Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
BALÍA
Apri Voce completa

pag.374


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
BALÍA.
Definiz: Coll'accento sopra la seconda sillaba, Podestà, Autorità. Lat. auctoritas, potestas. v. Flos 4. Gr. ἀρχή.
Esempio: G. V. 1. 39. 1. Il quale fece, che nullo potesse stare in nulla balía più di cinque anni.
Esempio: E G. V. 9. 93. 1. I Capitani di Genova ec. rinunziarono la lor balía, e signoría.
Esempio: Bocc. canz. 6. 2. A quel, che nacque per la morte mia, Presa mi desti, ed hammi in sua balía.
Esempio: Petr. canz. 39. 2. Mentre che 'l corpo è vivo, Hai tu 'l freno in balía de' pensier tuoi.
Esempio: Dant. Inf. 19. Imprima ec. Che ponesse le chiavi in sua balía.
Definiz: §. I. Per Forza, Fortezza.
Esempio: Sagg. nat. esp. 25. Secondo che l'esser più, o men gravi di spezie gli rende abili da minore, o maggiore altezza a resistere alla forza, e balía dell'aria.
Definiz: §. II. Essere di sua balía, vale Esser libero, o non sottoposto ad alcuno.
Esempio: Bemb. stor. libr. 2. Quegli eziandio di Norimbergo, grande, e bella città, e soprattutto libera, e di sua balía nella Magna.