Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
SCIANCATO
Apri Voce completa

pag.1467


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
SCIANCATO.
Definiz: Che ha rotto, o guasto l'anca.
Esempio: Boc. Nov. 74. 10. E oltr'a questo era sciancata, e un poco monca, e sentiva del guercio.
Esempio: G. V. 7. 14. Il primo ebbe nome Carlo secondo, e fue alquanto sciancato.
Esempio: Dan. Inf. 25. Ch'io non scorgessi ben Puccio sciancato.
Esempio: Boc. Vit. Dan. Senza niun dubbio quella repubblica, che lo faceva conveniva andare sciancata.
Esempio: Liv. M. Fue fedito in uno de' piedi, sì ch'elli ne divenne sciancato [qui zoppo. Lat. claudus]