Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 2° Ed. .
TAVERNAIO.
Apri Voce completa

pag.865


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
TAVERNAIO.
Definiz: Quegli, che tien taverna, oste. Latin. caupo.
Esempio: Lib. mott. Un tavernaio dicendogli uno, che comperava carne da lui, perchè gli vendesse meglio.
Esempio: Vit. S. Pad. Fece chiamare lo suo fattore, che era sopra li tavernai, e comandógli, ec.
Esempio: Maestruz. Se sono pubblicamente tavernai, e tre volte ammoniti, non se ne rimangono, ec.