimandatene questo frate, che fuggì ignudo, perciocchè io non pervenni a così perfetta rinunziazione.
Esempio: Maestruzz. 1. 24. I conversi ancora si tondono per la renunziazione delle cose temporali, ma non si radono, perchè non s'occupano ne' divini misterj.