Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
GENTILISSIMO.
Apri Voce completa

pag.588


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
GENTILISSIMO.
Definiz: Superl. di Gentile. Lat. generosissimus, venustissimus. Gr. γενναιότατος, χαριέστατος.
Esempio: Bocc. g. 4. p. 18. Dall'aiuto d'Iddio, e dal vostro, gentilissime donne, nel quale io spero, armato, ec. procederò avanti.
Esempio: Com. Inf. 28. Vi morì il consolo Paolo Emilio, e ventimila tra uomini patrizj stati consoli, e trentamila senatori, tra morti, e presi, e trecento gentilissimi grandi uomini.
Esempio: Red. Ins. 24. Onde quel gentilissimo Italiano poeta cantò.
Esempio: E Ditir. 32. Quando il vino è gentilissimo, Digeriscesi prestissimo.