Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
INTONCHIARE.
Apri Voce completa

pag.1097


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
INTONCHIARE.
Definiz: Neutr. Essere in parte mangiato o roso dai tonchi, Esser guasto dai tonchi. –
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 50: Ella non ha nondimeno che far nulla con la fava, la qual, se ben intonchia qualche volta,... ella non muffa.
Esempio: E Allegr. Rim. Lett. 145: O come i legnami intarlano, o come le pelli intignano, o come le fave intonchiano.
Esempio: Red. Esp. Insett. 143: Vi son molti frutti e legumi, che nascono coperti e difesi da' loro invogli, o baccelletti, e che pur bacano ed intonchiano.