Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
TRATTA.
Apri Voce completa

pag.1721


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
TRATTA.
Definiz: Verbale da trarre, spazio, distanza. Lat. iactus us.
Esempio: Dant. Purg. 15. E tanto si diparte Dal cader della pietra in igual tratta.
Definiz: §. Tratta: Tutta quella lunghezza di spazio, per la quale passa la cosa tirata.
Esempio: Boc. Nov. 31. 20. Si videro forse, per una tratta d'arco, vicino alla nave (diremmo anche Tiro)
Definiz: §. Tratta di Sospiro: significa l'Atto del gittar sospiri.
Esempio: Dant. Purgat. 31. Dopo la tratta d'un sospiro amaro, A pena ebbi la voce.
Definiz: §. Tratta: il Tirar con forza, stratta, strappata.
Esempio: Tav. Rit. Fermasi di tutta sua forza, e da sì gran tratta, che roppe tutti i legámi.
Definiz: §. Tratta: Facultà, e licenzia d'estrarre.
Esempio: M. V. 3. 57. Erano infamati d'aver venduta la tratta, e lasciato trarre il grano della lor maremma.
Definiz: §. Tratta: il Trarre i nomi, o simili delle borse, a effetto di conseguir uffici, o altro. Lat. sortiri.
Esempio: Cron. Mor. Preso di loro sospetto fu vietato la tratta.
Esempio: E Cron. Mor. altrove. E questo si vede per le tratte già fatte in molti gonfaloni.
Esempio: Tac. Davanz. Ann. Perciò non si mandasse in Asia, benchè toccali per tratta.
Esempio: E Tac. Davanz. Ann. 43. E ovunque andasse sovrano a qualunque reggesse a tratta, o a mano.
Definiz: §. Tratta: Accorrimento, concorso.
Esempio: G. V. 9. 329. La tratta fu gagliarda, e di volontà, ma male ordinata.
Definiz: §. Tratta: Moltitudine, turma, seguito.
Esempio: Dan. Inf. 3. E dietro li venia sì lunga tratta Di gente, ch'io non averei creduto, Che morte tanta n'avesse disfatta.
Esempio: M. V. 9. 90. Sentendo, che suo movimento era pigro, e con lunga tratta di tempo.
Definiz: §. Tratta di fune: Pena, che si dà a' rei; che oggi più comunemente si dice Tratto: ed è il Lasciare scorrer senza punto di ritegno colui, ch'è legato alla fune.
Esempio: Boc. Nov. 11. 11. Fattolo legare alla colla, parecchie tratte delle buone gliene fece dare.
Definiz: §. Tratta: chiamano ancora i mercatanti Il cavare, il trarre dal negozio proprio, o dall'amico corrispondente.